Route 66 in moto

La Route 66 in moto

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 13 dicembre 2017

 

Montare in sella e partire per un’avventura lungo la Route 66, la Highway più famosa d’America, è il sogno di qualsiasi centauro.

Sentire sotto di sé il rombo del motore e veder sfilare davanti ai propri occhi paesaggi meravigliosi, con grandi spazi aperti ed edifici che sembrano saltati fuori da una macchina del tempo è un’emozione indescrivibile.

Ma come si fa a organizzare un viaggio in moto sulla Route 66? Scopriamolo insieme!

Meglio il viaggio fai–da–te o quello organizzato?

La prima cosa da fare quando si decide di partire per un viaggio in moto sulla Route 66 è scegliere in che modo lo si vuole affrontare: è meglio fare da sé o affidarsi ad un’agenzia e acquistare un pacchetto già pronto?

Vediamo insieme i pro e i contro di entrambe le scelte.

Viaggio fai–da–te

Partiamo dal fai-da–te. Per prima cosa devo infrangere le vostre illusioni, se mai le aveste avute, di far volare fino in America il vostro veicolo a due ruote: i costi di un’operazione del genere sono proibitivi; perciò, anche se decidete di organizzarvi il viaggio da soli, dovrete noleggiare una moto. Sarà questa, insieme alle tasse, al carburante e al supplemento per il chilometraggio illimitato, la voce che si porterà via la maggior parte del vostro budget.

Consigli per il fai–da–te:

  • prenditi almeno due settimane di tempo per completare il viaggio
  • scegli la moto giusta per te
  • pianifica accuratamente il percorso
  • non perdere mai di vista la strada
  • acquista la mappa su Amazon.com
  • ricorda di prenotare un volo multitratta

Dovrete anche scegliere il percorso con attenzione, decidendo anche le tappe intermedie. Il mio consiglio è quello di affidarvi ad una cartina che indichi dove si trova la Route 66.

La migliore è sicuramente la Here it is! The Route 66 Map Series di Jerry McClanahan, da abbinare al libro, sempre dello stesso autore, EZ 66 Guide for Travelers.

Per percorrere tutta la Mother Road, da Chicago a Los Angeles, ci vogliono almeno 15 giorni, perciò, quando si pianifica il viaggio, si deve decidere anche in quali città ci si fermerà a dormire, e prenotare gli alberghi.

Tour organizzato

Sembra strano parlare di tour organizzati in moto sulla Route 66, eppure ne esistono diversi, offerti da altrettante agenzie specializzate.

La bellezza di un tour organizzato sta nel fatto che, a parte le spese per il volo, quelle per tutto il resto sono comprese nel pacchetto offerto dall’agenzia. Spesso, inoltre, questi pacchetti sono fortemente scontati.

Con un tour organizzato, è possibile scegliere se avere la guida oppure no, vi vengono fornite una moto a vostra scelta e la mappa del percorso, e anche le prenotazioni degli alberghi sono fatte in anticipo dall’agenzia.

L’unico neo sta nel fatto che con il viaggio organizzato si deve seguire il percorso già stabilito da altri (ma, contando che la Route 66 non è poi così facile da trovare, questo non è proprio un male). Il vantaggio, invece, è che il tour organizzato comprende proprio tutto, anche quello a cui magari non avete pensato, e vi consente di godervi il viaggio in tutta tranquillità.

Itinerario Route 66 in moto

Veniamo ora all’itinerario. Se scegliete di viaggiare in moto lungo la Route 66, ovviamente dovete percorrere l’itinerario storico, da Chicago a Los Angeles, passando per Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, Arizona e California.

Tra le tappe più importanti troverete le due città di Springfield, in Illinois e Missouri, Oklahoma City, Tulsa, Amarillo, Albuquerque, Winslow, Flagstaff, e molti altri piccoli centri, qualche città fantasma e tante testimonianze della vecchia Route 66, come il Gemini Giant e il Cadillac Ranch. Passando per l’Arizona, inoltre, potrete fare una deviazione per andare a vedere il Grand Canyon.

Per saperne di più, vi rimando al nostro articolo dedicato alla Route 66, con l’itinerario Stato per Stato.

Quanto costa?

Vediamo nel dettaglio quanto costa un viaggio in moto sulla Route 66.

Fai-da–te

Quando facciamo una stima dei costi per un viaggio in moto fai–da–te di 15 giorni sulla Mother Road, dobbiamo considerare diverse voci, tra cui il noleggio del veicolo e il pernottamento. Vediamole in dettaglio:

  • volo – da € 600;
  • noleggio motoveicolo con chilometraggio illimitato, supplemento “drop off” in una città diversa e tasse, da €2100 a più di 3000 (dipende dal tipo di veicolo che si sceglie) – €2250;
  • pernottamento 14 notti, con una media di € 50 a notte – € 700;
  • pasti, circa €45 al giorno – €600;
  • carburante, pedaggi, ingressi a parchi naturali e musei – €450;
  • acquisto mappe – €50
  • tasse e spese varie – €400

TOTALE VIAGGIO FAI – DA – TE (per 1 persona) €5.000

Tour organizzato

Quando acquistate un pacchetto che comprende un tour organizzato, trovate tutte le voci descritte sopra (e anche qualcosina in più) comprese nel prezzo, a parte i pasti e, ovviamente il volo. Molto spesso, le stesse agenzie che noleggiano le moto offrono anche i tour organizzati, guidati e self-guided. Scopriamo insieme che differenza c’è tra questi ultimi, cosa comprendono, e quanto costano.

Tour organizzato guidato

Vediamo quali voci comprende e il costo di un tour organizzato guidato di 15 giorni sulla Route 66:

  • Noleggio moto ultimo modello
  • Pernottamento in hotel “motorcycle – friendly”
  • chilometraggio illimitato
  • Tour del Grand Canyon (anche in elicottero), ingresso di parchi nazionali, musei e attrazioni
  • carburante
  • giubbotto
  • casco
  • party/ cena di benvenuto/ addio
  • guida esperta
  • veicolo di supporto
  • Road Book rilegato
  • Tasse
  • Hotspot Wifi
  • se acquistate un tour organizzato per più persone la tariffa a persona diventa più economica

COSTO TOTALE TOUR ORGANIZZATO GUIDATO: €7272

Alcune agenzie offrono anche degli Half way – tour di una settimana, che costano attorno ai 3/4000 euro, a seconda che si scelga il tour organizzato guidato completo o il self – guided tour.

Il Self – guided tour, invece, è un tour senza guida, in cui l’agenzia vi fornisce, però, tutti i servizi non connessi alla guida. Se scegliete questa modalità potreste arrivare a risparmiare anche 2 o 3 mila euro rispetto al tour organizzato guidato.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.