Bryce Canyon

Bryce Canyon National Park

Anche se non è esteso come altri famosi parchi degli Stati Uniti, di sicuro il Bryce Canyon National Park, nello Utah, non è meno affascinante.

Ciò che lo rende una meta imprescindibile per chiunque intraprenda un viaggio nell’ovest degli Stati Uniti sono i cosiddetti “hoodoos”, spettacolari pilastri di roccia formatisi a causa dell’erosione.

Se state per partire alla scoperta delle bellezze naturali degli Stati Uniti, vi consiglio di inserire il Bryce Canyon nel vostro itinerario. Nel frattempo, vi racconto qualcosa in più su questa meravigliosa riserva naturale.

Cosa vedere?

Il Bryce Canyon, con i suoi hoodoos e la sua spettacolare colorazione nelle varie tonalità del rosso, non ha un solo punto che non valga la pena di esplorare. Ce ne sono alcuni dai quali lo si può ammirare in tutta la sua bellezza e altri che regalano sorprese inaspettate.

Visitor Center

Ogni parco che si rispetti ha il suo Visitor Center e anche il Bryce Canyon non fa eccezione. Qui è possibile trovare tutte le informazioni necessarie per visitare il parco: mappe, opuscoli, indicazioni sulle visite guidate e sui servizi presenti nell’area.

Al Visitor Center è possibile anche visionare un cortometraggio della durata di 20 minuti, “Shadows of Time” e una mostra, aperta dal 2016.

Rainbow & Yovimpa Point

Rainbow Point è il posto migliore per iniziare il vostro tour del Bryce Canyon National Park: situato nella parte sud del parco, da qui, se rivolgete lo sguardo verso nord, potrete ammirare l’intero Bryce Canyon che si stende di fronte a voi.

A poca distanza dal Rainbow Point c’è Yovimpa Point, altro punto panoramico di notevole interesse. Da qui è possibile ammirare la formazione rocciosa denominata The Grand Staircase, caratterizzata da una colorazione particolare e dalla caratteristica conformazione a gradoni che le è valsa questo nome.

Agua Canyon

Ad Agua Canyon avrete la possibilità di ammirare due hoodoos decisamente interessanti, che hanno anche dei nomi curiosi: il più alto dei due, “The Hunter”, sulla sinistra, e “The Rabbit” o “The Backpacker”, sulla destra.

Curiosità: gli hoodoos e i loro nomi

Non appena il parco fu istituito, a quasi tutti i maggiori hoodoos venne assegnato un nome. Con il passare del tempo, però, molti si sono ulteriormente erosi, cambiando del tutto forma, altri sono caduti, e la maggior parte di quei nomi è stata dimenticata.

Oggi il compito di dare un nome agli hoodoos è lasciato ai visitatori, e alla loro fantasia!

Natural Bridge

Natural Bridge, Bryce Canyon
Natural Bridge

Molti dei parchi naturali caratterizzati da un territorio in prevalenza roccioso come quello del Bryce Canyon ospitano, nel loro territorio, delle spettacolari formazioni rocciose fatte ad arco. È il caso del Natural Bridge, uno dei molti presenti all’interno del parco, che offre una vista spettacolare sulla foresta di pini Ponderosa che vi si trova di fronte.

Farview Point

Grazie all’eccezionale nitidezza dell’aria del Bryce Canyon, dal Fairview Point è possibile ammirare tutte le parti principali della Grand Staircase.

In particolare, da nord a sud potete vedere: l’Aquarius Plateau (o Pink Cliffs), il Kaiparowits Plateau (Grey Cliffs) e il cosiddetto Molly’s Nipple (White Cliffs).

Ancor più in lontananza si può vedere uno scorcio del Kaibab Plateu, che costituisce parte del North Rim del Bryce Canyon.

Paria View

Contrariamente a quello che si può pensare, non è così semplice catturare un’immagine del Bryce Canyon baciato dai raggi del sole al tramonto.

Paria View è uno dei pochi punti del parco che offrono la visione del paesaggio del canyon illuminato dal sole che tramonta. Proprio per questo, è uno dei punti più amati dagli appassionati di fotografia.

Bryce Point

Bryce Point è uno dei punti panoramici più belli di tutto il parco, e anche uno dei più significativi. È proprio in questo punto, infatti, che termina la prima strada di accesso al parco costruita dal pioniere Ebenezer Bryce.

Da qui si può ammirare il meraviglioso anfiteatro naturale dal quale si innalzano decine di spettacolari hoodoos che, all’alba, vengono colpiti dai primi raggi del sole, acquisendo una colorazione particolare, capace di lasciare a bocca aperta il fortunato spettatore.

Inspiration Point

Inspiration point, Bryce Canyon
Gli Hoodos visti dall’Inspiration Point

Ad Inspiration Point ci sono ben tre punti di osservazione che consentono di ammirare la mezzaluna del Canyon principale da tre diverse angolazioni, una più bella dell’altra.

La vista più significativa è quella di Silent City (poco distante da Sunset Point), con  la sua fila ordinata di hoodoos che si staglia contro il fondale costituito dalla Boat Mesa.

Sunset Point

Da Sunset Point si possono ammirare alcuni degli hoodoos più belli del Bryce Canyon. Subito sotto questo punto si innalza la selva di hoodoos della Silent City.

Sempre da qui è anche possibile godere della vista del Thor’s Hammer, un hoodoo imponente e solitario che svetta in mezzo al canyon.

Sunrise Point

Dal punto di osservazione chiamato Sunrise Point è possibile ammirare Boat Mesa e la Sinking Ship, che si stagliano imponenti di fronte alle Pink Cliffs (scogliere rosa) dell’Aquarius Plateau

Boat Mesa, in particolare, si eleva ad un’altezza di più di 2400 metri, sovrastando la selva di hoodoos che popola il Fairyland Canyon.

Fairyland Canyon

Situato a circa un chilometro e mezzo dall’entrata del Parco, il Fairyland Canyon offre ai visitatori la rara opportunità di vedere da vicino gli hoodoos.

Proprio come gli indiani Paiute, tanti anni fa, lasciatevi incantare anche voi dalla bellezza di queste fantastiche formazioni rocciose.

Mossy Cave

Mossy Cave, Bryce Canyon
Cascata nel Mossy Cave

La Mossy Cave si trova nella parte più a nord del parco. Situata nelle immediate vicinanze della Highway 12, la si raggiunge dopo aver percorso un breve sentiero.

Qui oltre a godere di una meravigliosa vista sul Bryce Canyon e i suoi hoodoos, è possibile vedere il canale di irrigazione, tutt’oggi funzionante, scavato dai pionieri alla fine dell’800 e una piccola ma pittoresca cascata.

Curiosità

Perché Bryce Canyon?

Come vi ho detto, Bryce Point è il punto in cui termina la prima strada mai realizzata per raggiungere il Bryce Canyon.

A completare quest’opera, insieme con un altrettanto importante canale di irrigazione che serviva per far arrivare l’acqua nel Canyon prendendola dal Paria Creek, fu proprio Ebenezer Bryce.

Il punto in cui terminava la strada costruita da lui venne chiamato Bryce Canyon, nome che mantenne anche dopo che la famiglia Bryce si trasferì altrove.

Perché le rocce hanno questo colore?

Gli hoodoos che si trovano all’interno del Bryce Canyon sono il risultato dell’erosione della Formazione di Claron, risalente all’era cenozoica.

La roccia che li compone ha assunto la sua colorazione, rossastra nella parte inferiore (Pink Member) e bianca nella parte superiore (White Member), grazie ai sedimenti di sabbia limo, ferro e calcare che si sono accumulate nel corso dei secoli.

Sentieri

Il modo migliore per godere delle bellezze naturali del Bryce Canyon è esplorarlo camminando sui suoi numerosi sentieri.

Prima di partire, ricordate di equipaggiarvi adeguatamente, indossando scarpe adatte e portando con voi molta acqua.

Ecco quali sono i sentieri più interessanti del Bryce Canyon: ce ne sono di tutti i gradi di difficoltà!

Mossy Cave

Difficoltà – facile

Lunghezza – 1,3 km (andata e ritorno)

Situato appena fuori dal Canyon, il sentiero denominato Mossy Cave è un percorso non molto lungo che segue il canale scavato dai pionieri e che termina di fronte alla cascata.

Rim Trail

Sentiero Rim Trail, Bryce Canyon
Rim Trail

Difficoltà – facile

Lunghezza –17,7 km (andata e ritorno)

Il Rim Trail, che segue l’intero margine superiore del Canyon, se seguito partendo dalla direzione giusta, consente di toccare tutti i maggiori punti di interesse, godendo della vista spettacolare sulla vallata e i suoi hoodoos.

Sunset Point to Sunrise Point Trail

Difficoltà – facile

Lunghezza – 1,6 km (andata e ritorno)

Il sentiero che collega due dei maggiori punti d’interesse del parco è pavimentato e non eccessivamente ripido.

Bristlecone Loop

Difficoltà – facile

Lunghezza – 1,6 km (andata e ritorno)

Questa escursione vi porterà su un sentiero che si trova all’interno di una foresta di abeti rossi; giunti al termine, circondati da bellissimi pini sempreverdi, vedrete davanti a voi il magnifico panorama offerto dall’anfiteatro naturale del Bryce Canyon.

Queens Garden Trail

Difficoltà – facile

Lunghezza – 2,9 km (andata e ritorno)

Questo percorso, che ha inizio a Sunset Trail, è di sicuro il sentiero più facile da percorrere di tutto il parco: da qui si può vedere una serie di hoodoos che hanno tutto l’aspetto di un misterioso e affascinante giardino; uno di loro è stato persino battezzato con il nome della Regina Vittoria!

Navajo Trail

Navajo Trail, Bryce Canyon
Navajo Trail

Difficoltà – media 

Lunghezza – 2,2 km (andata e ritorno)

Il Navaho Trail, uno dei sentieri più popolari del Parco, inizia a Sunset Point e scende fin dentro al Canyon. Per un’esperienza ancor più straordinaria, potete percorrerlo insieme al Queens Garden.

Tower Bridge Trail

Difficoltà – media 

Lunghezza – 4,8 km (andata e ritorno)

Quello conosciuto come Tower Bridge è un percorso che inizia a Sunrise Point e prosegue in direzione nord est, lungo il Fairyland Loop Trail.

Hat Shop Trail

Difficoltà – medio – alta

Lunghezza – 6,4 km  (andata e ritorno)

L’Hat Shop non è un sentiero circolare, ma un percorso in discesa che parte da Bryce Point, e, passando vicino all’Under Rim Trail, consente di vedere tutta una serie di hoodoos con delle rocce piatte precariamente bilanciate sulla cima. Da qui il nome Hat Shop (negozio di cappelli).

Swamp Canyon Trail

Difficoltà – medio – alta

Lunghezza –7,2 km (andata e ritorno)

Il Swamp Canyon Trail consente di scoprire una parte del parco meno conosciuta e più raccolta. Dal punto di osservazione dello Swamp Cayon è possibile scendere su un sentiero che si collega all’Under Rim Trail e consente di intraprendere un percorso circolare, se seguito in senso orario.

Fairyland Loop Trail

Fairyland Loop Trail, Bryce Canyon
Tra gli Hoodos nel Fairyland Loop Trail

Difficoltà – difficile 

Lunghezza – 12,9 km (andata e ritorno)

Come suggerisce il nome stesso, il Fairyland Loop è un sentiero circolare.

Si tratta di uno dei percorsi più impegnativi del parco, che inizia a Fairyland Point e scende dentro il Canyon per regalarvi panorami meravigliosi, che comprendono gli hoodoos e il Tower Bridge, se si decide di proseguire sul percorso omonimo.

Peek a Boo Loop Trail 

Difficoltà – difficile

Lunghezza –8,8 km (andata e ritorno)

Il Peek a Boo Loop Trail è un sentiero che inizia a Bryce Point ed è considerato particolarmente impegnativo sia per la sua lunghezza sia per la sua inclinazione: il percorso, infatti, inizia quasi da subito a scendere verso il fondo del Canyon, e offre una magnifica vista sul Wall of Windows.

Riggs Springs Loop Trail

Difficoltà – difficile 

Lunghezza – 14,2 km (andata e ritorno)

Altro sentiero particolarmente impegnativo è il Riggs Springs Loop Trail, che inizia a Yovimpa Point e attraversa un bosco di abeti e abeti rossi. Il tratto est del percorso consente di godere di viste meravigliose.

Il tratto ovest, invece, è più ripido e attraversa un tratto di bosco più fitto. Vicino alla metà del sentiero c’è una piccola sorgente: il punto ideale per fermarsi a riposare un po’.

Cosa fare?

Cosa fare Bryce Canyon

Il Bryce Canyon offre un’infinità di attività ai suoi visitatori, vediamo quali sono le più interessanti:

Escursioni

Di queste vi ho già accennato prima. Mettete lo zaino in spalla, scegliete il vostro sentiero preferito e partite alla scoperta di luoghi magici e hoodoos dalle forme assurde.

Come abbiamo visto, nel parco ci sono abbastanza sentieri da accontentare le esigenze sia degli escursionisti più esperti sia di chi vuole godersi una semplice passeggiata nella natura.

Vedere il parco in automobile o con la navetta

Non temete! Se camminare non è il vostro forte, potete sempre vedere alcuni dei punti più interessanti del parco standovene comodamente seduti nella vostra auto, o nella navetta gratuita offerta dal parco ai visitatori che non se la sentono di farsi chilometri e chilometri a piedi per esplorarlo.

La navetta messa a disposizione dei visitatori, completamente gratuita per tutti coloro che hanno pagato il biglietto, segue la strada che costeggia il Bryce Amphitheatre, procedendo in circolo, e consente di fermarsi a tutti i principali punti di interesse. Lo stesso percorso può essere seguito con la propria automobile.

Attività organizzate dai Rangers

I Rangers del Bryce Canyon non sono lì solo per vigilare, ma anche per far conoscere ai visitatori il parco, la sua storia, la sua geologia e i suoi abitanti. Come? Attraverso le numerose attività che vengono organizzate dalla fine della primavera fino a metà ottobre.

Vedere il parco di notte

Sempre grazie ai programmi messi a punto dai Rangers, è possibile prendere parte a delle escursioni notturne, al chiaro di luna, per vedere il parco sotto una luce diversa e ammirare le costellazioni se si sceglie uno degli “astronomy program”, durante i quali si può vedere il cielo con il telescopio.

Ci si può anche fermare a campeggiare in una delle aree attrezzate per il campeggio.

Passeggiate sulla neve

Indossate degli scarponi robusti, o mettete ai vostri piedi delle racchette da neve, e, sempre guidati dagli esperti Rangers, partite alla scoperta del Bryce Canyon innevato: sarà un’esperienza unica!

Dove mangiare?

dove mangiare nel Bryce Canyon

Se, dopo una giornata trascorsa ad esplorare le meraviglie del Bryce Canyon avete voglia di godervi un buon pasto seduti tranquillamente a tavola, nei dintorni ci sono diversi locali che fanno al caso vostro.

Ebenezer’s Barn & Grill

Bryce Canyon City

Apertura: aperto dal 1° maggio al 15 ottobre, dalle 19:00

Se volete trascorrere una serata immersi nella tipica atmosfera western, questo è il locale che fa per voi. Anche il menu è di quelli tradizionali e prevede bistecche, filetti di salmone alla griglia, pollo, carne di maiale e il classico contorno di fagioli e patate bollite. C’è anche un’alternativa per chi non ama la carne.

Bryce Canyon Pines Restaurant

Bryce Canyon National Park, Highway 12, miglio 10

Il Bryce Canyon Pines Restaurant, situato all’interno del territorio del Parco, offre ai visitatori pranzo, colazione e cena in stile tipicamente americano.

Cowboy’s Buffet Steak and Room  – Best Western Ruby’s Inn

Bryce Canyon City, 26 South Main Street

Situato nella hall principale del Ruby’s Inn, il Cowboy’s Buffet Steak and Room offre colazione, pranzo e cena per tutta la famiglia. Il menù comprende piatti tipici americani, con bistecche, pollo e pesce.

The Canyon Diner – Best Western Ruby’s Inn

Bryce Canyon City, 26 South Main Street

Apertura: da maggio a ottobre,tutti i giorni, dalle 6:30 alle 21:30

Il Canyon Diner è il classico fast food che serve hamburger, pizza, insalate, hot dogs anche da asporto ed è aperto per colazione, pranzo e cena.

Bryce Canyon Inn

Tropic

All’interno del Bryce Canyon Inn, a Tropic, c’è “The Pizza Place”. Come potrete intuire dal nome, il locale propone un menu a base di pizza, ma sono presenti anche insalate e sandwich.

Bryce Canyon Coffee Co. 

Highway 12

Apertura: da aprile a ottobre

Situato sulla Highway 12, a circa 16 chilometri dall’ingresso del parco, offre il menù tipico di una caffetteria (caffè, cappuccino, tè, frullati, frappè e dolci) e un’atmosfera calda e raccolta.

Quando andare?

Quando andare nel Bryce Canyon
Bryce Canyon in inverno

Il Bryce Canyon National Park è aperto durante tutto il corso dell’anno e offre ai suoi visitatori numerose attività in qualsiasi periodo decidano di visitarlo.

Sicuramente, i mesi estivi sono i migliori per esplorare il Bryce Canyon: in estate si possono raggiungere tutte le zone del parco, le temperature sono miti (a differenza di altri parchi dello Utah, qui non fa mai troppo caldo, neanche in estate) e sono attivi tutti i programmi organizzati dai Ranger e la navetta che fa il giro dei principali punti d’osservazione del parco.

L’unica pecca è l’affollamento: con le scuole chiuse e il bel tempo, sono in molti a voler visitare il Bryce Canyon.

Anche la primavera e l’autunno sono periodi ideali per esplorare il Parco: da fine aprile e fino a fine settembre, le temperature sono piacevoli e tutti i servizi del parco sono ancora aperti, ma, rispetto all’estate, c’è molta meno gente in giro.

In inverno il parco si può visitare lo stesso, però tenete a mente che i sentieri possono essere ricoperti di neve, tanto che alcuni potrebbero essere impraticabili, e molti dei servizi sono chiusi (la navetta, ad esempio, è attiva solo nei mesi più caldi).

I sentieri più facili da percorrere possono essere affrontati con le racchette da neve o con gli sci.

Temperature

Situato ad un’altezza compresa tra i 2000 e i 3000 metri sul livello del mare, il Bryce Canyon è caratterizzato da temperature rigide in inverno, miti in primavera e non troppo calde in estate.

Massime Minime Record Max Record Min
Gennaio 3,8° -12° -16°, 6° -34°
Febbraio -15° -18°,8° -33°
Marzo 7,7° -8° 24° -25°
Aprile 13,3° -3,8° 27° -20°
Maggio 18° -0, -5° 31° -15°
Giugno 24,4° 3,3° 35,5° -6,6°
Luglio 28,3° 6,1° 36,1° -3,8°
Agosto 26° 7,2° 34,4° -8,3°
Settembre 23,3° 2,7° -12° -8,3°
Ottobre 17,2° -1,6° 29° -18°
Novembre 10,5° -7,2° 23° -28°
Dicembre 5,5° -11° 19° -30°

Orari di apertura

Il Bryce Canyon National Park è aperto tutto l’anno per 24 ore al giorno. In inverno, alcune strade potrebbero chiudere temporaneamente a causa delle condizioni meteo.

Orari del Visitor Center

Estate:

da maggio a settembre

dalle 8:00 alle 20:00

Autunno:

ottobre

dalle 8:00 alle 18:00

Inverno:

da novembre a marzo

dalle 8:00 alle 16:30

Primavera:

aprile

dalle 8:00 alle 18:00

Chiusure

Il Visitor Center e la biglietteria sono chiusi il Giorno del Ringraziamento, a Natale e a Capodanno.

Costo di ingresso

Per visitare il Bryce Canyon National Park è necessario acquistare un pass che può essere settimanale o annuale. Ecco tutte le tariffe:

  • Pass per gli autoveicoli, $30 per ogni autoveicolo privato e i suoi occupanti;
  • Pass per i motoveicoli, $25 per ogni motoveicolo privato e i suoi occupanti;
  • Pass per una persona, $15 per ogni persona che entri a piedi o in bicicletta;
  • Pass annuale, $35, consente l’ingresso illimitato per 12 mesi all’acquirente e agli occupanti del suo autoveicolo/ motoveicolo o a lui e ai suoi familiari se arrivano con un mezzo diverso dall’auto.

Tour guidati

Se volete essere sicuri di non perdervi nessuna delle meraviglie del Bryce Canyon, vi consigliamo questo tour guidato di 3 giorni con partenza da Las Vegas che vi porterà alla scoperta di alcune delle bellezze naturali più interessanti degli Stati Uniti.

Nel primo giorno di viaggio visiterete il Deserto del Mojave e la riserva degli Indiani Navajo, per poi raggiungere il South Rim del Grand Canyon.

Il secondo giorno inizierà con una crociera sul Lago Powell e continuerà con la visita del Bryce Canyon, con le sue rocce rossastre e i suoi hoohdoos.

Il terzo giorno, dopo aver visitato il maestoso Zion National Park, si rientra a Las Vegas.

Dove dormire

Dove dormire nel Bryce Canyon

Per non perdere neanche un minuto di tempo che potreste impiegare nella visita del Bryce Canyon, la soluzione ideale è fermarsi a dormire nelle vicinanze. Ecco alcuni degli hotel migliori in cui fermarsi a dormire:

Bryce Canyon Lodge

Il Bryce Canyon Lodge è l’unica struttura ricettiva situata all’interno del Parco. Gestito dalla Forever Resorts, mette a disposizione dei suoi ospiti 114 tra suites, stanze di hotel e chalet.

Verifica disponibilità

Best Western Plus Ruby’s Inn

Bryce Canyon City

È uno degli hotel più vicini ai confini del parco ed offre ai suoi ospiti camere dotate di tutti i comfort (TV, aria condizionata, macchina del caffè, bagno privato) a prezzi economici.

Verifica disponibilità

Bryce Canyon Pines Motel 

Bryce Canyon City

Situato a meno di 5 minuti dal Bryce Canyon National Park, in mezzo a un boschetto di pini ponderosa, l’hotel mette a disposizione dei suoi ospiti camere tradizionali, cottage, un’area campeggio e un parcheggio per i camper.

Verifica disponibilità

Bryce Canyon Resort

Bryce Canyon City

Anche il Bryce Canyon Resort, sulla Highway 12, si trova a poca distanza dall’ingresso del parco. Ai suoi ospiti offre la possibilità di alloggiare in camere vecchio stile ma dotate di tutti i comfort, compreso il Wifi.

Per la colazione ci si può affidare al ristorante dell’hotel, The Cowboy Ranch House.

Verifica disponibilità

Bryce Canyon Inn

Tropic

Il Bryce Canyon Inn di Tropic, in Utah, si trova circa 15 chilometri ad est del Bryce Canyon National Park. Chi decide di alloggiare qui verrà ospitato in caratteristiche cabine che offrono una vista mozzafiato sul panorama circostante.

Verifica disponibilità

Come arrivare

Come arrivare al Bryce Canyon

Il Bryce Canyon National Park si può raggiungere solo con l’automobile. Di seguito, vi ho elencato tutti i percorsi disponibili:

da nord

Imboccate la I-15 in direzione sud verso la UT-20 (uscita 95). Proseguite verso est sulla UT-20 fino alla US-89. Continuate sulla US-89 in direzione sud fino alla UT-12.

Percorrete la UT-12 in direzione est fino alla UT-63. Prendete la UT-63 e continuate in direzione sud fino al Bryce Canyon National Park.

Il Visitor Center è situato a poco più di 2 chilometri dall’ingresso del parco.

da sud passando per lo Zion National Park

Imboccate la I-15 e proseguite in direzione nord verso la UT-9 (uscita 16). Seguite la UT-9 in direzione est, passate attraverso lo Zion National Park, e proseguite fino alla US-89.

Dirigetevi a nord, verso la US-89 e poi proseguite sulla UT-12. Continuate sulla UT-12 in direzione est fino alla UT-63. Imboccate la UT-63 e proseguite verso sud fino al Bryce Canyon National Park.

Strada panoramica (ideale da percorrere in estate e all’inizio dell’autunno)

Prendete la I-15 in direzione nord e proseguite fino all’uscita 59. Continuate in direzione est fino alla 200 north, poi proseguite verso sud su Main Street fino a Center Street/UT-14.

Continuate a viaggiare in direzione est sulla UT-14 fino alla US-89. Proseguite in direzione nord sulla US-89 fino alla UT-12. Seguite la UT-12 in direzione est fino alla UT-63. Imboccate la UT-63 in direzione sud fino a raggiungere il Bryce Canyon National Park.

da sud attraverso la Bear (Dog) Valley

Imboccate la  I-15 e proseguite in direzione nord fino alla UT-20 (uscita 95). Continuate verso est sulla UT-20 fino ad arrivare alla US-89. Seguite la US-89 in direzione sud fino alla UT-12.

Continuate sulla UT-12 in direzione est fino alla UT-63. Prendete la UT-63 e continuate in direzione sud fino al Bryce Canyon National Park.

da Las Vegas

Imboccate lo svincolo per la I-515 N/US-93 N/ US-95 N, proseguite sulla I-15 verso la UT-20 E.

Raggiunta Iron County, prendete l’uscita 95 ed entrate nella I-515 N/US-93 N/ US-95 N, quindi imboccate l’uscita 76B per entrare nella I-15 N/US-93 N e proseguite in direzione di Salt Lake City.

Continuate a seguire la I-15 N, attraversate l’Arizona ed entrate in Utah, quindi prendete l’uscita 95 per la UT-20 e continuate verso la US-89 in direzione est, quindi continuate sulla US-89 proseguendo verso sud fino alla UT -12 e poi andate di nuovo ad est fino ad arrivare alla UT-63.

A questo punto, continuate in direzione sud fino al Bryce Canyon.

Spostarsi all’interno del parco

Per spostarvi all’interno del parco potete utilizzare la vostra auto oppure la navetta gratuita messa a disposizione dei visitatori.

Orari e fermate della navetta

La navetta offerta gratuitamente dal parco ai visitatori del Bryce Canyon è attiva da aprile a ottobre con i seguenti orari:

  • dalla metà di aprile alla metà di maggio, e dal 1° al 29 ottobre, dalle 06:00 alle 18:00;
  • da metà maggio al 22 settembre, dalle 06:00 alle 19:00;
  • dal 23 al 30 settembre, dalle 06:00 alle 18:45.

Le fermate sono: Shuttle Station, Ruby’s Inn, Grand Hotel, Ruby’s Campground, Visitor Center, Sunset Campground, Bryce Point, Inspiration Point, Sunset Campgroud, Sunset Point, Bryce Canyon Lodge, Sunrise Point, Visitor Center, Shuttle Station.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *