venerdì , 22 settembre 2017
Ottawa al tramonto
Ottawa al tramonto

Ottawa

Alcuni numeri

Altitudine 80 m. s.l.m.
Superficie 2 778,64 km²
Abitanti 812 129 (2006)
Densità 292,28 ab. Per km quadrato
Fuso orario UTC-5

Ad Ottawa, al calar del sole, gli edifici istituzionali, ben illuminati, sovrastano la collinetta che li ospita e sembrano simboleggiare un faro nella notte che incombe, stendendo al contempo un’area di luce e protezione non solo alla città circostante, ma all’intera nazione.

The Parliament e il Rideau Canal
The Parliament e il Rideau Canal

Forse fu questo il motivo che spinse gli architetti a progettare sulla lieve altura la sede dei palazzi istituzionali; forse fu il desiderio di manifestare, anche fisicamente, la superiorità delle istituzioni.

Di certo, quando vi troverete innanzi il Parliament, con le sue lucenti facciate in stile neogotico, finemente intarsiate con una pazienza davvero mirabile, dimenticherete questi dubbi e avrete la prova che Ottawa è – a ragione – definita la Westminster nella selva.

Qui, moltissimo è ispirato alla tradizione britannica: dai saloni magistralmente affrescati ai lussuosi tappeti rossi che adornano le sale interne, dagli imponenti mountie (poliziotti a cavallo) alle spettacolari cerimonie di cambio della guardia non è difficile rinvenire i tratti della secolare dominazione inglese che, in tempi relativamente recenti, si è conclusa.

Al pari della capitale inglese, anche Ottawa è ricca di musei che, credetemi, ne varrà davvero la pena visitare non solo per l’importanza dei reperti e delle tematiche affrontate, ma anche per la piacevolezza dell’organizzazione e dell’esposizione che sono quanto mai congeniali alle esigenze turistiche.

Musei di Ottawa

National Gallery
National Gallery

National Gallery

Sin da fuori, la National Gallery dimostra di essere meritevole di visita: un imponente edificio in granito e marmo, con guglie vitree custodisce opere d’arte dei più rinomati artisti mondiali, come Van Gogh, Cèzanne, Monet, Degas, Klimt e Pollock.

Ampio spazio, naturalmente, è lasciato alle opere dei pittori canadesi, come William Bercy, del XVIII secolo, Antoine Plamondon del XIX secolo, il più innovativo Paul-Emile Borduas, pioniere dell’Automatismo fino alle famose opere del Gruppo dei Sette.
Di sicuro, trovete di particolare interesse i pregevoli prodotti di arte visiva tout court (disegni, stampe e fotografie) dell’arte inuit contemporanea.

Canada Science Technology Museum

La filosofia che unisce gli altri musei della Capitale è il massimo coinvolgimento del visitatore che, in maniera diretta, semplice e molto divertente, può avvicinarsi alla cultura. Al Canada Science & Technology Museum potrete apprezzare la fisica, la chimica e le leggi scientifiche che governano il mondo meglio di quanto abbiate fatto nei banchi di scuola: esperimenti ed osservazioni vi insegneranno meglio delle tanto odiate pagine dei manuali; al Canadian Museum of Nature, accanto alle consuete fedeli riproduzioni di fossili, minerali e animali (comprese quelle di dinosauri) i realistici diorami vi faranno familiarizzare ancora di più con il mondo faunistico canadese.

Canadian War Museum

Mentre al Canadian War Museum potrete aggirarvi tra le tradizionali esposizioni di cimeli di guerra, uniformi e armi, ma quello che, ci scommetto, più v’impressionerà sarà la ricostruzione di una trincea della I guerra mondiale: un modo per omaggiare il sacrificio di tante giovani vite.

h3>Museum of Civilization

Per concludere la panoramica dei musei, dulcis in fundo, recatevi a Hull, la riva dirimpettaia a Ottawa: già da fuori il Museum of Civilization vi incanterà con le straordinarie facciate, un’alternanza di vetrate e onde marmoree. All’interno, mille anni di storia canadese sono letteralmente ricostruite: dal villaggio vichingo passando alla stazione baleniera fino ai quartieri degli ufficiali inglesi, la storia della nazione scivolerà sotto i vostri occhi (e le vostre mani) per una visita estremamente interessante e il miglior punto di partenza per scoprire l’intero paese.

Prima di lasciare Hull, potrete organizzarvi – con un idoneo cambio di abbigliamento – per trascorrere qui anche la serata: al Casino du Lac Leamy avrete l’imbarazzo della scelta fra ristorante di lusso, teatro o tavoli da gioco; oppure – semplicemente – lasciatevi incantare dallo skyline di Parliament Hill notturno, ne vale la pena.

L’Ottawa a cielo aperto non è meno affascinante di quella fra musei ed edifici istituzionali: passeggiate per le strade di questa bellissima città fra quartieri multi culturalmente assortiti, come Little Italy o China Town; zone residenziali più in, come il Rockcliffe Village, o semplicemente fermatevi a rimirare le acque del Rideau Canal.

Il sinuoso canale, dichiarato patrimonio dell’Unesco, che divide la città è sempre affascinante, ma in inverno lo diviene ancora di più: viene trasformato nella più grande pista di pattinaggio, dove potrete concedervi qualche mezzora di spensieratezza che, di certo, resterà un incantevole ricordo del vostro viaggio in Canada.

Stremati dalla fatica del pattinaggio, sedetevi a uno dei chioschi circostanti e ordinate una “coda di castoro” (beavertails) per rifocillarvi: anche gli animalisti più convinti stiano tranquilli, non è altro che un ghiotto krapfen!

Ottawa è una mèta imprescindibile durante un viaggio nel Canada orientale: una splendida città ricca di attrattive che non mancherà di affascinarvi!

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

Altre letture che potrebbero interessarti

Riguardo Carlo Galici - Viaggi.city

Guarda anche

Clearwater Lake Provincial Park

Manitoba

Una sconfinata regione ricca di autentici e selvaggi paesaggi, di siti storici – testimoni di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutto America.it

Tutto America.it

Condividi
Condividi
Pin
Tweet
+1
X