Coney Island, New York

Coney Island a New York

Scrivi un commento per primo / di Francesca Mereu / aggiornato: 8 Maggio 2019

0 Condivisioni

Nella parte meridionale del distretto di Brooklyn c’è una piccola penisola che ha il nome di un’isola: Coney Island.

Questo affascinante quartiere non somiglia affatto alla New York del nostro immaginario ma, piuttosto, ad una cittadina americana degli inizi del Novecento!

Coney Island attualmente conta circa 60.000 abitanti e si può raggiungere in meno di cinquanta minuti da Manhattan.

I suoi principali punti di interesse, nella bella stagione, sono il famoso parco divertimenti e la spiaggia.

Il Luna Park (questo è proprio il suo nome) conserva l’impronta dei tempi passati e la combina con “brividi” assolutamente moderni: tante delle sue giostre, infatti, sono nuovissime e a dir poco adrenaliniche.

La lunga spiaggia sull’oceano fa della zona la principale destinazione balneare di New York.

Insomma, Coney Island ha diversi assi nella manica, anche se non li utilizza tutto l’anno (per questioni prettamente meteorologiche!).

I due volti di Coney Island

Coney Island cambia aspetto in base alle stagioni.

Brulicante di turisti e newyorkesi nella bella stagione, grazie al richiamo del Luna Park funzionante e alla spiaggia assolata, nel resto dell’anno è come se si facesse una bella dormita!

Quando ronfa, i turisti che si fanno vedere sono davvero pochi.

E voi? Non escludete a priori di andare a Coney Isand quando i riflettori si abbassano. La sabbia ricoperta di neve, le onde dell’oceano che si abbattono sugli scogli, qualche gabbiano temerario qua e là, le giostre spente, un’atmosfera vagamente decadente e anche il freddo pungente sprigionano un grande fascino.

Vi siete incuriositi? Trovate allora un motivo per andare a Coney Island fuori stagione: per esempio, programmando una visita all’acquario, aperto tutto l’anno.

Scopriamo ora di più sulle cose da vedere a Coney Island, iniziando dal Luna Park. Tendete l’orecchio: non vi sembra di sentire già il chiasso delle giostre?

Il Luna Park

Il luna park di Coney Island
Il luna park di Coney Island

Qualcosa su di lui

Il Luna Park fu inaugurato nel 1903.

Seguì un periodo d’oro per l’isola, con la costruzione di alberghi, casinò, ippodromi e di un altro parco divertimenti chiamato Dreamland.

Tutto cambiò con l’arrivo della Grande Depressione e anche a causa di un terribile incendio nel 1944: il Luna Park smise di funzionare e Coney Island fu progressivamente abbandonata.

La magica rinascita del Luna Park, inaugurato nuovamente nel 2010 e diventato rapidamente una destinazione per il divertimento di fama mondiale, si deve alla ditta italiana Zamperla, leader nella realizzazione di giostre.

Un lieto fine con un tocco d’Italia!

Dove si trova il Luna Park

Al civico 1000 di Surf Avenue.

Periodo di apertura

Il Luna Park inizia a funzionare tra la fine di marzo e l’inizio aprile e chiude l’ultimo weekend di ottobre. Le date precise per il 2019 sono le seguenti: 6 aprile-27 ottobre.

Rimane aperto tutti i giorni dal Memorial Day (27 maggio) fino al Labor Day (2 settembre), e nel restante periodo osserva dei giorni di chiusura.

Gli orari di apertura sono variabili. Trovate tutte le informazioni in questo calendario.

Come arrivare

In metropolitana:

  • linee Q e F fino alla West 8th Street Station
  • linee D, F, N e Q fino a Coney Island-Stillwell Avenue Station

In autobus:

  • Linea B36 fino a Surf Avenue e West 8th Street
  • Linea B68 fino a Neptune Avenue e West 8th Street

In macchina:

  • Arrivando da Belt Parkway West, prendere Exit 7B Ocean Parkway. Proseguire su Shore Parkway, quindi girare a sinistra su Ocean Parkway. Ocean Parkway si trasformerà poi in Surf Avenue.
  • Arrivando da Belt Parkway East, imboccare 6 Cropsey Ave / Coney Is. Svoltare leggermente a sinistra su Shore Parkway. Svoltare poi leggermente a sinistra sulla Bay 52nd Street. Girare a destra prendendo Cropsey; Cropsey diventerà poi West 17th Street. Girare a sinistra su Surf Avenue.

Che giostre ci sono

A Luna Park ci sono giostre di ogni tipo e per ogni emozione, capaci di appassionare, divertire e sballottare grandi e bambini.

Il sito ufficiale propone questa utile classificazione, basata sul “grado di paura” generato dalle diverse attrazioni:

  • Extreme Thrill (emozione estrema)
  • High Thrill (emozione alta)
  • Moderate Thrill (emozione moderata)
  • Mild Thrill (brivido lieve)

Giostre Extreme Thrill

  • Cyclone
  • Zenobio
  • Sling shot
  • Thunderbolt
  • Coney Island Raceway

Tra tutte le giostre del Luna Park, le più famose sono le montagne russe Cyclone da “Extreme Thrill”, che esistono dal 1927 e sono le più antiche degli USA.

Già il loro nome è tutto un programma; in effetti, questo ottovolante in legno fa battere forte il cuore (per la paura).

Andrete su, molto su, pian piano, e poi… afferrate bene la barra di sicurezza, perché la velocità in discesa si avvicinerà ai 100 chilometri all’ora! Urlare è consentito, e anche se di solito siete taciturni, in questa occasione probabilmente tirerete fuori la voce.

Giostre HighThrill

  • Coney Clipper
  • Astro Tower
  • Steeplechase
  • The Tickler
  • Wild River
  • Brooklyn Flyer
  • Luna 360
  • Soarin’ Eagle
  • Electro Spin
  • Endeavor

Giostre Moderate Thrill

  • Lynn’s Trapeze
  • Coney Tower
  • WindstarZ
  • Circus Coaster
  • Coney Island Hang Glider

Giostre Mild Thrill

  • Speed Boat
  • B&B Carousell
  • Seaside Swing
  • Magic Bikes
  • Tea Party
  • Brooklyn Barge
  • Convoy

Oltre a salire sulle giostre scegliendo tra le più e le meno rassicuranti, in base alla propria indole (e età), sarà bello misurarsi con i classici giochi da Luna Park.

Potete fare il numero prestabilito di tiri per colpire il bersaglio di turno, provare a pescare ranocchie (finte!) in movimento, cercare di fare canestro lanciando una palla. Il premio?

Di solito, pupazzi simpatici ma spesso ingombranti, che dovrete appiattire per costringerli ad entrare in valigia in versione sogliola. Fate pure, tanto non si possono lamentare.

Come funziona e prezzi

Come solitamente avviene per tutti i Luna Park, anche a Coney Island si entra gratuitamente e poi si paga per fruire delle giostre e dei giochi.

Avete diverse possibilità: acquistare un certo numero di crediti da utilizzare per le singole attrazioni, optare per i pass giornalieri che danno l’accesso illimitato a “quasi tutto”, oppure utilizzare un pass per New York.

Crediti

Per utilizzare il meccanismo dei crediti si deve ricaricare un’apposita card, chiamata “Luna Card”, che è come una carta di debito prepagata. Un credito costa un dollaro, e acquistandone 100 se ne ricevono 40 gratis.

I crediti saranno scalati volta per volta in base al prezzo dell’attrazione scelta.

Per esempio, un giro su Zenobio richiede 12 crediti, uno su Cyclone 10, uno su Astro Tower 7 crediti e uno su Brooklyn Barge 3 crediti. Tendenzialmente, le giostre più spaventose sono anche le più costose.

Pass giornalieri

In vendita sul sito ufficiale del Luna Park trovate questi pass:

Any Day Luna Pass: comprende una giornata di corse illimitate (in qualsiasi giorno della settimana), più un accesso a Go Kart e Slingshot.

I prezzi per i pass acquistati online:

  • Persone alte da 48 pollici in su (1 metro e 21 cm circa): $65
  • Persone più basse di 48 pollici: $40

Fixed Date Luna Pass: include una giornata di divertimento in una data prefissata. Le corse su tutte le attrazioni sono illimitate, ad eccezione di Coney Island Raceway e Sling Shot sulle quali si può salire una volta sola. Gli ospiti più bassi di 48 pollici, invece, avranno corse illimitate sulle giostre high Thrill, moderate Thrill e mild Thrill.

I prezzi per i pass acquistati online:

  • Persone alte da 48 pollici in su (1 metro e 21 cm circa): da $41
  • Persone più basse di 48 pollici: da $29

I pass giornalieri acquistati online devono essere riscattati in biglietteria all’arrivo. In fase di acquisto potete eventualmente aggiungere a questi pass un piccolo pasto al costo di $6 a persona (costo fisso, a prescindere dall’altezza).

Per risparmiare: i pass per New York

Al Luna Park spendere più del previsto è un gioco da ragazzi!

Considerate però che molti pass per New York includono l’ingresso a 24 attrazioni del parco (con l’esclusione di alcune giostre), quindi potrebbero rivelarsi molto convenienti.

Shopping al Luna Park

Non avete vinto nessun pupazzo? Potete comunque fare incetta di gadget irresistibili, e dalla dubbia utilità, in uno di questi negozi:

Last Stop Coney Island

Qui troverete souvenir come t-shirt in edizione limitata, bicchieri, cappellini e tanti altri articoli, per voi stessi o per parenti e amici.

A proposito, vi capita mai di comprare dei gadget da regalare a qualcuno, e poi cambiare idea e tenerli per voi?

Thunderbolt Retail

Se avete trovato il coraggio di fare un giro sulle Thunderbolt (le nuove montagne russe del Luna Park, più giovani del Cyclone, e anche loro da brivido), potete passare in questo punto vendita a loro dedicato per acquistare foto, t-shirt, tazze, spille e altri souvenir.

Cyclone Shop

Avete fatto un giro nel mitico Cyclone? Con lo stomaco ancora sottosopra, passate in questo negozio per acquistare la vostra foto ufficiale della corsa (che faccia avevate?!) oppure altri ricordi, dalle tazze alle magliette.

Mangiare al Luna Park

Dove mangiare a Coney Island
Dove mangiare a Coney Island: l’hot dog di Nathan’s è un must

In ogni Luna Park che si rispetti non possono mancare dei punti di ristoro!

A Coney Island troverete i seguenti:

Place to Beach, per pasti completi o assaggi veloci a base di prodotti di mare, naturalmente.

Coney’s Cones. Luna Park uguale gelato! Potete scegliere tra dodici gusti di gelato artigianale dal sapore italiano. Sono tutti buonissimi, che siano a base di frutta fresca o di cioccolato.

Nel paragrafo “Mangiare a Coney Island” troverete altri suggerimenti gastronomici.

La ruota panoramica: Deno’s Wonder Wheel

Un’altra importante “vecchietta” di Coney Island, che insieme alla montagna russa Cyclone definisce lo skyline del quartiere, è la famosa ruota panoramica d’acciaio Wonder Wheel, costruita nel 1918 e inaugurata nel 1920.

Questa signora dal fascino vintage pesa 200 tonnellate, è alta 46 metri e quando è buio viene illuminata, diventando ancora più bella. Si trova all’indirizzo 1025 Boardwalk.

La Wonder Wheel fa parte di un parco a sé stante (non è un’attrazione del Luna Park), e il giro sulla ruota è incluso nel New York Pass e nel Build Your Own Pass.

L’acquario di Coney Island: New York Aquarium

Il New York Aquarium a Coney Island
Il New York Aquarium a Coney Island

Il New York Aquarium è l’unico acquario della Grande Mela ed è anche il più antico degli Stati Uniti.

Nato nel 1896 a Lower Manhattan, è stato trasferito nella sede attuale (602 Surf Avenue) nel 1957.

Sul lungomare sta proprio bene!

Come abbiamo detto, rimane aperto tutto l’anno. La struttura non è grandissima, ma di certo i suoi abitanti vi conquisteranno.

Sarete trascinati dalla simpatia di foche e lontre che giocano in acqua, divertiti dalla camminata dei pinguini, colpiti (in senso figurato) dalla bocca degli squali.

E, sì, ci sono anche tartarughe e qualche coloratissimo Nemo (pesce pagliaccio).

L’ingresso a questa attrazione è incluso nel Sightseeing Pass, Day o Flex.

In spiaggia!

La spiaggia libera di Coney Island ha una lunghezza di circa 5 chilometri ed è frequentata soprattutto da newyorkesi.

Se ci andrete anche voi, cercate di non provare fastidio se qualcuno tiene lo stereo acceso a tutto volume!

Da queste parti è così: le persone sono allegre e autentiche, e potrebbe capitarvi anche di vedere festeggiamenti improvvisati e danzanti in spiaggia. Vi divertirete solo a guardarli.

Nel caso in cui voleste allontanarvi per un po’ potreste noleggiare una canoa, o magari distrarvi giocando a pallavolo o a basket: ci sono diversi campi sul lungomare.

La spiaggia è attrezzata anche con bagni e docce pubbliche, inoltre ristoranti e locali non si contano.

Siete interessati a vedere anche altre spiagge? Nelle vicinanze c’è la Brighton Beach (potete arrivarci dalla spiaggia di Coney Island con una passeggiata), sempre lunghissima ma meno affollata rispetto alla “collega”.

La zona di Brighton Beach è nota anche come Little Odessa, perché ospita la più grande comunità russa al di fuori del territorio dell’ex Unione Sovietica.

I suoi negozi e ristoranti (molti dei quali hanno i menù anche in cirillico) vi catapulteranno nell’Europa dell’Est a New York. L’avreste mai immaginato?

La Mermaid Parade (il giorno più divertente dell’anno)

Mermaid Parade, Coney Island
Mermaid Parade, Coney Island

Questa parata colorata si svolge tutti gli anni, fin dal 1983, il primo giorno d’estate, per salutare la bella stagione.

Nata per volontà dell’organizzazione artistica no profit Coney Island USA, è un appuntamento stravagante da non perdere se sarete a New York il 22 giugno 2019.
Vedrete passare migliaia di persone vestite da creature del mare come sirene e tritoni scintillanti.

Non potrete fare a meno di notare che molte sirene saranno in topless. A New York è permesso (e non è escluso che durante la vostra vacanza vediate qualche fanciulla a petto nudo anche a Times Square).

I costumi comunque sono delle vere opere d’arte: d’altronde, la Mermaid Parade non ha finalità etniche, religiose o commerciali, ma nasce soltanto come una grande festa newyorkese inventata dagli artisti!

La parata si chiuderà alla grande con l’arrivo del Re Nettuno e della sua Regina Sirena.

Mangiare a Coney Island

A Coney Island si mangia bene! Alcuni ristoranti, poi, sono aperti tutto l’anno.

Qualche riferimento utile:

Nathan’s Famous:

Una leggenda per gli hot dog, all’indirizzo 1310 Surf Avenue. È aperto tutto l’anno e non andarci sarebbe un peccato!

Per chi passa per Coney Island ed è un estimatore degli hot dog, infatti, gustarne almeno uno è d’obbligo (anche se uno di solito non basta).

Pare infatti che il primo chiosco di hot dog del mondo sia stato aperto proprio in questo quartiere intorno al 1870.

Consigliamo quindi di andare da Nathan’s Famous per gustare (in estate, una volta superata la fila) i suoi squisiti hot dog.

A proposito, sapete perché si chiamano hot dog, cioè “cane caldo”? “Cane” per la forma della salsiccia simile a quella del cane bassotto, e “caldo” dato che così va servito!

Avete in programma di fare un salto a Coney Island il 4 luglio?

Allora, se vi va, potrete assistere alla gara di hot dog organizzata proprio da Nathan’s Famous. In 10 minuti bisogna ingerire quanti più panini possibile: il record femminile attualmente è pari a 45 hot dog, quello maschile ammonta a 72. Aiuto!

Gargiulo’s

Per gustare piatti della cucina italiana; lo trovate al 2911 W 15th Street.

Ruby’s Bar & Grill

Un bar accogliente dove potrete mangiare anche un bel pezzo di pizza. Indirizzo: 1213 Riegelmann Boardwalk

Feltman’s of Coney Island

Un altro chiosco di validissimi hot dog! Indirizzo: 1000 Surf Avenue

Tom’s

Questo ristorante all’indirizzo 1229 Riegelmann Boardwalk propone piatti della cucina americana.

Totonno’s Pizzeria Napolitana.

Il nome dice già tutto. Questa pizzeria è aperta tutto l’anno e si trova al 1524 di Neptune Avenue.

Dormire a Coney Island

Non conviene. Gli hotel sono pochi e alloggiando a Coney Island ci vorrebbe tanto tempo per raggiungere le zone dove si concentrano le maggiori attrazioni di New York (Manhattan in particolare).

Suggeriamo di preferire altre zone della Grande Mela: scegliendo con attenzione non è detto che dobbiate spendere una fortuna.

Curiosità

  • Il quartiere si chiama Coney “Island” perché “Peninsula” non suonava altrettanto bene? Niente affatto; in passato era davvero un’isola, che è stata collegata alla terraferma alla fine del Settecento.

  • Perché si chiama “Coney Island”? Versione 1. Nel 1654 i coloni olandesi si impossessarono dell’isola e notarono che era piena di conigli! Il nome deriverebbe quindi dalla parola Konjn, che in olandese significa coniglio.

  • Perché si chiama “Coney Island”? Versione 2. Il nome sarebbe riferito alla tribù di nativi americani Konoh, che abitavano nella zona ben prima degli olandesi!

  • Tanti film sono stati ambientati a Coney Island: Il piccolo fuggitivo del 1953, Io e Annie di Woody Allen del 1977, I guerrieri della notte del 1979, Little Odessa del 1994, Requiem for a Dream del 2000 e infine Wonder Wheel del 2017, ancora di Woody Allen.

  • Il Luna Park di Coney Island si chiama esattamente così, “Luna Park”, dal 1903: il suo nome è entrato nel linguaggio comune e oggi indica tutti i parchi di divertimento ad attrazioni stabili. Proprio come quando usiamo la parola “scotch” per riferirci al nastro adesivo, o “Biro” per la penna a sfera.

  • Tutti gli anni, a Coney Island viene organizzato un freddissimo “bagno di Capodanno” nell’oceano, a cura di The Coney Island Polar Bear Club, storica organizzazione balneare invernale degli Stati Uniti. Siete coraggiosi e passerete la fine dell’anno a New York? Fateci un pensierino.

  • La zona di Coney Island, come la restante costa meridionale di Brooklyn, è stata una delle zone gravemente colpite dall’uragano Sandy nel 2012.

  • Coney Island ha anche una tradizione legata al Baseball: la sua squadra Brooklyn Cyclones gioca nella Minor League Baseball.

  • A Coney Island si è attuata la sperimentazione urbanistica che ha permesso lo sviluppo dei piani di crescita per Manhattan: la piccola penisola ha il merito di aver fatto da incubatore.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

I più prenotati di New York

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.