Home » Documenti Stati Uniti

Documenti Stati Uniti


PROGRAMMA VIAGGIO SENZA VISTO
per maggiori informazioni: poliziadistato.it, usembassy.gov

Dal 12 gennaio 2009 per i viaggi negli Stati Uniti è obbligatorio compilare on-line il modulo per l’autorizzazione al viaggio elettronica (ESTA), da un massimo di 3 giorni prima della partenza (anche se le autorità consigliano di farlo il prima possibile). Al termine della procedura il sistema vi dirà se siete autorizzati a imbarcarvi in un volo per gli Stati Uniti ma non vi darà l’assoluta certezza che sarete accettati nel territorio americano. Per compilare il modulo, vai qui: ESTA. Per maggiori informazioni visita la pagina dell’ambasciata americana dedicata all’ESTA: Us Embassy L’autorizzazione sarà valida per un periodo di due anni (o fino alla scadenza del passaporto), quindi in caso di più viaggi in questo lasso di tempo non è necessario richiedere più autorizzazioni, ma semplicemente aggiornare i dati.

Il passaporto per entrare negli Stati Uniti d’America


Per recarsi negli Stati Uniti d’America senza necessità di visto, usufruendo del programma “Visa Waiver Program – Viaggio senza Visto”, sono validi i seguenti passaporti:

  • passaporto elettronico, unico tipo di passaporto che viene rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006;
  • passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005;
  • passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Ricordiamo che per usufruire del programma “Visa Waiver Program” (Viaggio senza visto) è necessario:

  • viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
  • rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
  • possedere un biglietto di ritorno.


In mancanza anche di uno dei requisiti elencati, è necessario richiedere il visto. Ricordiamo che il passaporto deve essere in corso di validità: la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia. La mancata partenza dagli U.S.A. entro i 90 giorni, potrà compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma.

I minori potranno beneficiare del Visa Waiver Program solo se dotati di passaporto individuale, non essendo sufficiente la loro iscrizione sul passaporto dei genitori. Nel caso in cui il minore sia iscritto nel passaporto di uno dei genitori, bisognerà richiedere il visto, qualunque sia il periodo di soggiorno negli U.S.A

NUOVE DISPOSIZIONI

Le Autorità americane hanno di recente annunciato l’introduzione un nuovo sistema elettronico di registrazione on-line dei dati dei cittadini degli Stati facenti parte del Visa Waiver Program (VWP) che si recano temporaneamente negli Stati Uniti per turismo o per motivi di lavoro. L’“Electronic System for Travel Authorization” (ESTA) sostituirà la compilazione del modulo cartaceo I-94W (tale modulo viene distribuito dal personale di bordo dell’aereo insieme al modulo per la dogana prima di atterrare sul suolo americano) e consentirà alle autorità degli Stati Uniti di effettuare il controllo sulle persone che hanno intenzione di entrare in territorio statunitense prima del loro imbarco su nave o aereo.

La nuova procedura è diventata esecutiva ed obbligatoria a partire dal 12 gennaio 2009 e ha sostituito il modello I-94W.

Le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:

1)“Authorization Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on – line ed una conseguente nuova autorizzazione;

2)“Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato americano presso il quale è stata fatta richiesta per il visto per gli Stati Uniti;

3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione.

Un’autorizzazione “ESTA” (come già avviene attualmente in base al Visa Waiver Program) non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti autorità doganali e di frontiera.

Al fine di facilitare il processo di valutazione dei dati forniti con la registrazione, si consiglia di compilare il modulo ESTA non meno di 72 ore prima della partenza. Se sei in procinto di partire a questo link puoi compilare il modulo: ESTA.

APPROFONDIMENTI



2.282 commenti finora.

  1. Nicola scrive:

    Salve signora Alessandre, siamo una coppia di Italiani che vuole cambiare vita e allora ci siamo trasfereiti in Texas precisamente ad Austin per aprire una gelateria, ma il fatto è che stanno per scadere i 90 giorni di visto turistico come da legge al 9 marzo 2015 e abbiamo appena firmato per la location giusta dopoi una ricerca frustrante di più di 2 mesi…. la domanda è possiamo uscire magari in messico o cuba o altro per poi rientrare dopo 2-3 giorni cosi da poter usufruire di nuovo dei 90 giorni da turista cosi da poter completare il nostro investimento e presentare domanda per il visto E2 ? la ringraziamo di cuore per il suo servizio alla comunità Italiana.

    • Alessandra scrive:

      No Nicola,
      purtroppo con l’Esta non è possibile terminare il viaggio in un Paese confinante con gli Usa, quindi dovete tornare in Italia a chiedere il visto per investimento.

  2. alberto scrive:

    a maggio mi recherò negli stati uniti con transito a L.A. poi Alaska (4gg), Hawaii (10gg) e di nuovo L.A. (5gg) per poi tornare in Italia. Quale nome di hotel devo dare, visto che ne avrò come minimo 3?
    Grazie

  3. vale scrive:

    Devo andare negli Usa il prossimo marzo e ho passaporto in scadenza a ottobre. Qual’è il periodo di validità che deve avere il passaporto? Ho gia l autorizzazione esta approvata. Grazie

  4. Roberta scrive:

    Ciao, vorrei un’informazione: tra qualche mese vorrei partire per frequentare un corso a New York e il visto che si richiede è l’M-1. Mi è stato detto che con questa tipologia di visto però non posso lavorare (neanche fare la barista) e vorrei sapere se è poi possibile, una volta terminati i 3 mesi di durata del corso, convertire il visto per cercare di lavorare e restare così negli USA. Grazie per l’aiuto.

  5. Marco scrive:

    salve, il 30 marzo parto per las vegas, faccio malpensa/miami/las vegas, di che documenti ho bisogno? l’esta, il passaporto e anche la marca da bollo da 40,29 euro? grazie

  6. Vivi scrive:

    Ciao a tutti,
    ad aprile farò un viaggio in Messico e a New York.
    Parto da Malpensa /Miami/Cancun quindi all’andata sono in transito negli USA, ma al ritorno mi fermerò qualche giorno a NY. Cosa devo segnare nella casella
    “Il Suo viaggio negli Stati Uniti avviene in transito verso un altro Paese?”
    Sì perchè sono in transito o NO perchè mi fermo a NY e devo indicare l’albergo ecc.
    Io penso di dover segnare NO , ma se qualcuno che ne sa più di me mi può dare indicazioni più precise gliene sono veramente grata.
    Grazie ciao
    Vivi

  7. Giada scrive:

    Ciao!

    Una domanda forse stupida ma a cui non trovo risposta: i 90 giorni come si calcolano?

    Ti faccio un esempio: se parto il 16 marzo e rientro il 14 giugno è corretto?

    Ti ringrazio!

    • Alessandra scrive:

      No, il 13 giugno è il 90esimo giorno, ma prendi il biglietto di ritorno per qualche giorno prima, se capita che spostano il volo al giorno dopo, diventi una clandestina e non puoi più viaggiare con l’Esta.

  8. cesca scrive:

    Salve;
    il prossimo marzo dovrei viaggiare verso gli Statiuniti e vorrei sapere se, una volta compilato il formulario ESTA, pagata la tassa, inviato il tutto e spero approvato, non ci sia nessun inconveniente al momento dell’arrivo in USA di entrare. Ho letto che l’approvazione del suddetto certificato non garantisce passare la dogana una volta arrivati, dato che un funzionario svolge un colloquio e puo decidere se la persona è “idonea” o no. Mi chiedo allora perché se l’ ESTA da l’ok una volta arrivata negli Stati Uniti possono negarmi l’entrata e rimandarmi a casa?? Quante probabilità ci sono che succeda ciò se ho il certificato approvato e tutto in regola? Grazie, saluti

    • Alessandra scrive:

      Ciao Cesca,
      l’esta è solo il permesso a imbarcarti per gli Usa, poi all’ingresso decidono se farti entrare o no.
      Nella maggior parte dei casi fanno entrare, se viaggi per turismo e ci stai qualche settimana, non devi preoccuparti.

  9. marianna scrive:

    Buongiorno, mia madre moglie di cittadino americano, si trova negli Usa con mio padre per turismo,hanno sbagliato la data di rientro del viaggio, partiranno il 91 giorno per l’Italia (mia mamma ha Esta) cosa potrebbe accadere?

    • Alessandra scrive:

      Ciao Marianna,
      deve cambiare il volo, altrimenti non potrà più andare negli Usa con l’esta perché sarebbe considerata un’immigrata clandestina, anche se solo per un giorno.

      • marianna scrive:

        Ma con un visto con un visto diverso potrebbe andare? Mio padre è cittadino americano

        • Alessandra scrive:

          L’esta è molto vantaggioso perché puoi viaggiare negli Usa senza chiedere un visto.
          Se non le sarà più permesso viaggiare con l’Esta dovrà chiedere un visto per tornare negli Usa e ci vogliono tanti requisiti, non è detto che glielo diano, leggi qui.
          Tuo padre può anche essere cittadino americano ma se la moglie non lo è, non ha nessun diritto di stare negli Usa.

  10. Fabrizio scrive:

    Grazie ;) quindi per loro è sufficiente il biglietto di ritorno da santo domingo senza aver bisogno di alcun biglietto di uscita dagli stati uniti via mare o via aerea? Ti dico questo perchè alcuni sostengono che io debba avere anche un biglietto aereo di uscita dagli Usa…..

  11. Fabrizio scrive:

    Ciao. Ho un quesito: sono a santo domingo e da qui andró a miami via aereo. Rimarrò in Florida circa 15 giorni per poi andare via mare alle bahamas e da lí tornare a santo domingo da dove poi ripartirò per l’Italia ( ho già il biglietto di ritorno). Ho già fatto l’esta. Mi chiedo se avrò problemi non avendo un biglietto di ritorno aereo in quanto uscirò dalla Florida via mare. Grazie per l’aiuto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 + sette =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>