lunedì , 27 febbraio 2017
Frankfort, Kentucky
La capitale del Kentucky, Frankfort

Kentucky

Il Kentucky è uno Stato che gode di una posizione centrale privilegiata, in quanto gli permette di subire ed amalgamare le influenze delle diverse zone degli Stati Uniti d’America. Il Kentucky mescola la sonnolenza del sud con lo spirito d’avventura dell’ovest, la vita industriale del nord con l’antico fascino aristocratico dell’est. Lo Stato infatti confina a nord con l’Ohio, Illinois e Indiana, a sud con il Tennessee, ad est la Virginia e ad ovest è bagnato dal Missouri.
Il Kentucky è anche soprannominato The Bluegrass State, poiché in primavera nei campi spuntano innumerevoli boccioli di colore azzurrino.
Si tratta di uno Stato la cui bellezza è data proprio dal crocevia geografico e culturale che lo caratterizza. Il territorio si delinea formato da altipiani nella zona nord, suolo fertile e pianeggiante nella parte del centro sud, miniere di carbone in direzione occidentale. Molti sono i corsi d’acqua che attraversano il Kentucky, così da risultare il secondo Stato, dopo l’Alaska, ad avere il maggior numero di fiumi trafficabili, oltre a presentare il lago artificiale più grande, Lake Cumberland.

Cenni storici
Il Kentucky è stato terreno di battaglia per la conquista delle sue terre fertili, sia da parte dei francesi che degli inglesi. Ottenuto poi dalla corona britannica, anche con l’appoggio delle tribù indiane native, durante la Guerra di Secessione gli scontri tornarono sanguinosi. Abramo Lincoln è originario proprio del Kentucky.
Al termine della Guerra, si è sviluppata l’industria estrattiva del carbone, la coltura del tabacco e lo sviluppo della comunicazione ferroviaria.

Da vedere
La capitale del Kentucky è Frankfort, importante sede universitaria, la Kentucky State University è la prima fondata per gli afro americani. La città è piccola ma vanta edifici storici in stile coloniale che meritano una visita.
La città più importante è comunque Louisville, in quanto vi si disputa il Kentucky Derby, la corsa dei cavalli che rende lo Stato leader mondiale nell’allevamento dei purosangue. Esattamente i maggiori proprietari e allevatori di cavalli risiedono nella zona di Lexington, in cui non mancano ville e lussuose fattorie disseminate in mezzo ai pascoli delle praterie.
Il Kentucky possiede anche il 90% della capacità produttiva del bourbon, il whisky che contiene il 51% di mais e deve essere distillato in botti di quercia trattate a carbone per almeno due anni.

Natura
Attraversare il Bluegrass Country offre l’opportunità di ammirare i colori della natura, dal verde delle praterie con le macchie di fiori, l’azzurro dei tanti corsi d’acqua e dei laghi fino al cielo sconfinato che sovrasta e incornicia tutto il paesaggio.
Ma l’attrazione unica al mondo è data dal Mammoth Cave National Park, nel quale si possono fare escursioni in grotte sotterranee che coprono una lunghezza di circa 483 chilometri. La Mammoth attualmente è la più grande grotta conosciuta al mondo, con grandi cattedrali interne e peculiari formazioni rocciose che attraggono ogni anno almeno due milioni di turisti.

KENTUCKY, KY – 38.19N, 84.87W

MAPPA STATO SITO UFFICIALE

ORIGINE NOME: Terra del futuro, o terra delle praterie, significa la parola irochese da cui questo prospero Stato agricolo deriva il nome.
SOPRANNOMINATO: "The Bluegrass State"
CAPITALE: Frankfort
MEMBRO UNIONE DA: 1 Giugno 1792 (15mo stato)
POPOLAZIONE: 3.960.825
NUMERO CONTEE: 120
PERSONE POVERE: 16%

MOTTO: "United we stand, divided we fall"

ALBERO: Tulip Poplar
UCCELLO: Cardinal
FIORE: Goldrenrod
CANZONE: My Old Kentucky Home

LA BANDIERA: È disposta su un campo color blu marino con le parole "commonwealth del Kentucky". I due amici che agitano le mani, un pioniere e uno statista, rappresentano tutto il popolo. Stanno mostrando il significato del motto del Kentucky: "Insieme resistiamo; divisi cadiamo". La bandiera è stata adottata nel 1918 ed emendata nel 1928 e nel 1962.

ECONOMIA

– AGRICOLTURA: Cavalli, bestiame, tabacco, latticini, suini, soia, cereali.
– INDUSTRIA: Prodotti chimici, trasformazione dei prodotti alimentari, prodotti del tabacco, carbone, turismo.

 

bandiera Kentucky

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *