TuttoAmerica è un sito gratuito e costantemente aggiornato grazie al lavoro della nostra redazione.

Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi:

  • acquistare attraverso il nostro sito. Ad es. se cerchi informazioni su dove dormire in una delle località USA, poi prenota su Booking tramite i link che trovi nell’articolo: a te non costa niente di più, per noi è tutto;
  • acquistare i pass attraverso il nostro portale
  • cliccare sui banner Google presenti nel sito web

San Diego è una delle località turistiche più amate della California ed è una tappa da non perdere per chi visita questo Stato. Affollata di turisti e ricca di spiagge e parchi, la città ha un clima favorevole tutto l’anno ed è ideale per vivere una vacanza all’insegna del relax e del divertimento.

Uno dei punti di maggiore interesse è proprio Coronado Island. Non bisogna farsi ingannare dal nome poiché non è un’isola, ma piuttosto una penisola collegata alla terraferma.

Infatti, è questa lingua di terra a comporre poi la splendida baia di San Diego. Andiamo quindi a conoscere meglio questa zona, le principali attrazioni e come raggiungerla.

Curiosità su Coronado Island

Tecnicamente Coronado Island non fa parte della municipalità di San Diego, ma è una cittadina indipendente con circa 20.000 abitanti.

È collegata alla terraferma attraverso un piccolo istmo chiamato Silver Strand ed è molto facile da raggiungere da San Diego tramite un lungo ponte che regala una vista meravigliosa.

È stata fondata nel 1880 e sembra che qui sia stato costruito il primo insediamento dei conquistadores sulla costa ovest degli Stati Uniti. Non a caso, Coronado Island offriva una protezione naturale per le navi in transito, rendendo quest’area perfetta per un porto d’approdo.

Il nome le è stato dato dall’esploratore Sebastián Vizcaíno che l’ha inserita nella sua mappa nel 1602. La parola Coronado in spagnolo significa “incoronato” e per questo motivo la località è denominata The Crown City.

Pochi lo sanno, ma Coronado è anche conosciuta per aver ispirato Il mago di Oz. Chi non ricorda Dorothy che cercava il potente mago con le sue scintillanti scarpette rosse? Il celebre film è però tratto dal romanzo di L. Frank Baum Il meraviglioso mago di Oz.

Sembra che lo scrittore si sia fermato per un lungo periodo a Coronado Island per comporre il suo capolavoro. La casa nella quale era solito soggiornare si trova proprio in Star Park Circle ed oggi è una residenza privata.

Si racconta che Baum per descrivere la Città di Smeraldo abbia preso ispirazione dall’Hotel Del Coronado, una delle più note costruzioni della zona. In effetti, le illustrazioni della prima edizione del libro ricordano vagamente la struttura dell’albergo.

Cosa vedere a Coronado Island

coronado-island-bridge

Coronado Island permette di godere di tramonti e albe spettacolari ed è un posto assolutamente imperdibile per chi ama il mare e vuole divertirsi in spiaggia. Ecco quali sono le più importanti cose da ammirare a Coronado Island.

Coronado Bridge

Chi si trova nel centro di San Diego non potrà non notare un lunghissimo ponte sospeso sull’acqua, il Coronado Bridge, che collegata la metropoli californiana alla penisola di Coronado Island.

È una delle tante opere di alta ingegneria americane e anche se non è famoso come il Golden Gate di San Francisco, offre comunque un panorama mozzafiato per delle fotografie spettacolari, specialmente di sera.

Lungo più di 3,4 chilometri, è stato aperto nel 1969 ed ha un’ampia carreggiata a cinque corsie. Il ponte è dotato di varie campate abbastanza alte e larghe che consentono il passaggio di qualunque nave, incluse le portaerei.

Coronado Beach

Coronado Beach è una delle spiagge più note di Coronado Island e si estende lungo circa 2,5 chilometri. È considerato uno dei litorali più belli ed incontaminati degli Stati Uniti e si distingue per la sua sabbia fine e dorata.

Su questa spiaggia è possibile passeggiare durante tutto l’anno e in estate è sempre piena di bagnanti. Questo è il luogo ideale per le famiglie con bambini al seguito e gli amanti dello sport che possono fare surf.

Al tramonto lo spettacolo di colori è magnifico, soprattutto quando il riflesso del sole sull’acqua crea delle sfumature rosa e arancio molto suggestive.

Coronado Beach è fornita di docce e bagni nei pressi delle cabine dei bagnini e la parte nord della spiaggia dispone di un’area aperta ai cani. La zona sud, invece, è quella antistante l’Hotel Del Coronado ed è riservata esclusivamente ai clienti che soggiornano all’albergo.

Hotel Del Coronado

L’Hotel Del Coronado è senza dubbio l’edificio più accattivante di Coronado Island e di certo non passa inosservato. Gli americani l’hanno ribattezzato The Del e si affaccia proprio su Coronado Beach.

È stato aperto nel lontano 1888 ed è facilmente riconoscibile per i suoi caratteristici tetti rossi e uno stile architettonico unico nel suo genere. Si tratta di un beach resort in legno di tipo vittoriano, uno dei pochi esemplari rimasti.

Alla sua apertura, l’hotel era uno dei più grandi del mondo ed era all’avanguardia per i servizi offerti. Oggi è aumentato di dimensioni rispetto al passato e sono state aggiunte altre ali e villette che fanno da contorno al corpo principale.

L’Hotel Del Coronado attualmente appartiene alla catena Hilton e qui vi hanno sostato personaggi molto famosi, tra cui Marilyn Monroe, Charlie Chaplin, Thomas Edison e 16 presidenti americani. In aggiunta, è stato la location del film A qualcuno piace caldo e di serie televisive quali Baywatch e Ghost Story.

Gli ospiti hanno la possibilità di fare dei Legendary Tour, grazie ai quali si ha modo di conoscere meglio la storia e le leggende nate intorno alla struttura.

Orange Avenue

Questa è la strada principale di Coronado Island e la attraversa da un’estremità all’altra. Il viale di Orange Avenue è pieno di ristoranti e negozi per fare shopping ed acquistare tanti souvenir.

Ci sono due corsie divise da una striscia di verde e più o meno a metà della via c’è lo Spreckels Park, un piccolo parco pubblico molto carino. Su Orange Avenue potrete incontrare un altro edificio molto interessante come il Village Theater.

È stata una sala cinema per 63 anni, prima di essere chiusa nel 2000, per poi essere nuovamente aperta nel 2011. In particolare, vengono proiettati film ed opere del cinema indipendente.

Silver Strand State Beach

Silver Strand State Beach è certamente una delle migliori spiagge di San Diego e spicca sulle altre per il fatto di essere un parco statale.

Molto curata, dispone di tanti servizi, tra i quali varie aree per il campeggio dove sostare con roulotte e camper. Si possono anche noleggiare attrezzature per sport d’acqua come canoe, tavole da surf e kayak.

Questo arenile segue la sottile striscia di terra che unisce Coronado Island alla terraferma e l’accesso è assolutamente libero.

In verità si compone di due spiagge parallele tra loro. Una affaccia verso l’oceano e dà il suo nome all’omonimo parco, mentre l’altra si trova sulla baia di San Diego ed è chiamata Crowne Cove. Quest’ultima si caratterizza per un mare molto calmo ed è consigliata per i bambini.

Nelle vicinanze ci sono dei parcheggi a pagamento per chi arriva in auto e dunque, qualcosina da pagare c’è comunque. Il ticket per parcheggiare in media varia da 10 a 15 dollari, secondo i giorni della settimana.

Silver Strand State Beach apre alle 7 del mattino, ma l’orario di chiusura può cambiare secondo la stagione dell’anno. Per avere maggiori dettagli, è bene consultare la pagina ufficiale del parco naturale.

Come raggiungere Coronado Island

Per arrivare a Coronado Island non ci saranno grosse difficoltà, sia con l’automobile che con i mezzi pubblici. Se si è deciso di noleggiare una vettura, ci sono due possibilità.

Chi proviene dal centro di San Diego deve imboccare il Coronado Bridge che porta direttamente nell’area residenziale di Coronado Island, da cui si arriva facilmente alle spiagge e agli altri posti d’interesse.

La seconda opzione è quella di seguire in macchina il profilo della baia fino a Imperial Beach, per poi salire e costeggiare Silver Strand State Beach. In ogni caso, si può utilizzare il ponte all’andata e ritornare seguendo la baia per avere una diversa vista sul mare.

Con i mezzi pubblici, invece, ci si può muovere in due modi:

  • Traghetto: questa è la maniera più veloce per arrivare a Coronado Island. Ci sono in tutto due linee di traghetti da poter prendere. Una parte al South Embarcadero in Fifth Avenue Landing. Ci vogliono circa 5 minuti di viaggio e il biglietto costa intorno ai 5 dollari. L’altra linea parte da Broadway Pier ed impiega 15 minuti. I traghetti però vi lasciano ad un molo nei pressi di Centennial Park che dista circa 20-30 minuti da Coronado Beach. Per evitare di camminare a piedi conviene prendere i bus 904 o 901.
  • Autobus: coloro che partono dal centro di San Diego hanno la possibilità di prendere il bus 901 che attraversa tutta Coronado Island, fino a Silver Strand State Beach. Il capolinea di partenza a San Diego è Front St. & B St. Scendendo alla fermata Orange Av. & 7th St, vi troverete a metà di Orange Avenue e nelle vicinanze delle più importanti attrazioni. Proseguendo fino alla Orange Av. & Park Pl, potrete ammirare la casa di Baum, l’Hotel Del Coronado e Coronado Beach. Infine, è utile specificare che l’autobus 901 percorre il tragitto anche in senso inverno, ma con una fermata in meno e con il capolinea di arrivo in Broadway & 1st Av.

Per ulteriori informazioni e rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità, vi suggeriamo di visitare il portale ufficiale di Coronado Island, dove, tra le altre cose, troverete indicazioni su dove mangiare e pernottare in zona.