Empire State Building

Empire State Building

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 11 Febbraio 2019

L’Empire State Building è uno dei simboli indiscussi di New York insieme alla Statua della Libertà e al ponte di Brooklyn.

Non è solo uno dei grattacieli più alti – variando la sua posizione in classifica a seconda degli eventi – ma anche la cornice ufficiale dei tanti film che hanno fatto la storia del cinema.

In stile art déco, situato proprio nella parte Midtown di Manhattan e visibile da ogni parte, utilizzato infatti come punto di riferimento per molti turisti o residenti.

Nel 2000 è stato proposto come una delle sette meraviglie del mondo dall’American of Civil Engineers, grazie anche ai tre milioni di visitatori che ogni anno si emozionano dinanzi il suo cospetto e terrazza panoramica.

Altezza del grattacielo

L’Empire State Building è sicuramente uno dei grattacieli più alti e famosi, ma nonostante questo – negli anni – non è mai riuscito a mantenere il primo posto in termini di altezza.

Lo stesso possiede 381 metri che diventano 443 se viene inclusa anche la lunga antenna televisiva che ne arricchisce la cima.

È stato il grattacielo più alto del mondo tra il 1931 e il 1967, fino al giorno in cui le Torri Gemelle costruite al Word Trade Center non gli rubarono la scena.

Si riprese nuovamente il primo posto dopo il tragico attentato dell’11 settembre 2001 che distrusse i due edifici, arrivando al secondo posto nel 2011 successivamente la realizzazione del One World Trade Center.

L’edificio possiede 102 piani illuminati dalle 6500 finestre che offrono un panorama perfetto, serviti direttamente da 73 ascensori per una superficie complessiva pari a 204.385.

Visitare l’Empire State Building

I due osservatori

L’Empire State Building, come accennato, viene visitato ogni giorno da tantissime persone – non solo turisti – che vogliono godersi un panorama unico nel suo genere ammirando New York dall’alto, in tutto il suo splendore.

Ci sono due osservatori che permettono tutto questo:

  • Il Main Deck posizionato all’86° piano a 320 metri di altezza: una terrazza che lascia tutti senza parole;
  • Il Top Deck al 102° piano dalla quale ammirare Central Park, si trova 16 piani più in alto ed è completamente al chiuso (per motivi di sicurezza e manutenzione).

Il primo è il più famoso e romantico, dove sono state girate tantissime delle scene più famose dei film americani e dove si ha la sensazione di poter “dominare” tutta la città. Preferibile con cielo limpido o durante il tramonto, per poter osservare ogni minimo dettaglio della New York più frenetica e affascinante.

Un piccolo evento da non perdere per i più romantici è l’esibizione di un sassofonista, che si esibisce dal giovedì al sabato dalle 22 sino all’orario di chiusura: tutto questo rende l’atmosfera ancora più suggestiva, soprattutto se si chiede il favore di suonare il proprio pezzo preferito.

Il secondo osservatorio è anch’esso molto allettante, considerando che si trova a 381 metri di altezza – sotto il pennone – chiuso dalle vetrate, come accennato. Nonostante le foto possano non uscire nel migliore dei modi, il consiglio è quello di non rinunciare ad una vista così speciale in ogni ora della giornata seppur raggiungibile con un sovrapprezzo. 

Biglietti

Uno dei consigli è quello di acquistare i biglietti online oppure in anticipo, in quanto le file sono molto lunghe.

Il consiglio di Carlo
Per spendere poco sul prezzo dei biglietti e saltare le file, se visiti almeno due attrazioni è conveniente acquistare un pass.

Scopri i migliori pass per le attrazioni

Se viene effettuato un acquisto in anticipo si potrà saltare la seconda delle tre file obbligatorie:

  • la prima è per i controlli che vengono fatti per motivi di sicurezza
  • la seconda è per l’acquisto dei biglietti
  • la terza per prendere l’ascensore

I prezzi – salvo aggiornamenti – sono i seguenti:

  • Osservatorio 86° Piano – adulti 38$ – anziani (+62) 36$ – bambini 6-12 anni 32$ 
  • Osseravatoro 86° Piano e 102° Piano – adulti 58$ – anziani (+62) 56$ – bambini 6-12 anni 52$

Orari

Gli orari di apertura dell’Empire State Building sono dalle 8 del mattino sino alle 2 di notte, con l’ultimo ascensore che parte all’1:15.

Questi sono gli orari per tutti i giorni, a parte per la notte di Capodanno e in occasione del 4 luglio dove sono leggermente ridotti, anche se è possibile salire per godere lo spettacolo dei fuochi artificiali.

L’orario migliore per visitarlo e quando c’è meno fila

Il momento migliore in termini di suggestione è sicuramente prima del tramonto, quando Manhattan si colora e pian piano tutte le luci della città si accendono.

Nonostante questo si consiglia – per non trovare molta coda – di visitare il grattacielo subito al mattino presto oppure poco prima della chiusura.

Dove si trova e come arrivare

L’Empire State Building si trova a Midtown, nel cuore di Manhattan e più precisamente sulla 5th Avenue al numero 350 (tra la 33th e la 34th street).

Si può arrivare a piedi facendo una passeggiata lungo la strada più famosa oppure con le metropolitane linee B,D,F,M stazione Herald Square.

Gli altri osservatori di New York

One World Trade Center
One World Trade Center

Ma l’Empire State Building non è il solo grattacielo che permette di vedere New York dall’alto, infatti i suoi diretti concorrenti sono due:

Il Top of the Rock è l’osservatorio che si trova sul grattacielo della GE Building al Rockefeller Center, vicino a Central Park e a pochi passi dalla 5<sup>th</sup> Avenue, ha un’altezza di 270 metri con l’ultimo piano dei tre che è completamente aperto.

La sua apertura è messa in sicurezza dalle barriere trasparenti così che sia possibile vedere tutta New York nel suo splendore ad ogni ora del giorno.

Il One World Trade Center è l’ultimo nato a New York, costruito vicino a dove si trovavano prima le Torri Gemelle prima dell’attentato dell’11 settembre 2001.

Chiamata anche Freedom Tower è alta 541 metri e 33 centimetri, aggiudicandosi il primato di grattacielo più alto della parte occidentale dell’emisfero.

Inaugurata al pubblico nel 2015, permette di vedere una parte di New York inedita e di emozionarsi visto il luogo scelto per l’ubicazione.

Le luci dell’Empire State Building

Un’altra caratteristica molto amata di questo edificio sospeso tra cielo e terra sono i suoi proiettori a LED computerizzati che permettono di cambiare i colori del 72° e 86° piano.

I giochi di colore che si possono ammirare corrispondono sempre ad un evento specifico, ad una celebrazione o festività del luogo.

Storia dell’Empire State Building

Era il 1929 quando il progetto di un grattacielo che potesse essere il simbolo di New York iniziò a prendere vita. Wall Street stava per crollare ma i lavori non si fermarono per quasi due anni, creando quattro piani ogni settimana.

Grazie a questo il progetto venne terminato prima del previsto e i costi furono minori a quelli inizialmente pensati. Gli operai che partecipavano alla creazione di quello che sarebbe diventato l’edificio tra i più amati, furono ben 3400 la maggior parte di cui indiani Mohawk indispensabili per il loro movimento naturale anche ad altezze da capogiro (6 di loro persero la vita durante la costruzione).

L’inaugurazione avvenne il 1 maggio del 1931, non registrando agli inizi il successo tanto sperato a causa della depressione con uffici che rimasero vuoti e inutilizzati. Ma un’intuizione salvò la reputazione dell’edificio, grazie alle terrazze panoramiche che divennero in poco tempo la maggiore attrazione di tutta New York.

La sua notorietà aumentò di livello grazie alla prima apparizione all’interno della pellicola King Kong del 1933 e altri che vennero dopo. Bisognerà poi attendere il 1950 perché il pennone prenda parte dell’edificio con ripetitori e antenne diventando importante per le varie trasmissioni radio e tv – attiva ancora oggi.

Frasi sull’Empire State Building

Per effettuare un “Lui non verrà mai” è necessaria la terrazza panoramica dell’Empire State Building. Siete saliti? Bene! Da generazioni i newyorkesi scelgono questo luogo per gli incontri con i loro amanti perduti. La tecnica prevede di avvicinare le ragazze sole dicendo: “Tanto lui non verrà mai!” (Barney Stinson, How I Met Your Mother)

Per me chiunque non sia nato in America è tecnicamente un arabo. E già che è qui le raccomando caldamente di visitare l’Empire State Building prima che lei o uno dei suoi cugini lo abbattiate.” (Il dittatore)

Un gruppo di donne giapponesi di mezza età mi ha chiesto qual era il grattacielo su cui King Kong si era arrampicato nel film. Ho detto che probabilmente era il Chrysler Building. Poi sei arrivato tu e hai cominciato a sbraitare. Insistevi, ‘No, è l’Empire State Building’. Quella sera siamo saliti in cima all’Empire State Building. Era bellissimo… si poteva guardare la punta del Chrysler Building da un’altezza di centoventi piani. Mi sono sentito… piccolissimo.” (Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty)

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (4 voti, media: 3,50 su 5)
Loading...
 

I più prenotati di New York

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.