Peace Pagoda, Japantown, San Francisco

Japantown, San Francisco

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 14 dicembre 2017

 

Japantown, a San Francisco, è uno degli ultimi tre quartieri tipicamente giapponesi di tutta l’America. Situato nella parte occidentale della città, ad un miglio circa da Union Square, i suoi confini sono delimitati da Geary Boulevard e Laguna Street ad est e da Fillmore Street e l’adiacente Fillmore District ad ovest.

Lontano dai quartieri più glamour e alla moda, Japantown (o Nihonmachi), è tutto da scoprire, con delle chicche nascoste che non si possono assolutamente perdere, come i grandi centri commerciali del Japan Center Malls e la Peace Pagoda.

Ci si può abbuffare di sushi e altre specialità tipiche del Giappone e partecipare, in primavera, all’atteso Cherry Blossom Festival.

 

Storia

La storia di Japantown inizia intorno al 1860, quando gli abitanti di San Francisco cominciarono a spostarsi verso la zona ovest della città, che fino ad allora era completamente deserta, e che prese il nome di Western Addition (ufficializzata con l’ordinanza Van Ness del 1855). In quel periodo iniziarono anche ad arrivare i primi immigrati giapponesi, che si insediarono in vari quartieri della città, compreso Chinatown.

Fu solo dopo il terribile terremoto del 1906 che molti cittadini giapponesi, insieme a molti altri abitanti di San Francisco colpiti dal sisma e dall’incendio che ne conseguì, si insediarono in questa zona. In poco tempo il quartiere divenne un nuovo Ginza, con edifici e negozi tipicamente nipponici, conosciuto con il nome di Nihonmachi o Japantown.

Fino all’inizio della Seconda Guerra Mondiale, il quartiere si estendeva per circa 30 isolati; allo scoppio della guerra, tutti i giapponesi che vivevano in America vennero sradicati dai loro quartieri e rinchiusi in delle specie di ghetti. Alla fine del conflitto, molti cittadini giapponesi ritornarono a vivere a Japantown, la cui area rimase comunque limitata a soli 1o isolati.

 

Cosa vedere

Japantown è un vero e proprio santuario della cultura giapponese, ricco di luoghi e monumenti simbolici, tutti da esplorare.

Japantown History Walk

La Japantown History Walk è un percorso autoguidato che si snoda attraverso i 10 isolati del quartiere e che include 17 simboli permanenti dell’importanza storica e culturale della comunità giappoamericana.

Il percorso parte dal San Francisco Japantown Sensu, un monumento a forma di ventaglio, situato sulla mediana di Webster Street, tra Geary Boulevard e Post Street, ed è un po’ la “porta d’ingresso” di Japantown.
La Japantown History Walk continua con diversi cartelloni, situati in alcuni edifici e luoghi storici del quartiere, che ripercorrono la storia di Japantown e della comunità giappo americana.

Origami Fountains

Situate nel cuore di Japantown, in Post Street, vicino alla Peace Plaza, queste due fontane in acciaio Cor – Ten, create dalla scultrice Ruth Asawa, si ispirano all’arte degli origami e sono modellate a forma di fiori di loto.

National Japanese American Historical Society

Al 1684 di Post Street c’è la National Japanese American Historical Society, un’organizzazione No Profit, istituita nel 1981, che si occupa di collezionare e preservare artefatti e testimonianze della cultura giappoamericana. La società organizza periodicamente delle mostre sia all’interno della sua Peace Gallery sia in altre location, e ha tuttora attive diverse mostre itineranti.

All’interno della sede dell’organizzazione si tengono anche tavole rotonde, workshops e proiezioni di film e documentari.

Peace Plaza & Peace Pagoda

La Peace Plaza, situata nel cuore di Japantown è un po’ il simbolo del quartiere. Qui la gente si ferma per fare una sosta e per ammirare la bellissima Pagoda della pace, progettata dall’architetto giapponese Yoshiro Taniguchi, che fu donata a Japantown nel 1960 dalla sua città gemella, Osaka, in segno di pace.

New People

New People è il posto ideale per gli amanti dell’arte: questo complesso comprende una galleria d’arte, un cinema che proietta film giapponesi, e ospita diversi eventi, comprese alcune sfilate.

 

Shopping

Japantown è il luogo ideale per gli amanti dello shopping: qui è situato uno dei più grandi centri commerciali di tutta la città: il Japan Center Malls.

Situato nel cuore di Japantown, vicino a Peace Plaza, il Japan Center Malls, con i suoi East and West Malls, è un vero e proprio paradiso dello shopping. Il centro commerciale, che si sviluppa sia all’esterno sia in sotterranea, è la sede di un’infinità di negozi: qui si possono acquistare oggetti e prodotti tipici giapponesi, passeggiare e gustare prelibatezze tradizionali del giappone.

Nijiya Market

Il Niji-ya Market, in Post Street, è a tutti gli effetti un supermercato, ma, appena varcate le porte, ci si ritrova in un mercato del Giappone. Al suo interno, infatti, si trova una varietà pressoché infinita di prodotti tipici giapponesi: dolciumi, salse, scatole Bento. È una catena che in California ha ben 10 punti vendita, 1 a New York e 1 nelle isole Hawaii.
Questo è il sito ufficiale.

Esperienze da provare

Non potete dire di aver visitato Japantown senza aver provato l’ebbrezza di cantare in uno dei tanti Karaoke bar che punteggiano le vie del quartiere.

Se, invece, volete trascorrere qualche momento in totale relax, il posto giusto per voi è il Kabuki Springs & Spa, che offre diversi trattamenti termali e bagni pubblici, secondo la tradizione giapponese.

 

Eventi

Nel corso dell’anno a Japantown si tengono diversi eventi davvero interessanti. Tra i principali ricordiamo:

Cherry Blossom Festival

Questo festival, che si tiene ogni anno da quarant’anni nel mese di aprile, celebra la tradizionale fioritura dei ciliegi. Durante i due weekend di festeggiamenti è possibile assistere a una spettacolare parata, eventi musicali, dimostrazioni di arti marziali e tanto altro ancora.

Nihonmachi Street Fair

Una fiera che si tiene ogni anno alla metà di agosto, a cui partecipano numerosi venditori e durante la quale si tengono performance di vario genere. La fiera vuole essere un momento per prendere atto delle differenze e delle difficoltà che devono affrontare gli asiatici americani di oggi.

Asian Heritage Street Celebration

Una fiera che si tiene ogni anno, nel terzo sabato di maggio, per celebrare tutte le culture dell’Asia e delle Isole del Pacifico.

Dove mangiare

Tanpopo. Tra le specialità per cui è famoso questo ristorante ci sono ramen e yakisoba (piatto realizzato con noodles, funghi carote e maiale)… E un fantastico Happy Hour dalle 17: 30 alle 19:30.

Waraku. Il ristorante Waraku è famoso per il suo ramen, che si può gustare in un locale dall’atmosfera romantica e raffinata.

Ino Sushi. Ino Sushi è famoso per l’ottimo Sushi e per il  Menù Omakase (non è il cliente a scegliere cosa mangiare, bensì lo chef).

Isobune. Isobune non è famoso solo per la qualità dei suoi cibi, ma anche per la particolarità del suo servizio, con il sushi che viene presentato ai clienti in delle piccole barchette che navigano all’interno di un canale che gira attorno alla postazione dello chef.

Come arrivare

In auto: Arrivando dal Golden Gate Bridge, prendere l’uscita di Lombard Street, girare a destra sulla Webster e poi continuare su Post Street.

In bus: da Union Square, prendere il bus n. 38 da Geary Street, o il n. 2, n. 3 da Sutter Street. Scendere alle fermate Laguna o Buchanan.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

I più prenotati di San Diego

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *