Dove dormire a New York: i migliori hotel

Dove dormire a New York spendendo poco

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 11 Aprile 2019

 

New York è la città più visitata degli Stati Uniti ed ospita ogni anno oltre 50 milioni di turisti provenienti da tutto il mondo.

La City, che è conosciuta anche con l’appellativo di Grande Mela, si sviluppa su un’area di oltre 1.200 chilometri quadrati ed è suddivisa in 5 distretti (Manhattan, Queens, Bronx, Brooklyn e Staten Island).

Oltre che per le sue spettacolari attrazioni, la metropoli americana è famosa in tutto il mondo anche per gli interminabili grattacieli che hanno contribuito nel corso degli anni al suo “sviluppo urbano verticale”.

La lista delle attrazioni assolutamente da non perdere a New York City è lunghissima, ed è per questo motivo che è consigliabile soggiornare nella Grande Mela per alcuni giorni, di modo da poter includere nell’itinerario di viaggio.

Com’è fatta la città

La città di New York si estende su un’area di oltre 1.200 chilometri quadrati ed è divisa in cinque distretti.

Quello centrale e il più turistico è il distretto di Manhattan, il cuore pulsante della città, attorno al quale troviamo il Bronx (a nord), il Queens (ad est), Brooklyn (a sudest) ed infine Staten Island (a sud ovest).

Manhattan è una grande isola fiancheggiata dal fiume Hudson, dall’East River e dal fiume Harlem che la separa dal distretto del Bronx.

Mappa dei quartieri e delle attrazioni di New York

Qual è il centro di New York?

Il cuore della Grande Mela è senza dubbio Manhattan, che ospita le principali attrazioni turistiche della City, anche se per alcuni versi è difficile pensare che un’area tanto vasta possa essere considerata il centro della città.

Il distretto di Manhattan si divide a sua volta in tre macro aree, Uptown, Midtown e Downtown, in ognuna delle quali sono riconoscibili tanti quartieri, uno diverso dall’altro.

Il centro di New York può essere considerato il cuore di Manhattan, ovvero l’area di Midtown (la zona centrale dell’isola), all’interno della quale si trovano alcuni dei simboli della città, come Times Square, il Rockefeller Center, l’Empire State Building ed il Chrysler Building.

Mezzi pubblici a disposizione

La rete di trasporti della Grande Mela è molto affidabile grazie alle numerose linee della metropolitana e degli autobus che sono a disposizione dei turisti. In alternativa è possibile sfruttare uno dei numerosi taxi che sfrecciano per le strade di New York.

Sia la metropolitana che gli autobus sono gestiti dalla Metropolitan Transportation Authority (MTA), che mette a disposizione dei viaggiatori la comodissima Metrocard con la quale si possono utilizzare senza limiti sia la metro che i bus.

I principali quartieri di Manhattan

Times Square

Times Square
Times Square

Il cuore di Midtown Manhattan sono il quartiere di Hell’s Kitchen e la zona di Times Square.

Times Square è uno dei luoghi simbolo della città di New York. Si trova all’incrocio tra la Broadway e la 7th Avenue all’altezza della 42nd Street, una delle strade più famose al mondo, il paradiso per gli amanti dello shopping.

L’attrazione principale di Time Square sono le insegne luminose che ricoprono interamente tutti gli edifici che si affacciano sulla piazza.

Fino al 1904 era conosciuta con il nome di Longacre Square, ma da quel momento iniziò a chiamarsi Time Square perchè nel grattacielo più alto della piazza c’erano gli uffici del New York Times.

Ovviamente il momento migliore per visitare la piazza, che è piena di turisti ad ogni ora del giorno, è la notte, quando le insegne luminose regalano uno spettacolo unico.

Hell’s Kitchen è un quartiere molto bello e vivace, che fonde una vasta gamma di culture, stili e sapori che lo rendono unico. Oggi questa zona della città è diventata una delle più ambite dal punto di vista residenziale grazie ai moderni loft che sono stati ricavati dalla ristrutturazione di molti vecchi magazzini che si affacciavano sull’Hudson.

A Hell’s Kitchen ci sono molti musei, bar, locali, teatri e ristoranti che animano il quartiere ad ogni ora del giorno. L’attrazione più interessante della zona è l’Intrepid Sea-Air-Space Museum, un museo del quale fanno parte la portaerei Intrepid, un Concorde e uno Space Shuttle. Durante una visita al quartiere fate un salto al famoso e caratteristico mercato delle pulci di Hell’s Kitchen, che si svolge ogni weekend.

Pro: La vivacità del quartiere.

Migliori Hotel

Hotel con bambini

Hotel economici

Appartamenti ed ostelli

Attrazioni in zona

Intrepid Sea-Air-Space Museum, mercato delle pulci.

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’Aeroporto JFK se si scelgono i mezzi pubblici bisogna prendere l’AirTrain fino a Jamaica Station e da qui la metro linea E fino alla stazione 42nd-Port Authority.

Dall’aeroporto Newark-Liberty sempre con i mezzi pubblici AirTrain fino alla stazione, da qui treno fino alla Penn Station e poi metro linea rossa (1, 2 o 3) fino a 42nd Street-Times Square.

Dormire nell’East Village

East Village
Astor Place

Uno dei quartieri simbolo di Lower Manhattan è l’East Village, che si trova nella zona della City conosciuta anche con il nome di Lower East Side. Il quartiere è molto vivace, ed è considerato una delle zone più trendy della città, che accoglie un gran numero di giovani e studenti.

Qui si trovano tanti locali alla moda come bar, discoteche, ristoranti economici e di alta cucina, ma anche boutique, negozi vintage e molto altro ancora. Ma la cosa più speciale dell’East Village sono l’autenticità e l’energia che si può sentire camminando lungo le sue strade.

Pro: La grande scelta di locali e negozi di ogni genere e l’atmosfera informale.

Migliori Hotel

Hotel economici

Appartamenti ed ostelli

Attrazioni in zona

Astor Place, Secret Garden, Tompkins Square Park

Collegamenti con gli aeroporti

Dall’aeroporto JFK: AirTrain fino a Jamaica. Da qui linea E fino alla stazione Lexington Av-53 St. Da qui bisogna trasferirsi alla stazione 51 St Station (4 minuti a piedi) da dove si prendere la metro 6 fino ad Astor Pl. Da qui sono 10 minuti a piedi dal quartiere.

Dall’aeroporto di Newark-Liberty si può raggiungere l’East Village prendendo l’AirTrain quindi il treno fino alla Penn Station. Da qui metro A fino a 14th Street; da qui metro L fino a 1 Avenue Station. Da qui sono circa 10 minuti a piedi dalla zona.

Greenwich Village

Greenwich Village
Washington Square Park

Il Greenwich Village, che si trova a Lower Manhattan, è uno dei quartieri più caratteristici di New York. A rendere unico questo quartiere sono l’architettura delle tipiche case in mattone rosso (i newyorkesi le chiamano brownstones) e le strade alberate che hanno una geometria che si discosta in modo netto da quella del resto di Manhattan.

Il Greenwich Village è anche la sede di numerosi ristoranti, caffè, centri culturali e negozi, che attirano ogni giorno migliaia di turisti.

Il quartiere è sempre stato una zona molto alterativa della città, ed è stato frequentato per anni da alcuni dei più grandi artisti del XX secolo tra cui Bob Dylan, Jimi Hendrix e Bruce Springsteen.

Oggi il Greenwich Village è il centro della vita notturna della Grande Mela ed ospita un gran numero di bar, ristoranti, club e discoteche. Ogni anno qui si svolge l’Halloween Parade, il più grande evento dedicato alla festa di Halloween di tutti gli Stati Uniti.

Pro: La sua unicità.

Contro: La confusione fino a tarda notte.

Migliori Hotel

Hotel con bambini

Hotel economici

Appartamenti ed ostelli

Attrazioni in zona

Washington Square Park, Whitney Museum of American Art.

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’aeroporto JFK si può raggiungere il Greenwich Village in circa un’ora. Prendere l’Air Train JFK Red fino a Jamaica Station e da qui linea E fino alla stazione West 4 St-Washington Sq.

Dall’aeroporto Newark: AirTrain, quindi treno fino alla Penn Station e da qui si prende la metro linea 1 fino alla stazione Christopher St Station.

SoHo e Tribeca

Dove dormire a SoHo
Dove dormire a SoHo

Altre due zone molto caratteristiche e vitali che rappresentano una valida soluzione per dormire a New York senza perdere niente in atmosfera e vivacità sono SoHo e Tribeca.

Negozi caratteristici per lo shopping, ristoranti, vita notturna e gallerie d’arte sono, infatti, numerosissimi e rendono questo distretto particolarmente affascinante, anche grazie ai favolosi palazzi in ferro battuto che sono dichiarati monumenti storici.

Ubicato, infine, in posizione strategica, è possibile, soggiornando in questi quartieri, evitare di prendere la metro per molti giorni, perché si possono raggiungere facilmente a piedi attrazioni come La Statua della Libertà, Wall Street o Ground Zero.

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’aeroporto JFK si può raggiungere SoHo in circa 1h20m. Prendere l’Air Train JFK Green fino a Howard Beach e da qui linea A fino alla stazione Canal Street.

Dall’aeroporto Newark: AirTrain, quindi treno fino alla Penn Station e da qui si prende la metro linea A fino alla stazione Canal Sreet.

Upper East Side

Upper East Side
Guggenheim Museum

L’Upper East Side è uno dei quartieri più chic ed eleganti di New York City, dove risiedono molte celebrità. Si trova nella zona est compresa tra Midtown ed Upper Manhattan, tra la 59th e la 96th strada, nell’area che va da Central Park fino all’East River.

Tra i viali alberati del quartiere trovano posto splendidi palazzi signorili caratterizzati da architetture classiche, compresi i tipici “brownstone”, che si mescolano ai molti musei di livello internazionale, i più importanti dei quali sono il Guggenheim Museum ed il Metropolitan Museum of Art.

Una parte della 5th avenue infatti prende il nome di “Museum Mile” per la grande concentrazione di musei. Qui si trova anche la famosa Gracie Mansion, una villa storica risalente al 1799 che dagli anni ’40 viene utilizzata dal Sindaco di New York come residenza ufficiale.

Pro: Gli stupendi musei.

Contro: Prezzi molto alti.

Migliori Hotel

Hotel con bambini

Hotel economici

Appartamenti ed ostelli

Attrazioni in zona

Central Park, The Metropolitan Museum of Art, Guggenheim Museum, Gracie Mansion.

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’aeroporto JFK si può raggiungere l’Upper East Side in circa 1h20m. Prendere l’Air Train Red fino a Jamaica e da qui linea E fino alla stazione Lexington Ave-53rd Station. Da qui linea 6 fino alla stazione 77th Street o quella più vicina al vostro albergo.

Dall’aeroporto Newark ci vogliono circa 1h15m: AirTrain, quindi treno fino alla Penn Station e da qui ci si sposta fino alla stazione 34th Street-Herald Square per prendere la metro linea Q fino alla stazione 72nd Street.

Upper West Side

Upper West Side
Central Park

L’Upper West Side è uno dei quartieri residenziali più estesi di Manhattan.

Si trova nell’area compresa tra Central Park ed il fiume Hudson che va dalla 59th e la 110th strada. Il quartiere è molto tranquillo e viene scelto molto spesso dai turisti che in questa zona della città hanno a portata di mano non solo moltissime attrazioni, ma anche lo stupendo Central Park ed una grande quantità di aree verdi e viali alberati.

L’Upper West Side è attraversato da nord a sud da quattro arterie principali, Riverside Drive, Broadway, Amsterdam Avenue e Columbus Avenue, tra le quali i classici palazzi “in brownstone” si alternano agli imponenti edifici moderni.

Il quartiere offre molte attrazioni dal punto di vista storico e culturale, come lo stupendo American Museum of Natural History, uno dei musei più famosi al mondo, ed il Lincoln Center for the Performing Arts, un complesso di edifici per le arti performative, del quale fa parte anche la prestigiosa Juilliard School.

Pro: La tranquillità della zona.

Migliori Hotel

Hotel con bambini

Hotel economici

Appartamenti ed ostelli

Attrazioni in zona

American Museum of Natural History, Lincoln Center for the Performing Arts, Riverside Park, Church of St. Paul the Apostle, Dakota Building.

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’aeroporto JFK si può raggiungere l’Upper West Side in circa 1h25m. Prendere l’Air Train Red fino a Jamaica e da qui linea E fino alla stazione Port Authority. Da qui linea 6 fino alla stazione 77th Street o quella più vicina al vostro albergo.

Dall’aeroporto Newark ci vogliono circa 1h15m: AirTrain, quindi treno fino alla Penn Station e da qui linea 1 fino alla stazione 72nd Street o quella più vicina al vostro hotel.

Harlem

Harlem

Apollo Theatre

Ad Upper Manhattan troviamo Harlem, uno dei quartieri più caratteristici della Grande Mela, che nel corso degli ultimi anni è stato soggetto ad un grande boom edilizio che l’hanno portato ad essere una zona sempre più residenziale.

Nell’immaginario di molti Harlem, che si trova tra la 96esima e la 155esima strada, è ancora uno dei tipici ghetti americani, un quartiere malfamato, regno degli spacciatori, dove è pericoloso girare per strada a causa dell’alto tasso di criminalità.

Quella è stata la storia di Harlem nel corso della seconda parte del XX secolo. Oggi il quartiere, che resta sempre il punto di riferimento culturale e commerciale della comunità afroamericana nella Grande Mela, ha cambiato volto, è sicuro ed ospitale, ed offre ai turisti moltissime cose da fare e da vedere.

Harlem è molto famoso anche per la musica, che nel corso dei decenni è stata l’unica costante del quartiere, dove è possibile visitare l’illustre Apollo Theater sulla 125th Strada, dove si sono esibiti artisti del calibro di Ella Fitzgerald e James Brown.

Nel quartiere sono ancora presenti alcuni storici locali che hanno visto passare alcuni dei jazzisti più famosi al mondo, mentre nelle chiese è possibile assistere a fantastiche esibizioni di musica gospel.

Pro: L’ideale per gli amanti della musica.

Migliori Hotel

Hotel con bambini

Hotel economici

Appartamenti ed ostelli

Attrazioni in zona

Apollo Theater, The Studio Museum in Harlem, The National Jazz Museum in Harlem, Marcus Garvey Park

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’aeroporto JFK si può raggiungere Harlem in circa 1h30m. Prendere l’Air Train Red fino a Jamaica e da qui linea E fino alla stazione 7th Avenue. Da qui linea D fino alla stazione 125th Street o quella più vicina al vostro albergo.

Dall’aeroporto Newark a Harlem ci vogliono circa 1h10m: AirTrain, quindi treno fino alla Penn Station e da qui linea A fino alla stazione 125 th Avenue o quella più vicina al vostro hotel.

Brooklyn Heights, Dumbo e Downtown Brooklyn

Brooklyn

Ponte di Brooklyn

La parte nord del distretto di Brooklyn, ovvero quella in cui ci si trova dopo aver attraversato partendo da Manhattan il maestoso Ponte di Brooklyn, comprende i 3 quartieri più interessanti del borough: Brooklyn Heights, Dumbo e Downtown Brooklyn.

Dopo aver attraversato il Brooklyn Bridge ci si trova sulla sinistra il quartiere di Dumbo (acronimo di Down Under Manhattan Bridge Overpass) ed a destra Brooklyn Heights.

Il primo è un vecchio quartiere industriale, che dopo anni di abbandono sta vivendo oggi una fase di crescita e sviluppo che ha portato moltissimi artisti a scegliere Dumbo come residenza (per le strade non mancano i graffiti del grande Bansky).

Il secondo è un quartiere residenziale che si affaccia sull’East River, ricco di palazzi costruiti utilizzando i tipici brownstones.

Downtown Brooklyn è il cuore economico del distretto di Brooklyn, dove hanno sede accademie, uffici, negozi e palazzi amministrativi. Da Brooklyn si può godere anche di alcune splendide viste dello skyline di Manhattan.

Pro: Il fascino del quartiere, dove ancora oggi si possono ammirare edifici storici risalenti al 1800.

Contro: E’ fuori dal centro.

Migliori Hotel

Hotel economici

Appartamenti ed ostelli

Attrazioni in zona

Brooklyn Bridge, New York Transport Museum, Brooklyn Academy of Music.

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’aeroporto JFK si può raggiungere Downtown Brooklyn in circa 1h10m. Prendere l’Air Train Green fino a Howard Beach e da qui linea A fino a Jay Street.

Dall’aeroporto Newark a Downtown Brooklyn ci vogliono circa 1h15m: AirTrain, quindi treno fino alla Penn Station e da qui linea C fino a Jay Street o quella più vicina al vostro hotel.

Dormire a Long Island City

Dove dormire a Long Island City

Long Island City si trova nel Queens, a nord di Brooklyn, ed è un quartiere a dimensione d’uomo dove si possono trovare locali tranquilli e vaste zone residenziali.

Seppur proponga un’atmosfera che si discosta dal caos cosmopolita della New York più classica, si trova ad una manciata di minuti da Manhattan, poiché ce ne vogliono solo quindici di metropolitana con la linea 7 per arrivare a Times Square.

Long Island City rappresenta, dunque, un punto strategico in cui trovare alloggio per visitare agevolmente New York che sa coniugare prezzi economici, gli hotel arrivano ad offrire prezzi inferiori del 40% rispetto a quelli del centro, comodità ed atmosfera tranquilla.

Qui ha sede, inoltre, il MoMA PS1, distaccamento del Museum of Modern Art di Manhattan, una delle istituzioni più importanti che, pur non esponendo opere in modo permanente, dà voce, grazie alle numerose mostre temporanee che propone, agli artisti emergenti che sperimentano nuove forme d’arte. Perfetto, dunque, per i turisti amanti dell’arte.

Come arrivare dall’aeroporto

Dall’aeroporto JFK si può raggiungere Long Island City in circa 1h5m. Prendere l’Air Train Red fino a Jamaica Station e da qui linea E fino a Court Square-23rd Street Station. Da qui si è a circa 5 minuti a piedi.

Dall’aeroporto Newark a Long Island City ci vogliono circa 1h10m: AirTrain, quindi treno fino alla Penn Station e da qui linea E fino a Court Square-23rd Street Station. Da qui si è a circa 5 minuti a piedi.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (5 voti, media: 3,00 su 5)
Loading...
 

I più prenotati di New York

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.