yerba buena gardens, downtown san francisco

Downtown, San Francisco

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 14 dicembre 2017

 

Quella che viene comunemente definita come Downtown San Francisco non è un vero e proprio quartiere, ma, piuttosto, una zona che comprende diversi quartieri nel nord ovest di San Francisco.
Di solito, Downtown indica la zona attorno a Union Square, il Financial District e Tenderloins.

Storia

Union Square e Downtown.
La storia di Union Square, che in passato non era altro che una duna di sabbia, inizia attorno al 1850, quando il colonnello John Geary la donò alla città in via permanente. Il nome Union Square le venne assegnato durante gli anni della Guerra di Secessione, perché qui si accampavano i soldati dell’Unione.

Ma la storia di Downtown San Francisco non è solo quella di Union Square. Tra gli anni ’40 e ’60 tutta la zona fu interessata da enormi cambiamenti; per renderla più moderna ed efficiente vennero costruite numerose infrastrutture, tra cui ponti, il BART, e la rete autostradale, che si spingeva fin sul waterfront e arrivava al Civic Center.

A San Francisco, come in molte altre città americane, nacque una Redevelopment Agency, che aveva la funzione di coordinare le attività di rinnovamento.
Tra gli anni ’60 e gli anni ’80, Downtown assunse l’aspetto odierno, venendo invasa da grattacieli, edifici moderni e alberghi di lusso. I cittadini che abitavano i quartieri interessati dal cambiamenti lottarono strenuamente per limitare la distruzione portata da questa ricostruzione selvaggia.

Queste lotte presero il nome di preservation movement, ottenendo la nascita della City Landmarks Commission e del San Francisco Architectural Heritage. La lunga battaglia, combattuta su più fronti, riuscì a contrastare, in parte, questa frenesia, che morì definitivamente con la crisi economica degli anni ’80.

Cosa vedere

Mid Market Street è sede di numerosi uffici e di ottimi ristoranti, mentre Tenderloins è il luogo giusto per divertirsi, con bar trendy, discoteche e ristoranti di cucina etnica.
Nel Financial District si possono invece trovare degli altissimi grattacieli e curiosi rooftop gradens.
Se volete fare dello shopping dovete andare per forza in Union Square, con le sue caratteristiche palme e le boutiques delle marche più importanti, e in Maiden Lane: l’ex via a luci rosse ospita diverse boutiques di famose griffes.

Asian Art Museum

L’Asian Art Museum, in Larkin Street, contiene la più grande esposizione di arte asiatica del Paese. Interamente ridisegnato dal famoso architetto Gae Aulenti, questo bellissimo edificio, che un tempo era la sede della Main Library, oggi contiene una delle più complete collezioni di arte cinese, giapponese, indiana, indonesiana, e del sud – est asiatico, con circa 15.000 oggetti che coprono un arco temporale di 6.000 anni.
Il museo ospita anche un caffé, riservato ai visitatori, che serve anche piatti di ispirazione orientale, e un fornitissimo negozio di souvenir.

Yerba Buena Gardens

Lo Yerba Buena Gardens è il cuore verde di Downtown San Francisco, ed è anche uno dei principali centri culturali. Questo grande spazio comprende: lo Yerba Buena Center for the Arts, un centro strutturato sul modello dei Kunsthalle europei, dedicato alle arti visive contemporanee; il Martin Luther King Jr. Memorial, un’imponente fontana strutturata sotto forma di cascata, alta circa sei metri e larga 15, composta da 12 pannelli incastonati in lastre di granito, che consentono di passare sotto il getto dell’acqua; il Children’s Creativity Museum; il Contemporary Jewish Museum; lo Yerba Buena Ice Skating Center e molte altro ancora.

Gallerie d’arte

John Bergrruen Gallery. Fondata alla metà degli anni ’70, questa galleria ha ospitato alcuni dei più grandi nomi dell’arte contemporanea, tra cui Robert Rauschenberg e Henri Matisse.

Fraenkel Gallery. Galleria specializzata nell’arte della fotografia, nata nel 1979, tra i nomi che espone può vantare professionisti del calibro di Diane Arbus e Lee Friedlander.

Robert Koch Gallery. Altra galleria specializzata in fotografia, che può vantare, nella sua lista di espositori, nomi come David Parker e Bill Owens.

Shopping

Ferry Building Market

Quella di visitare il Ferry Building Market è un’esperienza imperdibile per chiunque decida di visitare Downtown San Francisco. L’imponente facciata, che richiama l’attenzione di chi le passa davanti, non è la sua unica caratteristica interessante. Famoso in special modo per il Cuesa farmer’s market, questo mercato racchiude al suo interno una varietà di negozi interessanti, a partire da Heath Ceramic, situato all’ingresso.

Union Square

Union Square è sede di numerose boutiques delle griffes più importanti del mondo della moda, tra cui: Barneys New York, Neyman Marcus e The Archive.

Spettacolo

The Warfield

Inaugurato nel 1922 come teatro specializzato in spettacoli di commedia e di satira, oggi il Warfield ospita un’ampia varietà di generi musicali: dalle vecchie glorie del rock che presentano i loro classici rivisitati, ai più moderni rappers emergenti.

War Memorial Opera House

Inaugurato nel 1923, questo edificio in stile Beaux Arts è stato battezzato con il nome di War Memorial Opera House in onore dei soldati che combatterono nella Grande Guerra. L’Opera di San Francisco ha un ricco programma autunnale e primaverile, ed ospita le performances del San Francisco Ballet, concerti, conferenze e presentazioni speciali.

Great American Music Hall

La Great American Music Hall, che in origine era un bordello chiamato Blanco’s, e successivamente divenne un night club (il Music Box), ancora oggi è caratterizzata da enormi specchi, intarsi in stile Rococò, e stucchi dorati. Negli anni ’70, quando si chiamava Great American, il locale ha ospitato performances di artisti del calibro di Van Morrison e Sarah Vaughn, mentre oggi è un punto di riferimento sia per artisti locali che itineranti appartenenti al genere dell’Indie rock.

Dove Mangiare

A Downtown San Francisco ci sono moltissimi locali e ristoranti dove fermarsi a mangiare: dalla cucina tradizionale a quella italiana e francese, fino alla cucina etnica e fusion… C’è solo da scegliere quello che si preferisce.

Tadich Grill.
Questo ristorante di cucina tradizionale, situato nel Financial District, è uno dei più vecchi di tutta la città. Qui vengono per mangiare sia importanti politici che semplici turisti, per gustare piatti classici come crab Louis, gamberi a la Newburg, Hangtown fry e molte altre prelibatezze.

Michael Mina
Nonostante l’imprevedibile scelta del famoso chef di chiudere il suo locale in Union Square per tornare nel Financial District, la sua cucina, che ha virato su un mix di cucina francese con un tocco di giapponese, è sempre molto apprezzata dai clienti.

Come arrivare

Uno dei modi più veloci per raggiungere Downtown San Francisco sono i treni della Bay Area Rapid Transit (BART), che servono le fermate del Civic Center, di Powell Street, di Montgomery Street e dell’Embarcadero.

Con i Bus e Trolleybus: servono anche le aree dove non arrivano i Cable Cars o altri mezzi di trasporto. Ci sono linee locali, veloci ed espresse, che generalmente servono i pendolari diretti nel Financial District.

Cable Cars: le tree linee servite dai Cable Cars attraversano tutte Downtown. La linea Powell – Hyde arriva fino a Fisherman’s Wharf, la linea Powell – Mason attraversa Chinatown e la California Line arriva fino al Financial District.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

I più prenotati di San Diego