Parata del Veterans Day a New York

Veterans Day 2013: tante proposte per omaggiare i veterani

 

L’11 novembre, negli USA, è festa nazionale per ricordare il sacrificio di quanti militarmente si sono battuti per la nazione. Il Veterans Day cade nel giorno in cui nel 1918 fu firmato l’armistizio che pose fine alla I guerra mondiale; la prima celebrazione si tenne nel 1919 e, sin da allora, il tributo al sacrificio e agli sforzi degli eroici militari assunse la forma di parate, solenni celebrazioni e minuti di silenzio; tuttavia, il riconoscimento di festa ufficiale risale solamente al 13 maggio 1938, quando l’11 novembre venne istituzionalizzato come festività nazionale e ribattezzato come Armistice Day.

La II e ancor più drammatica guerra mondiale era alle porte: le aspre battaglie combattute dai militari statunitensi in questa terribile occasione e l’eroismo dimostrato nella successiva Guerra di Corea imposero un riconoscimento universale del valore militare dei soldati (e non più solamente degli eroi del primo conflitto mondiale). Sulla base di queste considerazioni, nel 1954, l’Armistice Day venne convertito in Veterans Day.

Nonostante un breve periodo in cui la festività cadeva il primo lunedì di ottobre, oggi è una festa “fissa” che cade sempre l’11 novembre.

Solenni cerimonie e parate sono in programma in tutto il Paese: New York, tuttavia, capeggia con la sfilata più maestosa della Nazione. Organizzata da United War Veterans Council, l’America’s Parade richiama ogni anno migliaia di spettatori: alle 10, all’Eternal Light Monument (Fifth Avenue, vicino a Madison Square Park in Midtown Manhattan) si tiene la solenne cerimonia di apertura che si conclude con la deposizione della corona di fiori nel momento più importante della giornata, alle 11 (dell’11simo giorno dell’11simo mese dell’anno).

Dopo di che, la Fifth Avenue dalla 26th alla 56th Street ospita la parata dei circa 20.000 partecipanti, provenienti da oltre 30 stati degli USA, con musiche, balli e corpi militari che animano il famoso viale per un tratto di 1.4 miglia. Quest’anno si celebra in modo speciale il contributo della divisione U.S. Army e delle donne militari: non è un caso, infatti, che fra i Grand Marshal svetti il nome di Ann Elizabeth Dunwoody, prima donna ad essere promossa generale nella storia degli USA.

Con questa edizione si conclude la commemorazione del 60simo anniversario della guerra di Corea (1953-2013); oltre all’omaggio dei prodi soldati di ieri, la parata ricorda anche il sacrificio e lo sforzo dei militari di oggi, impegnati sui più fronti, quali Afganistan e Iraq, che dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001 difendono i valori di libertà della nazione. Le celebrazioni proseguono nei giorni successivi, in occasione della Veterans Week.

Oltre alla Grande Mela, in numerose altre città si tengono importanti momenti commemorativi: uno dei più sentiti è senz’altro all’Arlington National Cemetery, a Washington DC, quando alle 11 dell’11 novembre ci sarà la deposizione della corona di fiori alla tomba del Milite Ignoto a cui seguirà una cerimonia nell’adiacente Memorial Amphitheater.

Proprio in questa struttura, alle 10.30 si terrà l’esecuzione musicale della The United States Air Force Band, preludio e invito alla riflessione dei suggestivi momenti che seguono. Anche se Washington non ha nessuna parata in programma per il Veterans Day, l’offerta di commemorazioni che si tengono nei musei e nei sacrari è così nutrita ed emozionante da non sentirne la mancanza.

Fra i numerose eventi, vi segnalo nella giornata dell’11 novembre la cerimonia al World War II Memorial (ore 9), all’Air Force Memorial (ore 11), al Vietnam Veterans Memorial alle 13 e alle 15 al Women In Military Service For America Memorial.

Oltre all’Arlington National Cemetery, in tutto il Paese si tengono emozionanti e particolarmente toccanti cerimonie di commemorazione nei cimiteri dove sono tumulate le spoglie dei caduti in guerra; anche Chicago ospiterà la solenne cerimonia, allo storico stadio Soldier Field, dalle 11 dell’11 novembre.

La versatilità di un Paese straordinario come gli USA si dimostra anche in quest’occasione: per ricordare i militari di ogni tempo, non occorrono per forza discorsi altisonanti e corone di fiori, ma anche gioiose e colorate parate saranno egualmente valide, con toni decisamente più folkloristici e spensierati.

In California, in particolare, ce ne sono davvero molte in programma. Un esempio? A Long Beach, una mezz’ora da Los Angeles, si tiene la 17sima Long Beach Veterans Day Parade sabato 9 novembre dalle 10. Attraversando Atlantic Avenue un festoso carosello con bande, majorette e corpi militari omaggia con allegria e il dovuto rispetto coloro che hanno fedelmente servito la nazione.

Los Angeles propone la seconda edizione del Los Angeles Veterans Appreciation Festival, nella giornata di sabato 9 novembre, dalle 10: per comprendere (sia pur in minuscola parte) quello che hanno vissuto e provato i veterani e i soldati, che ne dite di fare un giro sulla storica corazzata IOWA? Maestosa e immensa, la IOWA non sarà l’unica attrazione della giornata: musica, intrattenimento ed eventi anche per i più piccoli vi attendono in abbondanza.

Boston, infine, non mancherà di proporre un nutrito calendario di eventi per i veterani: immancabile la parata che partirà alle 13 dell’11 novembre da Boylston and Tremont Streets fino a City Hall Plaza and Faneuil Hall. Cosa aspettarsi? Bande suonanti, musiche e balli, corpi militari e bandiere, ma anche del sano dibattito politico, promettono gli organizzatori. Contestazioni, incluse: infatti, accanto a quella che è l’ufficiale parata di Boston per i Veterani, c’è la sfilata dei Veterans for Peace che parte circa 5 minuti dopo la prima e la segue con uno stacco di 274 metri, con la finalità di consapevolizzare l’opinione pubblica del proprio dissenso sulle logiche di guerra e dei suoi costi umani e finanziari.

Oltre alla parata, potrete fare un giro in crociera alle Boston Harbor Islands oppure approffitarne per qualche acquisto a buon mercato, l’ultima economica occasione prima del Black Friday!

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.