La scoperta dell'America

La scoperta dell’America

3 commenti / di Carlo Galici / aggiornato: 20 dicembre 2017

 
5 Condivisioni

La “scoperta” dell’America può essere intesa quale “evento inaugurale” del dominio dell’Occidente europeo sul resto del mondo. E’ questo avvenimento infatti, a creare le condizioni da un lato per la formazione di un’economia tendenzialmente unica sulla scala mondiale, dall’altro per l’imporsi del modello europeo di vita e di cultura come modello largamente egemone sulla scala del pianeta.

Il 12 ottobre 1492 Cristoforo Colombo approda a Guanahani (ribattezzata San Salvador), convinto di aver raggiunto le Indie da occidente. Le prime impressioni di Colombo sono riportate nel famoso Diario della navigazione del primo giorno: “Vanno tutti nudi come la madre li ha fatti… Essi debbono essere dei buoni servitori e di buon ingegno, perché vedo che ripetono subito ciò che dico loro. E credo che facilmente possano farsi cristiani, perché mi è parso che non avessero alcuna religione”. La nudità fisica rinvia dunque alla nudità spirituale e religiosa.

Allo sguardo europeo si apre una sorta di immenso ed impensabile vuoto di cultura e di fede che sarà dovere riempire. L’incomprensione, il disconoscimento europeo delle realtà amerindi consiste essenzialmente nel non intenderne la complessità, nel ridurla alla dimensione del selvaggio, del primitivo, del senza storia. Il contratto stipulato con i regnanti spagnoli stabiliva che Colombo sarebbe diventato viceré di tutti i territori scoperti.

Gli fu inoltre assicurato un titolo ereditario e il 10% di tutti i metalli preziosi estratti nelle terre che sarebbe stato in grado di conquistare per la Spagna. La piccola flotta di Colombo lasciò il porto spagnolo di Palos il 3 agosto 1492, con circa 90 uomini di equipaggio. Tre giorni più tardi un danno all’albero della Pinta impose una sosta alle isole Canarie. II 6 settembre le tre navi ripresero il mare. Colombo mantenne la prua verso occidente fino al 7 ottobre quando, su consiglio di Martin Pinzòn (comandante della Pinta), decise di dirigersi verso sud-ovest.

Nel frattempo cresceva il malcontento e la sfiducia dell’equipaggio nei confronti del proprio comandante, il cui progetto, col passare del tempo, sembrava sempre più fallimentare. Proprio quando ormai si stavano perdendo le speranze, all’alba del 12 Ottobre 1492.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (9 voti, media: 3,78 su 5)
Loading...
 

3 commenti su “La scoperta dell’America”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *