Patente internazionale

Patente internazionale

 
14 Condivisioni

Sia che stiate organizzando un coast to coast, sia che pensiate di utilizzare l’auto per muovervi all’interno delle città americane, l’argomento “patente internazionale” sicuramente vi interesserà. Che cosa è, dove serve, come ottenere la patente di guida internazionale, quale validità ha e quali soluzioni si consigliano a chi pensa di trasferirsi in America (ad esempio, per aver avuto la fortuna di vincere una Green Card) saranno gli argomenti della presente guida.

Cosa è e dove serve la patente di guida internazionale?

Per utilizzare l’auto all’interno dei Paesi dell’Unione Europea la patente internazionale non serve, visto che è sufficiente essere in possesso della patente di guida rilasciata dai nostri competenti uffici.

Per chi, invece, viaggia in Paesi extra UE è necessario essere in possesso della patente di guida internazionale (tecnicamente chiamata anche permesso internazionale di guida), secondo il modello (“Convenzione di Ginevra 1949” o “Convenzione di Vienna 1968”) scelto dal Paese di destinazione.

Negli Stati Uniti d’America, il modello richiesto è quello conforme alla Convenzione di Ginevra 1949, ma precisiamo subito che negli USA ogni singolo Stato legifera in materiale di viabilità: ciò significa che ognuno dei 50 Stati può decidere di permettere la circolazione con la sola patente italiana oppure di richiedere tassativamente la patente di guida internazionale.

Ad ogni modo, è sicuramente consigliato informarsi prima di partire presso le autorità locali e, considerate anche le raccomandazioni ministeriali in tal senso (Circolare del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti emessa in data 6 maggio 2015 e anche Circolare del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti emessa in data12 marzo 2014), dotarsi di patente di guida internazionale.

Come si ottiene la patente di guida internazionale?

Il rilascio della patente internazionale è di competenza degli uffici della Motorizzazione Civile.
Per ottenere la patente devi:
– versare €9,00 sul c/c 9001 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione) e € 16 sul c/c 4028 (anche questo è un bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
– presentare alla Motorizzazione la domanda sul modello TT 746 e allegare i due attestati del versamento di 9 e €16, con marca da bollo da €16. Devi inoltre fornire due foto recenti, di cui una autenticata dagli uffici comunali, e allegare una fotocopia fronte-retro della patente di guida in corso di validità (che dovrai comunque avere con te in originale quando presenti la domanda).
- alcune Motorizzazioni richiedono anche fotocopia del codice fiscale e della tessera sanitaria.

In alternativa, puoi rivolgerti a una scuola guida (o anche all’ACI) che sbrigheranno tutta la procedura in autonomia e ti chiederanno solamente la presentazione di
– patente di guida;
– 2 fototessere, di cui una autenticata in Comune;
– documento di identità.

Le tempistiche per ottenere la patente di guida internazionale sono di circa 10 giorni (anche se andando direttamente alla Motorizzazione ci vuole meno tempo); per quanto riguarda il prezzo siamo attorno ai €100 con le autoscuole, mentre rivolgendoti alla Motorizzazione il costo è inferiore (attorno a €50), non essendoci spese di commissioni. 
Se hai intenzione di rivolgerti a una scuola guida, il consiglio è ovviamente quello di richiedere più preventivi per confrontare il rapporto qualità/prezzo.

Oltre a permettervi di circolare negli USA, la patente di guida internazionale consente la guida anche in altri Paesi extra UE come l’Australia o il Canada.

In Ontario, una delle provincie più popolose del Canada, la patente di guida internazionale ha validità un anno; se non volete conseguire la patente internazionale, potete guidare con la patente italiana per un solo mese, spirato il quale dovete per forza conseguire la patente canadese se volete continuare a guidare in Ontario.

In Australia, in linea generale è possibile guidare con la patente italiana per un periodo massimo di tre mesi dalla data di arrivo; tuttavia, anche l’Australia è uno Stato federale, per cui sono i singoli Stati che possono regolamentarsi come preferiscono. Per evitare, quindi, noie è preferibile conseguire la patente di guida internazionale prima di partire dall’Italia.

Qual è la validità della patente di guida internazionale?

Questo è sicuramente uno dei punti più interessanti quando si parla di patente internazionale negli Stati Uniti: anche per la validità ogni singolo Stato americano ha la possibilità di regolarsi come meglio ritiene opportuno.

Possiamo, quindi, avere degli Stati che riconoscono la validità della patente legata alla durata del visto e altri che – a prescindere dal visto – riconoscono la patente valida per 30 giorni, 90 giorni, 6 mesi o un anno.

Esemplificando, in Alabama e in North Carolina si può circolare con la sola patente italiana, nello Utah la patente italiana permette di circolare per sei mesi, mentre in Oregon per 1 anno.

Altri Stati prevedono espressamente la patente internazionale come unico documento idoneo per la guida (Oklahoma, ad esempio) e altri ancora richiedono la patente italiana accompagnata da quella internazionale (New Hampshire, ad esempio).

Cosa prevedono i singoli Stati americani

Per quanto riguarda gli Stati più importanti, in California e in Nevada è possibile guidare con la sola patente italiana purché non sia scaduta; in Massachusetts con la patente italiana solo se accompagnata dalla patente internazionale mentre in Florida si può guidare con la patente italiana per un mese, mentre con quella internazionale per un anno.

Per quanto riguarda le patenti di guida la cui validità viene legata alla durata del visto, ci sono Stati, come il Wyoming o lo Wisconsin, che prevedono che la patente italiana è riconosciuta se accompagnata dalla patente internazionale e solo per i titolari di visto breve durata o ESTA.

Patente di guida americana

Se avete intenzione di trasferirvi negli Stati Uniti, la patente americana vi serve e non ci sono dubbi in quanto, come abbiamo visto, la patente italiana e anche internazionale o sono legate alla durata dei visti oppure sono di durata limitata.

Conseguire la patente di guida americana interessa naturalmente chi si stanzia per un lungo periodo negli States, pensiamo ad esempio a chi ha la fortuna di vincere la Green Card.

In questi casi, dunque, vediamo qual è la procedura per ottenere la patente americana.

Per prima cosa occorre aver il permesso di soggiorno di almeno un anno negli States, il SSN (Social Security Number), un certificato di residenza in America e, se siete già patentati in Italia, la vostra patente.

L’ufficio competente al rilascio della patente di guida americana è il DMV (Department of Motor Veichles) dove bisogna sostenere un esame teorico e uno pratico: la teoria è composta sia da quiz sui cartelli e normativa stradale che da casi più pratici; mentre la pratica è ovviamente il classico test drive.

Ottenendo la patente di guida americana, si potrà circolare tranquillamente sulle strade USA fino alla scadenza della stessa.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (18 voti, media: 3,78 su 5)
Loading...
 

9 commenti su “Patente internazionale”

  1. La patente internazionale negli USA ti serve se vai a prendere residenza, perché ti dà la possibilità di guidare per un anno, ed hai tutto il tempo di farti quella americana. Discorso diverso se vai solo per un certo periodo, tipo in vacanza, allora potete girare negli USA con solo la vostra patente. Poi cmq molte regole cambiano da stato in stato.

  2. Giulia Abbate Oliver

    Ciao, sono in Missouri e la patente internazionale non è accettata, ho appena fatto teoria per quella americana. Quindi presumo che come turisti (io non lo sono) sia accettata quella italiana. Ho dubbi sul vecchio modello cartaceo però

  3. Viaggiamo in media almeno 10 volte l’anno negli stati uniti e altri stati esteri per lavoro e in azienda nessuno di noi ha mai portato con se una patente internazionale, quella Italiana è sempre stata accettata, ho guidato tranquillamente in Florida, Wisconsin, Pennsylvania senza avere nessun problema, anche sui siti web dell’autonoleggio spiegano che basta che la patente non sia scritta in cinese o qualche altra lingua con caratteri strani. Ho passato anche un mese in Israele e ho sempre e solo guidato con la patente italiana senza nessun problema. Ad oggi nella pratica non mi è mai capitato di avere la necessità della patente internazionale.

  4. Io ho tutte le patenti….mi riferisco alle patenti superiori…E conto di trasferirmi fra un anno in Texas. ..se voglio lavorare come conducente di autobus, autocarri od autoarticolati a parte la patente internazionale. ..devo dopo un anno riprendere da zero la controparte americana della D E a della CE?

  5. scusate, ma questo articolo è pieno di inesattezze. Negli Stati Uniti NON SERVE la patente internazionale.
    ho guidato negli ultimi 10 anni in 25 stati, ho mostrato i documenti a poliziotti e la patente italiana era accettata senza problemi (compresi Massachusetts, Wyoming e Wisconsin, visto che li citate)

    1. Ciao Andrea,
      ti ringrazio per il tuo commento.
      Le informazioni nell’articolo sono quelle ufficiali per cui corrette, anche se so ovviamente che poi la pratica (come riporti anche nel tuo caso) è diversa. Ma io preferisco riportare le regole e non le consuetudini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.