domenica , 19 febbraio 2017
Phoenix, Arizona

Arizona

L’Arizona è uno Stato sud-occidentale degli Stati Uniti d’America, il suo territorio confina a nord con lo Utah, ad est con il Nuovo Messico, a sud con il Messico e ad est tocca la California e il Nevada.
L’Arizona è una delle parti più aride degli U.S.A, non soltanto per la scarsità di piogge (una media annua inferiore ai 500 mm) ma anche a causa della potente evaporazione, la quale impedisce che si formino falde freatiche. Quindi proprio tale aridità unita alle forti escursioni termiche, sia stagionali sia tra giorno e notte, hanno determinato il paesaggio unico al mondo che caratterizza la regione. Intere zone desertiche o steppose, punteggiate da cacti giganteschi e sulle quali si ergono rocce come bastioni o pinnacoli. L’Arizona poi è famosissima per il Grand Canyon, che nasce sull’altipiano a nord, il quale la unisce al Colorado e che offre gole profonde in cui poter ammirare tutti i diversi strati e colori della roccia.
La capitale è Phoenix, la città più popolosa e più grande dell’Arizona nonché sesta più popolosa degli Stati Uniti.

Cenni storici
Popolata in età precoloniale da numerose tribù di indiani, i quali però sono diminuiti notevolmente non reggendo la difficile integrazione con le nuove popolazioni, sono stati relegati poi nelle riserve. Esplorata nel 1545 è appartenuta al Messico fino al 1848, soltanto nel 1912 è entrata a far parte degli U.S.A.

Attrazioni
Per visitare l’Arizona occorre avere il desiderio di viaggiare in un territorio sterminato, anche per centinaia di chilometri. Da visitare, oltre alle bellezze naturali vi sono anche Kingman, la città che dà origine alla Route66, Flagstaff con il planetario più grande del mondo e con i numerosi avvistamenti degli alieni, Qurtszine dove ancora si incontrano gli ultimi Hippyes d’America che vivono in comunità o nelle roulottes.

Cucina
Molto diffuse sono le grandi catene di distribuzione americane però si possono assaggiare i piatti del posto cucinati dai pochi nativi indiani rimasti che gestiscono alcune tipiche osterie e offrono soprattutto frittelle e fagioli.

Natura e avventura
L’Arizona è conosciuta per il suo Grand Canyon, un parco naturale di 4931 chilometri quadrati. Il Canyon è lungo più di 400 chilometri e raggiunge una profondità di 1600 metri per 26 km di larghezza. Nel Parco si ha anche il cosiddetto Deserto Dipinto, dove il giallo ocra della sabbia si alterna al verde dei cespugli, al rosso delle rocce e all’azzurro intenso del cielo. Si possono fare visite in quad oppure sorvolarlo in elicottero, comunque esiste l’ente parco a cui rivolgersi per seguire i vari percorsi organizzati.
La seconda attrazione è la Monument Valley, con le maestose rocce rosse che si infuocano di colore al tramonto. Non è riconosciuto come parco ma è il territorio sacro agli indiani, sono gli unici che lo abitano, i Navajos.
Per pernottare in tali zone comunque si può trovare alloggio nei motel delle cittadine vicine

ARIZONA, AZ – 33.354N, 112.081W

MAPPA STATO SITO UFFICIALE

ORIGINE NOME: Da Arizona, le "piccole sorgenti" nella lingua dei Papago, gli indigeni della zona, deriva il nome dello Stato.
SOPRANNOMINATO: "The Grand Canyon State"
CAPITALE: Phoenix
MEMBRO UNIONE DA: 14 Febbraio 1912 (48mo stato)
POPOLAZIONE: 4.778.332
CONFINI STATO: California, Colorado, Nevada, New Mexico, Utah
NUMERO CONTEE: 15
PERSONE POVERE: 15,5 %
MOTTO: "Ditat Deus (God Enriches)"
ALBERO: Palo Verde
UCCELLO: Cactus Wren
FIORE: Saguaro Cactus
CANZONE: Arizona

LA BANDIERA: I 13 raggi di colore rosso e d’ oro nella metà superiore della bandiera rappresentano le 13 colonie originali dell’unione e i raggi del sole provenienti da occidente. Il colore rosso e l’oro erano inoltre i colori trasportati dalla spedizione dello Spanish del Coronado alla ricerca delle sette città di Cibola nel 1540. La metà inferiore della bandiera ha lo stesso azzurro della libertà della bandiera degli Stati Uniti. Poiché l’Arizona era il più grande produttore di rame nella nazione, una stella di rame è stata disposta nel centro della bandiera. La bandierina è stata adottata nel 1917.

ECONOMIA

– AGRICOLTURA: Bestiami, cotone, latticini, lattuga, fieno.
– INDUSTRIA: Rame ed altre estrazione minerarie, trasformazione dei prodotti alimentari, elettronica, turismo.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *