Cosa vedere a Los Angeles

Cosa vedere a Los Angeles

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 11 giugno 2018

 
26 Condivisioni

Top 10 delle cose da vedere

1. Disneyland Los Angeles

Disneyland Los Angeles

Il parco Disneyland vicino a Los Angeles è stato progettato da Walt Disney in persona. Soprattutto se sarete in viaggio con bambini sarà una tappa assolutamente da non perdere.

2. Universal Studios

Universal Studios, Los Angeles

Meraviglioso parco a tema completamente dedicato al mondo del cinema. Un must se si è in visita a Los Angeles è trascorrervi una giornata.

3. Santa Monica

Santa Monica, California

Oltre a Hollywood quando pensiamo a Los Angeles ci viene in mente Baywatch e la sua spiaggia. Santa Monica e il suo molo sono uno dei simboli di Los Angeles.

4. Hollywood Sign

Scritta Hollywood, Los Angeles

È l'iconica scritta che troneggia sulla collina di Hollywood che riporta il nome della città con grandissime lettere bianche di legno.

5. Walt Disney Concert Hall

Walt Disney Concert Hall
È un'avveniristica sala concerti voluta dalla vedova di Walt Disney, Lillian, per donare un edificio all'altezza dell'arte della LA Philharmonic.

6. Griffith Observatory

Griffith Observatory, Los Angeles

È l'osservatorio astronomico della città, uno dei punti più panoramici di Los Angeles che offre una vista mozzafiato su Hollywood.

7. LACMA (Los Angeles County Museum)

Museo Lacma, Los Angeles

Meglio conosciuto con l'acronimo LACMA, è uno dei musei enciclopedici più grandi degli States, situato sul Wilshire Boulevard.

8. Paramount Studios

Paramount Studios, Los Angeles

Sono gli studios della celebre casa di produzione cinematografica americana. Ogni giorno è possibile effettuare tour guidati.

9. Malibu Beach

Malibu Beach, Los Angeles

Malibu Beach è la lunga costa di Los Angeles, più precisamente quella racchiusa fra l’Oceano Pacifico e la strada costiera Pacific Coast Highway.

10. Union Station

Union Station, Los Angeles

È la stazione dei treni della zona di downtown di Los Angeles, bellissima nella sua architettura retrò dove ancora esistono sedili in pelle marroni.

11. Hollywood Forever Cemetery

Hollywood Forever Cemetery, Los Angeles

È il cimitero delle stelle hollywoodiane. Ad oggi ospita le spoglie mortali e i cenotafi di moltissimi divi e addetti ai lavori del Cinema, fra i quali spiccano Rodolfo Valentino, Michael Jackson, ecc...

Con questo itinerario di 5 giorni, vi porterò alla scoperta non solo della Los Angeles più famosa e ricercata, ma anche di quella meno conosciuta, ma altrettanto affascinante.

Consigli pratici prima di iniziare

Mezzi pubblici

Prima di iniziare questo emozionante viaggio, voglio darvi qualche consiglio, per aiutarvi a spostarvi in tutta tranquillità da una zona all’altra della città, che è caratterizzata da un territorio vasto e dispersivo. Scopri di più sui trasporti a Los Angeles.

Come molte altre metropoli americane, Los Angeles è dotata di un efficiente sistema di trasporto pubblico, che comprende la Metro, i bus e il Metro Link, un servizio ferroviario che collega Los Angeles alle contee vicine, compresa San Bernardino.

La Metro di Los Angeles è composta da ben 6 linee, più due (arancione e argento), che vengono servite dai bus:
-la linea rossa va da North Hollywood fino a Union Station;
- la linea viola va da Wilshire a Union Station;
- la linea blu va da Downtown LA a Long Beach;
- la Expo Line F (linea azzurra), va da Downtown LA fino a Santa Monica;
- la linea verde va da Redondo Beach a Norwalk;
- la linea oro va da East Los Angeles a Azusa;
- la linea arancione va da Chatsworh a North Hollywood;
- la linea argento va da Chatsworth a North Hollywood.

Il costo del biglietto per il bus e la Metro di Los Angeles è di $1,75 (per viaggiare sulla Silver Line e sugli Express bus si paga una tariffa aggiuntiva). Se, entro un’ora dall’aver timbrato il biglietto, ci si trasferisce da un treno della Metro o da un Metro bus a un bus delle linee non Metro, si paga solo una tariffa aggiuntiva di 50 centesimi.

Se si decide di utilizzare i servizi Metro, per risparmiare, è possibile acquistare un carnet da dieci biglietti al prezzo di $17,50 o un Pass da caricare sulla Tap Card.

Il Pass da 1 giorno costa $7, mentre quello da 7 giorni costa $25,00.

Anche nel caso si sia in possesso di un Pass, in caso ci si trasferisca da un treno o bus del servizio Metro a un bus della linea classica, si deve pagare una tariffa aggiuntiva di 50 centesimi.

Noleggiare l'auto

Un altro mezzo molto comodo per spostarsi a Los Angeles è l’automobile. Specialmente per raggiungere le zone più lontane della città, come Venice Beach o Santa Monica, muoversi con i mezzi pubblici può essere complicato, perciò avere a disposizione un’ auto che consenta di spostarsi in totale autonomia può risultare davvero comodo.

Il noleggio di un’auto a Los Angeles costa circa 30 euro al giorno e 120 euro per 5 giorni. Solitamente il noleggio costa meno se si prende la macchina direttamente in aeroporto.

Autobus hop-on hop-off

Se non volete perdere nessuna delle attrazioni più interessanti di Los Angeles, potete anche affidarvi a un tour Hop – On, Hop – Off: vi basterà acquistare il biglietto, valido per uno o più giorni, e potrete salire e scendere quante volte volete dagli speciali bus utilizzati per questo tour, visitando le attrazioni che più vi interessano.

Per risparmiare qualcosa sui costi d’ingresso alle singole attrazioni, potete sempre acquistare uno dei diversi pass disponibili per la città di Los Angeles. In questo articolo trovate informazioni più dettagliate in proposito.

Bene, mi sembra di avervi detto tutto. Adesso non ci resta che partire per il nostro emozionante itinerario di 5 giorni alla scoperta di Los Angeles.

Itinerario 5 giorni a Los Angeles

Giorno 1 a Los Angeles

Griffith Observatory, Hollywood Sign, Walk of fame, TCL Chinese Theater, Santa Monica

Lo so che cinque giorni sembrano davvero tanti per visitare una città, ma Los Angeles è talmente grande, e offre così tante opportunità di divertimento,  che, vi assicuro, cinque giorni sono a malapena sufficienti per scoprirne le attrazioni principali.

Per ottimizzare al meglio il tempo trascorso in città, per questa prima giornata del nostro viaggio scegliamo di affidarci ad un tour hop – on, hop – off, che ci consentirà di raggiungere in tutta comodità le attrazioni che visiteremo oggi. Prima di iniziare a girare per Hollywood, tuttavia, la andremo a vedere da un punto di vista privilegiato.

La prima tappa della nostra giornata, infatti, prevede di prendere parte a un tour guidato che ci porterà direttamente sulle colline che circondano la città, per visitare il famoso Griffith Observatory e vedere da vicino la scritta Hollywood. Grazie alla nostra guida, scopriremo diverse, interessanti, curiosità, su Los Angeles e la sua storia. Il Griffith Observatory, oltre ad essere un magnifico osservatorio, è anche uno degli edifici in stile Art Deco più belli di Los Angeles, e merita assolutamente una visita!

Tornati in città, ci prendiamo il tempo di visitare la famosa Walk of Fame e il famoso TCL Chinese Theater, uno dei  simboli dei tempi d’oro di Hollywood, prima di andare a pranzo in uno dei tanti locali che costeggiano la Sunset Boulevard.

Nel pomeriggio ci spostiamo un po’ più su per visitare il Guitar Center, che non è solo un negozio di strumenti musicali, ma un vero e proprio punto di riferimento per i musicisti di tutto il mondo. Davanti ad esso si trova la Rockwalk, una sorta di walk of fame dedicata alle star del rock.

Adesso non ci resta che salire su un bus di quelli che fanno parte del servizio hop – on, hop – off per raggiungere la nostra prossima tappa: Santa Monica. La Yellow Route, per fortuna, passa anche attraverso Rodeo Drive perciò, prima di raggiungere la nostra meta, ci fermeremo qui per una passeggiata veloce. Più avanti, nel nostro itinerario, dedicheremo un po’ del nostro tempo ad esplorare Beverly Hills ma, per il momento, ci concentreremo su Santa Monica.

La nostra meta, ovviamente, è il Santa Monica Pier. Qui, oltre al cartello che indica la fine della Route 66, troveremo anche la sua storica ruota panoramica, vero e proprio simbolo di Los Angeles, e il Santa Monica Pier Aquarium.

Concluderemo la nostra giornata perfetta con una cena altrettanto perfetta in uno dei tanti locali che si trovano lungo il molo.

Giorno 2

Universal Studios, Downtown LA

La seconda giornata del nostro tour è dedicata alla scoperta dell’affascinante mondo di Hollywood. Dedicheremo la mattinata ai famosi Universal Studios di Los Angeles. Anche se qui non si gira quasi più nessun film, le attrazioni dedicate alle più famose produzioni della prestigiosa casa cinematografica sono un’esperienza assolutamente indimenticabile.

Arriviamo al parco di buon mattino, e ci fiondiamo immediatamente sulle attrazioni dedicate al magico mondo di Harry Potter, perché sono di sicuro le più affollate.

Proseguiamo poi con Fast and Furious - Supercharged, e continuiamo con Despicable Me Minion Mayhem, l’attrazione dedicata ai simpatici omini gialli del film Cattivissimo Me.

Se abbiamo ancora un po’ di tempo a disposizione, possiamo provare qualche altra attrazione, altrimenti ci rechiamo sulla Universal City Walk per gustare un buon pranzo.

Se alle attrazioni degli Universal Studios preferiamo un’esperienza più tradizionale, possiamo optare per un tour guidato dei Paramount Studios.

Al contrario di quelli della Universal, gli studios della Paramount funzionano ancora a pieno regime, ed offrono ai visitatori la possibilità di prendere parte ad uno Studio Tour più tradizionale, dove si avrà la possibilità di veder girare dal vivo alcune scene.

Dopo aver visitato gli Universal Studios (o i Paramount Studios), ci spostiamo nella zona del Miracle Mile, per visitare il famoso LACMA (Los Angeles County Museum of Arts), prima di spostarci verso downtown, dove troveremo la Disney Concert Hall e lo Staples Center, il prestigioso stadio dove si giocano le partite dell’NBA.

Qui si trova anche il Grammy Museum, uno spazio di quasi 3.000 metri quadri dedicato interamente alla musica e al prestigioso premio.

Se ci dovesse mancare il tempo di visitarlo, potremo almeno dare un’occhiata al marciapiede che si trova fuori dal museo, dove sono state posate delle piastrelle con incisi i nomi di coloro che hanno vinto il famoso riconoscimento.

Giorno 3

Disneyland, Arts District

Dal terzo giorno in poi ci allontaneremo dal centro di Los Angeles per visitarne i dintorni e le zone più periferiche, perciò può risultare utile noleggiare un’automobile, in modo da poterci spostare più velocemente da una parte all’altra della contea.

Non importa se avete 3 o 30 anni. Disneyland è una tappa praticamente obbligata per chiunque visiti la città di Los Angeles; e la prima tappa della nostra giornata sarà proprio il parco dei divertimenti più famoso al mondo.

Con tutte le cose che ci sono da vedere, però, non potremo dedicare alla visita del parco l’intera giornata. Ci mettiamo in marcia di buon mattino perché, a seconda della zona della città in cui ci troveremo, potrà volerci da una mezz’ora a un’ora per raggiungere Anaheim, la cittadina alle porte di Los Angeles dove si trova il parco divertimenti della Disney.

Anche se con noi non ci sono bambini, non dobbiamo preoccuparci di essere troppo grandi, perché a Disneyland ci sono attrazioni adatte per persone di tutte le età.

Ecco alcune di quelle che non possiamo perderci assolutamente: Autopia, Big Thunder Mountain Railroad, Buzz Lightyear Astro Blasters, Disneyland Monorail, Haunted Masion, Indiana Jones Adventure, Jungle Cruise, Star Wars Launch Bay.

Dopo esserci rifocillati in uno dei ristoranti del parco, risaliamo in macchina. Direzione: Los Angeles.

E precisamente l’Arts District. Qui ci attende un walking tour alla scoperta di tutte le bellezze di uno dei quartieri più Bohemien della città: dalla Hauser & Wirth, una delle più prestigiose gallerie d’arte degli Stati Uniti ai bellissimi murales disegnati sui muri di quelli che un tempo erano anonimi capannoni industriali in via di decadimento, non ci annoieremo di sicuro! Alla fine del tour, ci fermeremo qui, per cenare in uno dei tanti locali della zona.

Giorno 4

Beverly Hills, Venice Beach

Il nostro quarto giorno di viaggio inizia con una visita più approfondita del patinato quartiere di Beverly Hills, di cui, finora, avevamo visto solo Rodeo Drive. E pure di sfuggita! Adesso abbiamo l’occasione di recuperare.

Ripartiamo proprio da Rodeo Drive, dove, oltre ai negozi lussuosi, si trova anche una walk of fame dedicata alle stelle della moda: si tratta della Walk of Style.

Poi proseguiamo verso due magnifiche residenze, Spadena House, che si può vedere solo dall’esterno, e la Greystone Mansion & Park, che, invece, si può visitare.

Prima di lasciare Beverly Hills per raggiungere la seconda tappa della giornata, non perdiamo l’occasione di dare un’occhiata a due famosi hotel di Los Angeles, il Beverly Hills Hotel e il Beverly Hills Wilshire.

Rimettiamoci in marcia, adesso, perché da qualche parte, a Venice, c’è un piatto con scritto sopra il nostro nome!

Dopo un pranzo veloce, visitiamo questo caratteristico quartiere di Los Angeles, che negli anni ’50 divenne un vero e proprio punto di riferimento per gli artisti appartenenti alla Beat Generation.

Passeggeremo per il Venice Canal Historic District, dove si trovano dei veri e proprio canali, come quelli che ci sono a Venezia, la Venice Ocean Front Walk e Abbott Kinney Boulevard e ammireremo i murales sparsi per le vie di questo singolare angolo di Los Angeles.

Per la cena, ci cercheremo un bel ristorantino proprio qui, a Venice Beach e, magari, prima di andare, ci concederemo una bella passeggiata sulla spiaggia.

Giorno 5

Redondo Beach, El Pueblo

Eccoci arrivati al nostro ultimo giorno di viaggio. Dopo tanto girovagare, ci meritiamo un po’ di relax, perciò abbiamo deciso di trascorrere il nostro 5° giorno a Los Angeles esplorando le sue spiagge. E quale posto è più adatto se non una delle sue cosiddette “Beach Cities”?

Abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta, ve lo posso assicurare! Alla fine optiamo per la bellissima Redondo Beach, sulla quale trascorreremo buona parte della giornata, prima di farci una bella passeggiata sul Redondo Beach Pier, cercando anche qualcosa da mangiare.

Nel pomeriggio rientriamo a Los Angeles, dove visiteremo quella zona della città conosciuta come El Pueblo, dove è racchiuso ciò che rimane del nucleo originario della città.

Tra le attrazioni che non possiamo perdere ci sono Olvera Street, il Chinese American Museum, l’Italian American Museum of Los Angeles, Pico House e Sepulveda House.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
 

I tour più richesti di Los Angeles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.