giovedì , 20 luglio 2017
Home > Eventi > Carnevale di New Orleans
Carnevale New Orleans

Carnevale di New Orleans

Calendario alla mano, avete appena notato che durante il vostro viaggio in America cadono gli ultimi giorni del Carnevale, quelli in cui coriandoli e colori, maschere e parrucche la fanno da padroni: se in Italia il Carnevale è una festa tradizionale, celebrata dal Nord al Sud, come si può festeggiare negli States?

Senza dubbio, andando a New Orleans dove il Carnevale non è solo una ricorrenza, ma una vera e propria celebrazione che trasforma il Martedì Grasso di New Orleans in una festa che non teme paragoni.

Il Carnevale, diffuso in tutta Europa, venne esportato dal conquistatore di origini francesi Jean Baptiste Le Moyne Sieur de Bienvillee: il primo Carnevale americano venne celebrato nel 1703 a Fort Louis de la Mobile. Da qui, questo periodo di festa divenne un piacevole momento di allegria in tutte le città che man mano venivano fondate.
Per quanto riguarda New Orleans pare che il Carnevale venisse celebrato già dal 1730, anche se per assumere i contorni odierni ci volle del tempo, per esempio la nascita dei Krew risale “solo” alla seconda metà dell’Ottocento.

Oggi, il Mardi Gras a New Orleans è festeggiato alla grande e, passando di qui, potrete vedere che gli organizzatori non esagerano quando definiscono il loro Carnevale come “Greatest Free Show on Earth!”.
Preparatevi, infatti, a essere travolti da musica e carri, ma anche sfilate e gruppi di figuranti il cui dress code è porpora (simbolo di giustizia), verde (simbolo di fede) e oro (potere); i negozi e gli uffici sono rigorosamente chiusi e i cittadini, insieme ai turisti, assistono alle parate in un clima di goliardia e serenità.

I responsabili di tanta allegria sono i Carnival Krew, i gruppi che organizzano i carri e che animano le strade della città nei giorni di festa, ognuno con una peculiarità. Le noci di cocco sono il dono storico che il Krewe Zulu (sfila il 17 febbraio) fa agli spettatori, la magnificenza distingue da sempre i carri del Krewe of Bacchus (sfila il 15 febbraio) mentre il Krewe of Rex (sfila il 17 febbraio) è uno dei più antichi partecipanti (dal 1872). Suscita sempre molto attesa la parata dei Krewe indiani di cui, per tradizione, non si conosce ne’ la data e neppure il percorso.

Variegati e fantasiosi sia i nomi che le tematiche degli altri Krewe: fra quelli ispirati al mondo dell’antica Grecia, c’è il Krewe Morpheus, con più di 500 figuranti (13 febbraio), mentre dalle arie decisamente più celtiche c’è quello dei Druidi (11 febbraio). Oltre alle rievocazioni storiche, c’è anche spazio per krewe che si ispirano a diversi valori, come quello Mystic Krewe of Femme Fatale (8 febbraio) fondato per favorire l’amicizia delle componenti.
Sebbene ci siano parate anche a Gennaio, il culmine dei festeggiamenti è dal 6 all’8 e dall’11 al 17 febbraio.

Oltre a osservare e rimirare le parate, per gli spettatori il Mardi Gras vuol dire anche mascherarsi e trascorrere una giornata in allegria (in molti si organizzano per un piacevole picnic), senza dimenticare di ritagliare un po’ di tempo per visitare le attrazioni connesse al Carnevale, come il Louisiana State Museum o il Germaine Cazenave Wells Mardi Gras Museum.
Dunque, per il prossimo Carnevale immergetevi nell’atmosfera festaiola di New Orleans dove la parola d’ordine è gioia e divertimento, gli ingredienti giusti per un Mardi Gras indimenticabile!

Altre letture che potrebbero interessarti

Riguardo Carlo Galici - Viaggi.city

Guarda anche

4 luglio a New York

4 luglio a New York

Nessun giorno è più americano del 4 luglio: se davvero volete scoprire il lato più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutto America.it

Tutto America.it

Condividi
Condividi
Pin
Tweet
+1
X