sabato , 21 gennaio 2017

Iowa

Des Moines, Iowa
Des Moines, la capitale dell’Iowa

Lo Stato dell’Iowa ha molte caratteristiche che lo rendono suggestivo e pieno di fascino, anche se spesso viene sottovalutato.
Il territorio dell’Iowa confina a nord con il Minnesota, a sud con il Missouri, ad ovest con Nebraska e Dakota del Sud, ad est con il Wisconsin e l’Illinois. I fiumi Mississipi e Missouri ne tracciano i confini rispettivamente ad est e ad ovest.
Il nome dello Stato è quello di una tribù indiana autoctona, gli Iowa appunto, i quali hanno ceduto il territorio agli Stati Uniti d’America, ritirandosi in Oklahoma. La capitale è Des Moines.
In generale il territorio dell’Iowa si presenta ondulato, composto da colline che non svettano oltre poche centinaia di metri, in esso si trovano molti laghi, sia naturali che artificiali. Il clima dell’Iowa è continentale quindi con inverni molto rigidi che possono portare ad ingenti precipitazioni nevose ed invece estati molto calde con temperature che raggiungono anche i 35 gradi. Durante tutto l’anno, l’Iowa può contare anche cinquanta giorni caratterizzati dai temporali che si delineano anche con grandine e piogge rovinose.

Cenni storici
L’Iowa è uno Stato in cui i colonizzatori sono arrivati da più parti, sia francesi ma anche spagnoli e tedeschi, ognuno apportando il proprio modo di vivere ma tutti dedicandosi all’agricoltura e all’allevamento. In Iowa si hanno il maggior numero di allevatori di suini e produttori di grano di tutti gli Stati Uniti. Attualmente lo Iowa è lo Stato in cui hanno inizio le primarie per la presidenza alla Casa Bianca.

Da visitare
Il nome della capitale, Des Moines, letteralmente significa Dei Monaci. Si tratta di una città molto tranquilla, ricca di verde e giardini botanici in cui poter ammirare le bellezze della natura. Essa è stata fondata per proteggere dagli attacchi delle popolazioni Sioux e Fox i pionieri in arrivo nei territori circostanti. Dal punto di vista culturale, notevole è il Des Moines Arts Center, il quale ospita opere di Picasso, Renoir ma anche Wood e Hopper. La città dal punto di vista commerciale è molto importante in quanto rappresenta il terzo centro assicurativo del mondo.
La seconda città dell’Iowa è Cedar Rapid, la quale ha una forte influenza ceca, per essere stata colonizzata proprio dai cechi e quindi è possibili visitare il Czech Village, il Czec Museum e fare acquisti in puro stile mittleurope.

Nella vecchia capitale Iowa City, si ha un’importante università sede del Workshop Writers, essa infatti è anche definita la città degli scrittori, del calibro di Flannery O’ Connor, Irving ed altri ancora.
Curiosa da conoscere è Amana Colonies, un agglomerato di sette comunità fondato da una setta protestante tedesca, la comunità è organizzata come una società per azioni quindi gli utili sono suddivisi tra tutti i membri della stessa.

Nome celebre
Il mitico John Wayne, che ben interpretava i personaggi del west, nato nell’Iowa, conosceva dunque che cosa significa avere attorno una natura selvaggia e incontaminata, dolci pendii accanto a fiumi e fattorie in cui il lavoro dipende anche dal tempo quotidiano.

IOWA, IA – 41.58N, 93.62W

MAPPA STATO SITO UFFICIALE

ORIGINE NOME: Ayuwha, i sonnolenti, era il nome di una tribù indiana della zona, da cui è stato in seguito derivato questo Stato. 
SOPRANNOMINATO: "The Hawkeye State"
CAPITALE: Des Moines
MEMBRO UNIONE DA: 28 Dicembre 1846 (29mo stato)
POPOLAZIONE: 2.869.413
NUMERO CONTEE: 99
PERSONE POVERE: 9,9%

MOTTO: "Our liberties we prize and our rights we will maintain"

ALBERO: Oak
UCCELLO: Eastern Goldfinch
FIORE: Wild Rose
CANZONE: Song of Iowa

LA BANDIERA: Avendo tre bande verticali azzurro, bianco rosso la bandiera dello Iowa assomiglia alla bandierina della Francia. Sulla striscia bianca c’è un’aquila che trasporta una filante blu col suo becco, in cui è riportato il motto dell’Iowa. La bandiera è stata adottata nel 1921.

ECONOMIA

– AGRICOLTURA: Suini, cereali, soia, avena, bestiame, latticini.
– INDUSTRIA: Prodotti chimici, metalli primari.

 

bandiera Iowa

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *