Museo delle spie a Washington

Museo delle spie a Washington DC

 

Attori istrionici, brillanti doppiogiochisti e dalle sette vite, gli agenti segreti da sempre esercitano un fascino invincibile sulla gente comune: che sia per le loro missioni impossibili o per una vita che definire da romanzo è davvero riduttivo, poco importa. Si contano sulle dita di una mano coloro che non hanno amato e tifato per James, James Bond nelle sue infinite missioni che, con acutezza e fantasia, Ian Fleming ha tratteggiato in numerosi romanzi.

In una vita immersa nel mistero, una sola cosa è certa: nulla è come sembra. A partire dall’identità della spia fino agli oggetti utilizzati, l’apparenza domina le vite di questi coraggiosi agenti e non solamente sul grande schermo.

Nella vita reale, le cose non vanno molto diversamente: gli agenti segreti non sono una leggenda, ma una folta schiera di coraggiosi uomini e donne che, sacrificata famiglia e ordinaria esistenza, si lanciano in delicate missioni di spionaggio, rischiando a ogni battito di ciglia lo smascheramento e, soprattutto, la propria vita. Il loro coraggio e la loro determinazione il più delle volte cambia il corso della storia. Non mi credete? Organizzate una gita all’International Spy Museum di Washington DC: ve lo confermerà.

Aperto al pubblico nel luglio 2002, è il più grande museo al mondo dove l’arte, la storia e una ricchissima collezione di manufatti della professione di agente segreto viene mostrata senza limiti cronologici o spaziali. A differenza di altri musei tematici, infatti, quest’esposizione non si focalizza su alcuni determinati eventi (come la Seconda Guerra Mondiale o la Guerra fredda) nell’analisi del ruolo delle spie, ma offre un panorama completo, a 360 gradi.

Quello che, sicuramente, colpisce a prima vista sono i piccoli capolavori di ingegneria e furbizia, design e funzionalità quali gli oggetti in dotazione agli agenti effettivamente sono. Una telecamera nascosta in un rossetto è solo l’esempio più celebre di come il corso della Storia sia stato segnato anche da piccoli e insospettabili oggetti che, grazie alle posizioni ricoperte dai curatori (figure di spicco dell’FBI, della CIA, ma anche esperti di codici segreti e di crittografia), è stato possibile recuperare, contestualizzare ed esporre al pubblico. Accanto agli oggetti di proprietà del museo, non mancano mostre temporanee, allestite con quelli che i collezionisti privati di tutto il mondo concedono in prestito temporaneo.

Visitando il museo, potremo apprendere in maniera chiara, interessante e arricchente le tecniche (dall’occultamento al sabotaggio) e gli strumenti (dagli scritti segreti ai microchip) che le spie vere utilizzano nel corso delle loro missioni: potremo dapprima assistere a un film e, poi, partire per un tour che, fra 200 oggetti, ci calerà in un mondo parallelo, fatto di suspence e di analisi psicologiche, ma anche di salti mortali che gli agenti segreti di tutti i tempi, dai più antichi a oggi, hanno messo in essere pur di mantenere la copertura della loro identità. Oltre allo spazio espositivo (circa 6.000 mq), il museo offre eventi di vario genere: letture e approfondimenti tematici, proiezioni video e attività per bambini e famiglie sono spesso in programma, di modo da rendere la visita ancora più coinvolgente.

In questo interessante viaggio ripercorreremo le vite, le missioni (ben contestualizzate con richiami storici) e i risultati che, muovendosi nell’ombra, gli agenti segreti hanno saputo ottenere, scoprendo in quale misura hanno inciso sui destini dell’Umanità. Ne uscirà un mondo affascinante e incredibile e un nuovo modo di leggere le vicende passate e attuali, verso le quali, comprensibilmente, il museo da’ ampio spazio, riservando un film conclusivo sugli eventi del 21simo secolo.

Amanti della storia tradizionale e di quella della con i “se” e con i “ma”, curiosi del complotto e del design di oggetti, strateghi e psicologi, ma anche bambini e fan di 007 troveranno qui pane per i loro denti: una mostra più unica che rara al mondo per tributare l’intelligenza e la capacità umana di ingegnare oggetti e raffinate strategie per non guardare più il mondo con gli stessi occhi di prima.

E, credetemi, nemmeno il vostro vicino di casa.

Dove si trova

L’International Spy Museum si trova a Washington DC, a 800 F Street, NW; è normalmente aperto dalle 10 alle 18, con ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

Orari

Chiuso a Thanksgiving Day e a Natale, segue orari prolungati durante l’estate e le festività.

Ingresso

L’ingresso per i minori di 6 anni è gratuito ed è perfettamente accessibile ai visitatori con disabilità.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *