lunedì , 27 febbraio 2017
Home > Eventi > I migliori concerti di New York nel 2015
concerti 2015 a new york

I migliori concerti di New York nel 2015

Le sfumature del soul, la vivacità del pop e l’energia del rock, il tutto tra le mura infinite della città dei sogni per eccellenza: il 2015 sarà ricordato come l’anno della grande musica a New York.
Nella Grande Mela, infatti, andranno in scena, una dopo l’altra, le più interessanti performance dei migliori cantanti presenti nel panorama musicale mondiale.

Ce n’è davvero per tutti i gusti: ragazzi, ragazze, ma anche famiglie, saranno travolti dalle note che risuoneranno nei teatri e nei palazzetti della città, per un’esperienza indimenticabile. Unire una vacanza a New York ad un evento piacevole e divertente come un concerto, infatti, renderà indelebile il ricordo di una città meravigliosa in ogni suo aspetto.

In uno dei più famosi club musicali di tutti gli Stati Uniti, l’Apollo Theater di Manhattan, ha fatto il suo ritorno al palcoscenico una star di inizio millennio, D’Angelo. La sua inconfondibile musica R&B ha fatto saltare di gioia tutti i suoi fan. L’appuntamento era sabato 7 febbraio.

Chi ama il jazz non potrà perdersi l’esibizione di Vijay Iyer, votato pianista dell’anno nel 2012 dalla Jazz Journalists Association. L’artista, insieme ad altri 2 protagonisti della musica internazionale come il bassista Stephan Crump e il batterista Marcus Gilmore, esplorerà l’anima jazz in chiave moderna, mescolando ai canonici suoni nati ad inizio secolo nelle comunità afroamericane del sud degli States, i colori più moderni del sound pop ed elettronico. Una rappresentazione musicale dal sapore fortemente artistico, che unisce classicità a contemporaneità: è per questo che i performer hanno scelto come casa del loro spettacolo, che andrà in scena il 7 marzo, il Metropolitan, tempio dell’arte contemporanea.

Ma non è tutto: l’elenco di cantanti ed artisti che avranno l’onore di mostrare al pubblico newyorkese, ed ai tanti turisti che accorreranno nella Grande Mela, tutto il loro talento è davvero lungo. Da Björk, la controversa cantante irlandese che andrà in scena sia il 7 marzo che il 4 aprile al Carnegie Hall, altro luogo simbolo della musica leggera e classica a New York, a Hozier, uno dei cantautori più acclamati degli ultimi tempi, che sta spopolando in termini di dischi venduti in tutto il mondo. Lui e il suo blues di protesta saranno ospitati, a metà marzo, dall’Hammerstein Ballroom, l’avveniristico teatro contenuto all’interno dell’ancor più spettacolare Manhattan Center.

La proposta musicale di New York prosegue con altri nomi altisonanti come Taylor Swift, ormai da anni stabilmente in vetta alle classifiche internazionali grazie ai successi planetari come “You belong with me” e “Love story”, i Foo Fighters, il gruppo post grunge da 20 anni sulla cresta dell’onda, e Stromae, il rapper belga che lo scorso anno è prepotentemente arrivato alla ribalta con i ritmi moderni di “Alors on danse”.

Ed infine, per chi ancora non è sazio di questa scorpacciata di musica, ecco servito il passato ed il futuro del sound internazionale: U2 e One Direction, per 3 serate da tutto esaurito. Bono Vox e la sua band faranno esplodere per 2 notti, il 18 ed il 27 luglio, il Madison Square Garden; i vincitori di X Factor UK, invece, riempiranno le tribune del MetLife Stadium il 5 agosto, in una notte di mezza estate che rimarrà indimenticabile.

Altre letture che potrebbero interessarti

Riguardo Carlo Galici - Viaggi.city

Guarda anche

4 luglio a New York

4 luglio a New York

Nessun giorno è più americano del 4 luglio: se davvero volete scoprire il lato più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *