Alla scoperta dei Grandi parchi americani

   

Documenti Stati Uniti   arrow


PROGRAMMA VIAGGIO SENZA VISTO
per maggiori informazioni: poliziadistato.it, usembassy.gov

Dal 12 gennaio 2009 per i viaggi negli Stati Uniti è obbligatorio compilare on-line il modulo per l’autorizzazione al viaggio elettronica (ESTA), da un massimo di 3 giorni prima della partenza (anche se le autorità consigliano di farlo il prima possibile). Al termine della procedura il sistema vi dirà se siete autorizzati a imbarcarvi in un volo per gli Stati Uniti ma non vi darà l’assoluta certezza che sarete accettati nel territorio americano. Per compilare il modulo, vai qui: ESTA. Per maggiori informazioni visita la pagina dell’ambasciata americana dedicata all’ESTA: Us Embassy L’autorizzazione sarà valida per un periodo di due anni (o fino alla scadenza del passaporto), quindi in caso di più viaggi in questo lasso di tempo non è necessario richiedere più autorizzazioni, ma semplicemente aggiornare i dati.

Il passaporto per entrare negli Stati Uniti d’America


Per recarsi negli Stati Uniti d’America senza necessità di visto, usufruendo del programma “Visa Waiver Program – Viaggio senza Visto”, sono validi i seguenti passaporti:

  • passaporto elettronico, unico tipo di passaporto che viene rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006;
  • passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005;
  • passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Ricordiamo che per usufruire del programma “Visa Waiver Program” (Viaggio senza visto) è necessario:

  • viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
  • rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
  • possedere un biglietto di ritorno.


In mancanza anche di uno dei requisiti elencati, è necessario richiedere il visto. Ricordiamo che il passaporto deve essere in corso di validità: la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia. La mancata partenza dagli U.S.A. entro i 90 giorni, potrà compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma.

I minori potranno beneficiare del Visa Waiver Program solo se dotati di passaporto individuale, non essendo sufficiente la loro iscrizione sul passaporto dei genitori. Nel caso in cui il minore sia iscritto nel passaporto di uno dei genitori, bisognerà richiedere il visto, qualunque sia il periodo di soggiorno negli U.S.A

NUOVE DISPOSIZIONI

Le Autorità americane hanno di recente annunciato l’introduzione un nuovo sistema elettronico di registrazione on-line dei dati dei cittadini degli Stati facenti parte del Visa Waiver Program (VWP) che si recano temporaneamente negli Stati Uniti per turismo o per motivi di lavoro. L’“Electronic System for Travel Authorization” (ESTA) sostituirà la compilazione del modulo cartaceo I-94W (tale modulo viene distribuito dal personale di bordo dell’aereo insieme al modulo per la dogana prima di atterrare sul suolo americano) e consentirà alle autorità degli Stati Uniti di effettuare il controllo sulle persone che hanno intenzione di entrare in territorio statunitense prima del loro imbarco su nave o aereo.

La nuova procedura è diventata esecutiva ed obbligatoria a partire dal 12 gennaio 2009 e ha sostituito il modello I-94W.

Le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:

1)“Authorization Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on – line ed una conseguente nuova autorizzazione;

2)“Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato americano presso il quale è stata fatta richiesta per il visto per gli Stati Uniti;

3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione.

Un’autorizzazione “ESTA” (come già avviene attualmente in base al Visa Waiver Program) non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti autorità doganali e di frontiera.

Al fine di facilitare il processo di valutazione dei dati forniti con la registrazione, si consiglia di compilare il modulo ESTA non meno di 72 ore prima della partenza. Se sei in procinto di partire a questo link puoi compilare il modulo: ESTA.

APPROFONDIMENTI


 


2.256 commenti

  1. Marco scrive:

    Salve, sono stato negli USA lo scorso Maggio 2014 dal 19 al 30.
    Ritorno quest’anno quasi gli stessi giorni, giorno più giorno meno, il passaporto è ok perchè non ha nemmeno un anno, anche l’ESTA è ancora valido che io sappia giusto?…ecco se ancora valido, però i dati sul volo e sull’alloggio ovviamente non sono gli stessi, posso semplicemente riaprile la pratica, modifcare i dati e salvare, o devo farlo di nuovo?
    Grazie!

  2. Alan scrive:

    Ciao,
    ho letto che la marca da bollo non è più necessaria da apporre sul passaporto, ma trovo notizie contraddittorie, potete darmi delucidazioni?
    Grazie

  3. Valeria scrive:

    Buongiorno,

    Mi recherò a Miami per 5 giorni, successivamente il mio viaggio proseguirà per i Caraibi. Al rientro in Italia è previsto uno scalo a Miami. Ho già fatto l’ESTA, è valido per entrambe le volte in cui entrerò negli Stati Uniti? Oppure dato che al ritorno faccio solo scalo devo modificarlo?

    Grazie mille

  4. Andrea scrive:

    Ciao Alessandra,
    Devo recarmi per un intervento chirurgico negli Stati Uniti a breve (sono cittadino italiano). Dopo aver ottenuto il passaporto mi sembra di aver capito che basta fare l’esta e sono in regola , giusto ?
    Per l’esta serve il passaporto elettronico o basta quello normale ?
    Se si, sapresti anche gentilmente dirmi i tempi per ottenere il passaporto e i tempi per l’accettazione dell’esta ?
    Inoltre nel compilare l’esta, quale motivazione devo scegliere, turismo o affari ?
    Grazie

  5. Caterina scrive:

    Ciao,

    volevo sapere se l’ESTA va fatto anche per mio figlio che ha 5 mesi.

    grazie e saluti

    Caterina Formisano

  6. Gioia scrive:

    Ciao, ho compilato l’Esta indicando che sarei stata in transito dal momento che il mio volo successivo sarà per il Guatemala e non il ritorno per l’Italia. Credo di aver sbagliato perchè trascorrerò una settimana in Florida prima di andarmene. Il concetto di transito si applica solo se si riparte immediatamente verso un paese terzo?

    Grazie,

    Gioia

    • Alessandra scrive:

      Ciao Gioia,
      il transito prevede che tu stia soltanto in aeroporto negli Usa per poi ripartire verso un altro Paese.
      Nel tuo caso non è transito, ma devi inserire l’indirizzo dell’alloggio in Florida. Devi però avere anche un biglietto di ritorno per l’Italia, se è il Paese dove risiedi. Penso che tu sia ancora in tempo a cambiare le informazioni modificando la tua domanda Esta.

  7. Elisabetta scrive:

    Ciao Alessandra, grazie per le informazioni presenti in questo articolo.
    Io sono proprio “novellina” in queste cose! e avrei bisogno di un tuo aiuto!
    Io il 1 dicembre devo iniziare a lavorare a miami. Come documenti dispongo solo del passaporto.
    Cosa mi occorre fare di altro? il visto o la registrazione online ESTA?
    devo solo restarci tre mesi mi spiegava il mio titolare e poi tornare in italia x rinnovare dei documenti e ripartire.
    Ti ringrazio veramente tanto!

    • Alessandra scrive:

      Ciao Elisabetta,
      devi prima ottenere un visto di lavoro, altrimenti non puoi andare negli Usa a lavorare. Se il datore di lavoro non ti ha fatto da sponsor per il visto, è una cosa illegale perché in nero.

  8. Michela scrive:

    Ciao Alessandra lo scorso anno io e la mia famiglia siamo andati a Miami e tutti e quattro abbiamo fatto ESTA, a natale vorremmo andare a New York pero’ il passaporto dei miei figli scade il 20 gennaio 2015, il ns riesntro e’ previsto per 01/01/2015, e’ valido o deve esserci un residuo di 6 mesi?
    Grazie

  9. CLAUDIA scrive:

    Buongiorno,
    mio figlio maggiorenne, quest’estate si recherà a Miami ospite di una famiglia che vive lì per un mese e mezzo.
    Oltre al passaporto deve richiedere altri documenti, visti, o compilare moduli?
    Grazie

  10. Chiara scrive:

    Salve. Sono stata in america l anni scorso . Adesso vorrei ritornarci ma per un periodo più breve. Ho fatto la visa il documento per entrare negli stati uniti e c è l ho ancora mi scade a settembre 2015 quindi cosa dovrei fare.? Posso riutilizzare lo stesso foglio senza altri documenti o ripagare? Grazie

    • Alessandra scrive:

      Puoi usare lo stesso visto se il motivo del viaggio è lo stesso e se è in corso di validità

      • chiara scrive:

        si. il motivo e il luogo sono gli stessi dell’anno scorso. e la mia esta è valida appunto fino a settembre 2015 . ma devo richiedere il permesso di entrata ? non so da dove farlo.. sa dirmelo? ho già fatto il biglietto parto giorno 19 nov. ho letto che pur avendo esta ancora valida posso salire sull aereo ma non è permesso di entrata . come faccio ?
        grazie

        • Alessandra scrive:

          Dove l’hai letto?
          L’esta è il permesso a imbarcarti per gli Usa. L’ingresso ti sarà dato alla dogana, ma non è sicuro al 100% (per tutti è così). Aggiorna il tuo esta con i nuovi dati del volo e dell’hotel e parti tranquilla.

  11. Anita scrive:

    Salve. Sono una cittadina albanese residente in Italia da più di 10 anni, studente universitaria e lavoratrice a tempo indeterminato. Volevo chiedere se per caso era possibile anche per i residenti permanenti nei paesi che fanno parte del progetto Esta viaggiare in America senza dover chiedere il visto, considerando i costi e i tempi. Grazie mille in anticipo della risposta

  12. Fabrizio scrive:

    Il mio sponsor americano sta facendo tutta la trafila per richiedere il mio visto. Il contratto sarebbe di 5 anni. Io qua devo fare qualcosa? Devo andare in ambasciata a chiedere se devo fornire altri documenti?

  13. Sergio scrive:

    Buongiorno,
    Partiró per la Florida a novembre e Ci staró per i 90 giorni consentiti da turista. Andró poi alle Bahamas per quindici giorni. Potró poi rientrare in Florida, anche se solo per poche ore, visto che arriverei a Fort Lauderdale dalle Bahamas al mattino e ripartirei sempre da Fort Lauderdale per londra alla sera ( sarei solo in transito) ?

  14. Giuseppe scrive:

    bello questo articolo, spiega in maniera semplice tutto.
    in riferimento a questa parte qua:
    Ricordiamo che per usufruire del programma “Visa Waiver Program” (Viaggio senza visto) è necessario:

    viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
    rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
    possedere un biglietto di ritorno.

    io posso entrare in USA anche se ho il biglietto di ritorno ma non per l’italia ma per un’altro paese estero?

    • Alessandra scrive:

      Solo se non è un Paese confinante con gli Stati Uniti…

      • Federica scrive:

        Ciao Alessandra, bello questo articolo!
        A dicembre partirò per gli Stati Uniti con il mio fidanzato. Il piano di viaggio è stare un mese negli Stati Uniti e poi prendere un volo da Orlando a Cancun e fare un giro del Sud America per un massimo di tre mesi. Che visto mi serve? Mi basta il VWP oppure devo fare il visto turistico b2 non essendo in possesso di un vero e proprio viaggio di ritorno Stati Uniti Italia ma solo di quello Stati Uniti Messico????? Grazie mille in ogni caso

  15. Giancarlo Vian scrive:

    buongiorno, volevo chiedere una cosa. Io vorrei trasferirmi in USA o Canada. In questo momento stò contattando alcune ditte per avere gia un lavoro ad aprile quando volevo trasferirmi. Ho solo il passaporto in corso di validità. Cosa mi devo procurare entro aprile per poter andare tranquillo??
    attendo una sua risposta.
    Cordiali saluti Giancarlo

    • Alessandra scrive:

      Ciao Giancarlo,
      se trovi davvero un’azienda americana disposta ad assumerti, chiederanno il visto di lavoro per te e dovrai sostenere un colloquio in ambasciata. Senza il visto non puoi andare a lavorare negli Usa.

  16. Micky scrive:

    Ciao
    Ho ancora una domanda da fare! Se per due anni sono andata negli USA solo con ESTA, adesso che partiro con il visto B1/B2, mi serve qualcosa tipo ESTA, o e sufficiente solo il visto che ho nel passaporto? Grazie!

  17. Claudia scrive:

    Ciao, mi è capitata un occasione per andate 4gg a NY io e la mia bimba di 8anni, lei ha il passaporto fatto nel 2008 valido per 10anni il mio dubbio è solo sulla foto dove si vede che é piccina, secondo voi mi fanno storie al controllo??…. Grazie per una vostra risposta

  18. Micky scrive:

    Salve! Parto per USA con il visto B2 per i 6 mesi consentiti. Mi sa dire qualcuno quando posso ripartire dopo il mio rientro di 6 mesi? E se posso restare altri 6 mesi? Grazie!

    • Alessandra scrive:

      Ciao Micky,
      se resti 6 mesi in Usa, una volta tornata in Italia non c’è probabilità che ti facciano rientrare per altri 6 mesi, significherebbe che stai tutto l’anno negli Stati Uniti, venendo meno il motivo turistico. A meno che non ti rechi per business, in tal caso devi mostrare la documentazione.

      • Micky scrive:

        Grazie mille Alessandra! Comunque non vado per degli affari negli States, e neanche per restare per sempre, ma mi piacerebbe avere accanto a me il mio fidanzato piu a lungo possibile finche lui andra in penssione! Per ora non possiamo sposarci, ma comunque vogliamo tutti e due di vivere in Italia!
        Penso che al mio arrivo a Washington, chiedero piu informazioni riguardo il mio rientro negli States. Ancora grazie!

  19. Alessandro scrive:

    Ciao ho letto non ricordo dove che l’ESTA non è obbligatorio farlo se si desidera rimanere per un periodo che non supera i 90 gg… ma se li supera allora diventa obbligatorio è vera questa cosa?? grazie….

    • Alessandra scrive:

      Ciao Alessandro,
      hai fatto un po di confusione. L’esta è obbligatorio se vuoi stare in Usa massimo 90 giorni, se vuoi strci più tempo devi chiedere un visto.

      • Alessandro scrive:

        ciao grazie per l’informazione… un’altra domanda… io starò 9 gg a new york 3 gg alle cascate del niagara e 2 gg a detroit tt gli alberghi che ho scelto sono a 4 stelle e mi domandavo se gli hotel di norma a new york abbiano gli adattatori per le prese europee come caricabatterie computer portatile ecc. ecc. ne sai qualcosa??? grazie..

        • Alessandra scrive:

          Ciao Alessandro, potrebbero esserci solo negli alberghi di lusso, ma dappertutto trovi le prese americane. Puoi acquistare gli adattatori anche nei supermercati a pochi euro…

  20. Linda scrive:

    Salve, vorrei trovare fortuna negli stati uniti e cercare un lavoretto temporaneo per il tempo dei 90 giorni, la cosa che non riesco a capire, e che volevo chiedervi, è se è necessario richiedere il visto presso l’ambasciata, oppure se posso partire tranquillamente solo con il certificato esta. Grazie mille in anticipo :)

  21. deborah scrive:

    Ciao,
    un nostro dipendente dovrà andare negli stati uniti per lavoro.
    Lui è di nazionalità rumena con passaporto rumeno ma ha documenti italiani (c.i., cof. ifsc. eccEO) e residenza in Italia da anni.
    Serve visto o basta l’ESTA?
    Grazie
    Deborah

  22. Alessandro scrive:

    Ciao, io dovrei partire a metà ottobre per la Florida e mi sto informando su ciò che è necessario per la partenza, premetto che rimarrò 85 giorni e sarò ospite a casa di mio zio, volevo sapere se è il caso di fare un assicurazione medica prima di partire e se si se ne avete una da consigliarmi.
    Vi ringrazio in anticipo!!

  23. marta scrive:

    Ciao!Io sono negli Stati Uniti per le vacanze fino al 3 settembre. Per entrare ho fatto l’ESTA….è possibile posticipare la data di rientro al 15 settembre cambiando la data del biglietto di ritorno (anche cosi starei comunque meno di 90giorni)?
    Grazie mille

    • Alessandra scrive:

      Ciao Marta,
      devi guardare se ti hanno messo un timbro sul passaporto con la data massima entro la quale devi lasciare gli Usa. Se la data non è precedente al 15 settembre, puoi farlo tranquillamente. Se non c’è nessuna data, l’importante è uscire dal Paese entro 90 giorni dall’ingresso.

  24. Paolo scrive:

    Beh, lunedì sarò lì per la prenotazione effttuata per la mia compagna, al call center, un paio di giorni fa, non mi han saputo dire come fare per un minore..anzi, mi hanno detto che avrebbe dovuto registrarsi anche lui, mentre è scritto chiaro che la registrazione riguardi solo maggiorenni.
    Spero, portando nostro figlio con noi lunedì e con tutti i bollettini ecc pronti, di riuscire a fare entrambi a tempo…

    Grazie

  25. Paolo scrive:

    Buongiorno,
    io possiedo il passaporto adatto ai viaggi negli USA, mentre la mia compagna ha quello vecchio (lo deve rinnovare ora) e mio figlio di 3 anni e mezzo ha solo la carta d’identità.
    Tramite il sito della Polizia ho prenotato, per la mia compagna il giorno in cui andare a portare tutto e rilasciare le impronte digitali.
    Però non posso effettuare una prenotazione a nome di mio figlio, potendosi registrare solo i maggiorenni ed inoltre lui non deve ancora rilasciare impronte: se lo porto con me il giorno in cui vado con la mia compagna, dopo aver pagato bolli e bollettini, potrò consegnare tutto anche per il suo passaporto individuale?
    E poi, quanto tempo impiegheranno per rilasciarli? Tutti scrivono un mese, ma mi è capitato anche di averlo in tempi molto ridotti..Dovremmo partire a fine settembre massimo inizio ottobre, faremo in tempo?

Prima di scrivere un commento, accertati che la risposta che cerchi sia già sul sito o nei commenti. Usa la casella "Cerca nel sito". Le domande a cui abbiamo già risposto verranno cancellate.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + = 2

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>