Calle Ocho Festival a Little Havana, Miami

Calle Ocho Festival di Miami

 

Se passate dalle parti di Miami fra febbraio e marzo, allungatevi nel quartiere di Little Havana (il cuore cubano della città) e, in particolare a Calle Ocho, dove troverete una ricca gamma di eventi originali e unici ad attendervi: una serie di iniziative si susseguono, sul solco della tradizione latina, e culminano in quello che è considerato il più grande evento cittadino dell’anno, il Calle Ocho Festival.

Da oltre 35 anni, il Calle Ocho Festival, un festival latino che si svolge principalmente in strada, richiama quasi un milione di partecipanti: quest’anno, si tiene l’8 e il 9 marzo.

Il Calle Ocho Festival è il fanalino di coda (in ordine cronologico) di numerose manifestazioni, fra queste il Domino Tournament (quest’anno il 5 marzo), al Domino Park: si tratta di un torneo di domino a premi che non manca di richiamare una folla di partecipanti.

Altrettanto numerosi sono i giocatori di golf che si danno appuntamento al Country Club di Miami per una avvincente partita, quest’anno l’evento si tiene il giorno 6.

Per numeri e intensità, il Calle Ocho Festival svetta sugli eventi correlati di questo periodo: per avere un’idea, consideriamo che la città blinda al traffico veicolare ben 24 isolati che sono animati da concerti, balli, artisti di strada e ogni forma di intrattenimento che possa allietare non solo le serate, ma anche le giornate del Festival, considerate le più colorate e chiassose di Miami di tutto l’anno.

Calle Ocho diventa la meta imperdibile degli amanti della musica latina: nelle strade chiuse al traffico, sono allestiti oltre 30 palchi e per gran parte della giornata si può danzare e ballare, sui ritmi più vari che spaziano dal bachata alla pop music.

Fra un paso doble e una merengue, ci vuole una pausa ristoratrice e non manca di certo la scelta fra i numerosi stand degustativi nei quali apprezzare sapori e gusti provenienti principalmente dalle migliori tradizioni culinarie dell’America Latina.

Il festival è anche children-friendly: infatti, per i più piccoli ci sono svariate occasioni di divertimento e intrattenimento su misura per la loro età per rendere quanto più piacevoli le ore trascorse al Festival.

Il Festival richiama un numero impressionante di persone e, quindi, non è un caso che sia stato la location per numerosi record entrati nel Guinness dei primati: nel 1988, qui si registrò il Guinness dei primati del ballo conga, con quasi 120.000 persone impegnate nel “trenino” più lungo del mondo. Altri record sono stati registrati nel 1990 con una pentolaccia del peso di oltre 4.000 kg e nel 2000 è stata la volta del sigaro più lungo al mondo.

L’evento è considerato uno dei più calorosi e partecipati della nazione: un fiume di persone vi prende parte e la qualità degli eventi proposti è davvero alta. Insomma, di motivi per partire per Miami non mancano certo!

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

4 commenti su “Calle Ocho Festival di Miami”

  1. Ciao,non capisco per colpa di questo rifiuto del visto B2,non posso più richiedere l’Esta a vita?O dopo un tot di tempo posso usufruirne?Io soo stata lo scorso giugno negli Stati Uniti e sono andata con L’Esta,so che vale un anno,giusto?Credimi ho una confusione e una frustrazione per questo che mi è successo,dovevo raggiungere il mio ragazzo che lavora lì era tutto pronto,ci hanno consigliato questo maledetto B2 che se tornassi indietro non rifarei….:(….Un’altra cosa dopo quanto tempo posso richiedere un colloquio al consolato?(ovviamentte con una documentazione diversa).Grazie.

    1. L’esta vale due anni, ma se hai un visto rifiutato non puoi più avere l’autorizzazione approvata, devi rispondere sì a una domanda.
      Puoi chiedere un nuovo colloquio quando vuoi, se hai nuova documentazione che ti faccia sperare in un’approvazione.

  2. Ciao,ti ho già scritto,parlandoti della mia disavventura riguarado un visto B2 e il fatto che me l’abbiano respinto.Tu mi hai consigliato di richiedere un appuntamento con una documentazione divesa,ma se nel caso volessi richiedere l’Esta? con questo ”rifiuto” che mi è stato fatto del visto mi sono preclusa per sempre la possibilità di entrare negli stati uniti con un visto turistico,cioè l’esta?aspetto tue notizie,grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.