domenica , 23 luglio 2017
Home > Grandi Parchi Americani del Sud Ovest > Grand Canyon National Park
Grand Canyon National Park
Grand Canyon National Park

Grand Canyon National Park

Situato nell’Arizona settentrionale, racchiude l’immensa gola del Grand Canyon. E’ uno dei parchi più conosciuti, considerato come una delle sette meraviglie del mondo, i suoi paesaggi sono stati scenografie ideali per numerosi film e documentari. Eppure ancora oggi quando ci si trova di fronte all’immensità del Grand Canyon non si può far altro che rimanere completamente attoniti e senza parole.

Guardando qualche scatto dei panorami e degli scorci offerti da tale bellezza della natura, non è difficile capire il perché: albe e tramonti senza paragoni, distese rocciose ed un’alternanza di altezze e dirupi a perdifiato, disegnano uno skyline difficile da dimenticare.

Indicazioni utili per la visita

Il Grand Canyon, inoltre, è anche ricco di fauna selvatica. Durante l’escursione, sarà possibile udire un ululato di un coyote, avvistare una particolare specie di cervo mulo o un raro esemplare di grande gufo cornuto. Momenti unici e indimenticabili, che solo un’esperienza tra le grandi vette rocciose della gola dell’Arizona può regalare.
Un luogo incontaminato e magico, perfetto per chi vuole staccare la spina e dimenticarsi il caos cittadino, regalandosi momenti di silenzio e intensa riflessione.

Come tutti i luoghi naturali e selvaggi, anche il Grand Canyon va affrontato con preparazione, ed un po’ di attenzione, studiando bene un itinerario e rispettando alcune buone norme, che renderanno il vostro soggiorno un evento fantastico.

Sembrerà banale, ma è sempre bene ricordarlo: le montagne rocciose del Grand Canyon si stagliano in luoghi desertici, pertanto, prima di avventurarvi lungo i percorsi più diversi, ricordate sempre di portare con voi una ragionevole quantità d’acqua per soffrire meno il caldo e godervi il viaggio, senza pensieri.

Se non avete mai esplorato il Grand Canyon, un ottimo punto di partenza è quello di iniziare la vostra visita dal celebre Bright Angel Trail, uno dei percorsi più spettacolari della zona, lungo circa 15 km. Conosciuto come un’antica strada indiana, creata dai nativi americani per raggiungere con più facilità i torrenti, il Bright Angel Trail ha il vantaggio di offrire ai propri visitatori una notevole quantità di ombra (a seconda del momento della giornata) e numerosi spot per fare rifornimento di acqua e cibo.

Dal punto di partenza, situato a sud del Grand Canyon, si potrà scendere fino ad arrivare nei pressi del fiume Colorado, per poi concludere il tour nei pressi di Phantom Ranch, il luogo dove i viaggiatori più avventurosi sono soliti trascorrere la notte.

Per chi vuole vedere, oltre alle montagne rocciose, anche la bellezza dell’acqua nella sua forma più autentica e selvaggia, il Grand Canyon non offre solo lo spettacolo del fiume Colorado, ma anche le meravigliose cascate Ribbon, a nord del Rim’s Kaibab Trail e le cascate di Havasu, alte 36 metri e situate nella riserva indiana di Havasupai, non solo da ammirare, ma dove immergersi per godere di un piacevole bagno nella piscina naturale creata dal getto d’acqua.

Ma ora entriamo nel dettaglio e vediamo come visitare il Grand Canyon e cosa vedere.

North Rim

Il Grand Canyon North Rim è la parte più remota del Canyon ed è vicino al confine con lo Utah. Meno affollato del South Rim ha un’altezza complessiva di 2438 metri ed è caratterizzato da un clima subalpino. Il North Rim è aperto al pubblico da metà maggio ad ottobre. Si raggiunge tramite la Route 67.

In questa parte del Grand Canyon si vive un’ esperienza di totale immersione nella natura.

I servizi sono ridotti all’essenziale con un ufficio turistico, un negozio di souvenir e una libreria.

E’ il luogo ideale per gli appassionati di attività all’aria aperta. Si possono fare escursioni sul bordo o all’interno del Canyon e passeggiate a cavallo (da metà maggio a metà ottobre) o a dorso di mulo, percorsi in bici ed escursioni notturne guidate.

Chi vuole spendere un po’ di più può godersi l’esperienza di vedere il North Rim dall’alto con dei tour in aereo o in elicottero, oppure fare rafting con barche a motore o a remi. C’è poi un intero programma di attività tenute dai Rangers che comprendono conferenze e passeggiate educative.

Cosa vedere nel North Rim

Numerosi sono i punti di interesse. Point Royal. Cape Royal, che è raggiungibile attraverso una strada panoramica, la North Rim Scenic Route, ed offre una vista che appare infinita e spazia da est a ovest; è una destinazione popolare per vedere albe e tramonti. Per lo stesso motivo è molto popolare anche Bright Angel Point.

Il punto più alto con 2683 metri è Point Imperial, che si affaccia sul Painted Desrt e la parte est del canyon.

Info su orari e costi del North Rim

Il parco è aperto dal 16 al 31 di ottobre dalle 9 del mattino alle 4 di pomeriggio, mentre dal primo novembre al primo dicembre è aperto ma con i servizio ridotti al minimo. In inverno è raggiungibile solo dagli escursionisti se le condizioni meteo lo permettono.

L’ingresso costa $25 per ogni veicolo e la quota per il campeggio va da $17 fino a $25.

Dove dormire vicino al North Rim

Per quanto riguarda i servizi ricettivi all’interno del parco c’è il Grand Canyon Lodge.

Se la vostra tappa successiva è il Bryce Canyon o lo Zion Canyon, il suggerimento è di prendere un hotel nella bella cittadina di Kanab, la quale è strategicamente posizionata al centro dei tre parchi.

I 5 hotel consigliati a Kanab sono:

Fuori dal parco si può trovare alloggio al Kaibab Lodge, che dista 18 miglia dal parco, oppure ancora a Jacob Lake, Kanab e Page, che distano rispettivamente 44, 81 e 154 miglia dal North Rim.

Grand Canyon South Rim

C’è una navetta giornaliera che collega il North Rim con il South Rim: parte al mattino dal North Rim ed impiega circa 4 ore e mezzo per arrivare a destinazione. Nel pomeriggio parte dal South Rim ed arriva in serata.

Navette bus charter partono anche da Flagstaff e Las Vegas.

Il Grand Canyon South Rim è situato interamente all’interno dei confini dell’Arizona. E’ la parte del parco più popolare e visitata.

E’ di certo migliore del North Rim perché è più facilmente raggiungibile, è aperta 24 h su 24, 365 giorni l’anno ed ha un offerta di servizi molto più ampia e articolata. E’ la parte del Grand Canyon che viene consigliata a chi non lo ha mai visitato prima. Il periodo ideale per visitarlo è quello estivo.

Contrariamente a quanto si può pensare, il South Rim non è strutturato come un parco divertimenti. Anche qui le attività all’aria aperta dominano la scena.

C’è una lunga lista di postazioni ideali per godersi la magia dell’alba e del tramonto: da Mather Point o da Yaki Point è possibile veder sorgere il sole su East Rim, Pipe Creek Vista, Yaki Point , Grand View e Moran Point sono altri due luoghi ideali per osservare l’inizio e la fine del giorno.

Gli amanti delle escursioni guidate hanno un ampio ventaglio di opportunità: c’è il Rim Trail (o Rim to Rim), un percorso che si snoda per tutta la lunghezza del canyon, Bright Angel Loop e South Kaibab, e poi Havasupai Falls, Indian Gardens, Horseshoe Mesa. Ovviamente non mancano le escursioni a cavallo e a dorso di mulo e i percorsi praticabili in bici. Ci sono anche alcuni siti per praticare il campeggio sia in tenda che in camper.

Chi vuole visitare il sito in automobile può farlo attraverso la Desert View Drive, un percorso che si estende per 40 chilometri attraverso il South Rim e termina con il Desert View Watchpoint (raggiungibile dal parcheggio tramite un breve tratto da percorrere a piedi), dove è situata una torretta d’osservazione dipinta con i murales di Mary Colter.

Nel 1989 è stata riattivata la Grand Canyon Railway che ha reso possibile la realizzazione di tour in treno.

Per chi vuole spendere di più anche qui sono disponibili i tour in aereo ed elicottero e il rafting.

Il Grand Canyon Village è attrezzato con tutte le comodità: ufficio turistico, ATM, ufficio postale, clinica, punti ristoro, cappella, librerie, gift shop.

Anche qui si può assistere a conferenze e percorsi didattici tenuti dai Rangers.

Il Grand Canyon South Rim ospita alcuni edifici storici (Lookout Studio, Hopi House, Train Depot, Desert View Watchover) e due musei, lo Yavapai Museum of Geology e Tusayan Ruin e Museum.

La quota di ingresso è di $25 a veicolo. Per muoversi dentro il parco è attivo un servizio di bus navetta che porta i visitatori da un punto di interesse all’altro.

Per quanto riguarda i servizi ricettivi, all’interno del parco ci sono ben 7 alberghi, e altri hotel e motel si possono trovare nella vicina Tusayan.

Come raggiungere il South Rim

Il South Rim è situato 60 miglia a nord di Williams, in Arizona. Si può raggiungere sia tramite la Route 64 via la Interstate 40, oppure venendo da Flagstaff attraverso la Route 180. Per arrivare qui è possibile utilizzare i numerosi servizi di bus oppure il treno.

L’aeroporto più vicino è quello di Phoenix.

Sia che si pianifichi una visita al North Rim o al South Rim è consigliabile prenotare alberghi e pacchetti turistici con un anno di anticipo.

A 218 miglia dal North Rim e a 20,7 miglia dal South Rim, nei territori della tribù Hualapai, si trova il Grand Canyon West Rim, dove è situata un’attrazione unica nel suo genere: il Grand Canyon Skywalk.

Lo Skywalk è una spettacolare piattaforma interamente realizzata in vetro, che si estende per 20 metri sul vuoto del canyon, dando così la possibilità ai visitatori di godere di una vista unica. E’ un’attrazione che vale assolutamente la pena visitare.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutto America.it

Tutto America.it

44 Condivisioni
Condividi44
Condividi
Pin
Tweet
+1
X