sabato , 21 gennaio 2017

Oklahoma

Oklahoma City, Oklahoma
Oklahoma City, Oklahoma

Lo Stato dell’Oklahoma è situato a sud nel territorio degli Stati Uniti, il suo nome deriva dalla composizione delle due parole Okla e Humma che letteralmente significano “persona rossa”.
L’Oklahoma confina a nord con il Colorado e il Kansas, ad est con Missouri e l’Arkansas, ad ovest con il New Messico e a sud con il Texas. L’Oklahoma è situato lungo la cosiddetta Frontier Strip ovvero la linea che demarca idealmente gli Stati Uniti dell’Est da quelli dell’Ovest.
E’ anche lo Stato che presenta il maggior numero di bacini idrici artificiali, ben 200 laghi creati ad opera dell’uomo. Il territorio è molto esteso ma a livello di densità demografica l’Oklahoma non vanta un grande numero di abitanti.
I boschi coprono un quarto del territorio e attraversare il tutto lungo la Route 66 è un’esperienza unica.
Lo Stato ospita inoltre circa 39 tribù dei nativi d’America, i quali mantengono e tutelano le loro tradizioni gestendo numerosi musei ed organizzando manifestazioni per la conoscenza della cultura indiana.
La sua principale risorsa è data dall’industria legata all’energia, allo sfruttamento dei gas naturali e dei bacini idrici appunto, per lo sviluppo di tecnologie e biotecnologie.

Cenni storici
Inizialmente territorio di indiani, i quali furono anche costretti a trasferirsi in Oklahoma, lo Stato diviene poi territorio di conquista dei Sooner, ovvero dei coloni che si insediano su quelle terre prima che fosse loro permessa la libera appropriazione delle terre. Con la scoperta del petrolio, lo Stato vive un periodo prospero che gli permette anche di uscire dalla Grande Depressione e dallo spopolamento subìto a seguito della eccessiva erosione del suolo. Con la ripresa dell’agricoltura, conseguente ad una maggiore consapevolezza dell’importanza del terreno e dell’ecosistema delle Plains, maggiore diventa il recupero dei campi, sempre affiancato alla scoperta del prezioso petrolio.

Da visitare
Oklahoma City è la capitale dello Stato, tristemente nota per un attentato ad opera di terroristi americani nel 1995. Oggi la città conserva gli antichi edifici accanto ad attrazioni più moderne, con un giardino botanico e un quartiere dedicato ai divertimenti. Di notevole interesse è il museo dedicato ai cow boys e al loro stile di vita, un mondo western da poter conoscere ed osservare da vicino.
Guthrie è l’antica capitale dell’Oklahoma dunque ad oggi presenta ancora palazzi vittoriani costruiti in mattoni e pietra, oltre a musei, negozi e ristoranti.
Tulsa invece è considerata la grande capitale del petrolio, città non attraente nel suo centro quanto più per i dintorni in cui sono costruite le grandi ville dei proprietari delle società petrolifere.
La Route66 ha in Oklahoma il suo tratto più lungo, qui Steinbeck ambienta il viaggio dei contadini che si spostano per la Grande Depressione nel libro Furore; qui è nato il principale sostenitore di questa strada, Cyrus Avery.

Natura
Le praterie dell’Oklahoma richiamano fortemente i paesaggi western in cui i cow boys incontravano e interagivano con gli indiani nativi del posto. Il Green Country situato a nord ovest dello Stato è un territorio di dolci colline, che mostra ancora forti influenze delle cinque tribù “civilizzate”, da non perdere il Totem Pole Park.

OKLAHOMA, OK – 35.47N, 097.51W

MAPPA STATO SITO UFFICIALE

ORIGINE NOME: Okla: genti, homma: rosse si autodefinivano così le tribù che popolarono l’Indian Territory qui costituito nel 1834.
SOPRANNOMINATO: "The Sooner State"
CAPITALE: Oklahoma City
MEMBRO UNIONE DA: 16 Novembre 1907 (46mo stato)
POPOLAZIONE: 3.358.044
NUMERO CONTEE: 77
PERSONE POVERE: 16,3%

MOTTO: "Labor omnia vincit" (Labor conquers all things)

ALBERO: Redbud
UCCELLO: Scissortail Flycat
FIORE: Mistletoe
CANZONE: Oklahoma

LA BANDIERA: La bandiera dell’Oklahoma onora più di 60 gruppi di Nativi Americani e dei loro antenati. Il campo blu deriva da una bandiera trasportata dai soldati del Choctaw durante la guerra civile. Lo scudo centrale è quello di battaglia di un guerriero del
Osage. È fatto del pellame di bufalo ed è decorato con le piume dell’aquila. Due simboli di pace si trovano nello scudo. Uno
è il calumet, o tubo di pace. L’altro è un ramo verde oliva.

ECONOMIA

– AGRICOLTURA: Bestiame, frumento, latte, pollame, cotone.
– INDUSTRIA: Prodotti elettrici, prodotti della gomma e della plastica, trasformazione dei prodotti alimentari.

 

bandiera Oklahoma

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *