mercoledì , 29 marzo 2017
Home > Canada > Cascate del Niagara
Cascate del Niagara
Cascate del Niagara

Cascate del Niagara

Talmente famose che non hanno bisogno di presentazioni, parliamo delle Cascate del Niagara. Un viaggio a New York o nella zona dell’Ontario in Canada, non può naturalmente non includere una tappa in questa meraviglia naturale, unica al mondo, facilmente raggiungibili da Toronto. Uno spettacolo che non teme rivali e di fronte al quale la maestosità della natura prorompe in una potenza da lasciare allibiti.

Appariranno forse un po’ curiosi i toponimi che compongono le Cascate del Niagara, Bridal Veil Falls (cascate a velo nuziale, che indicano le più piccole appartenenti agli USA) o Maid Of The Mist Pool (pozza della fanciulla della nebbia, che è il bacino dove le cascate cadono): graziosi e fors’anche fragili rispetto alla potenza della natura che pare tutta concentrarsi nelle Cascate.

Dove si trovano le Cascate del Niagara

Le Cascate si trovano tra il Canada e gli Stati Uniti, più precisamente tra l’Ontario (Stato canadese) e lo Stato di New York.

Da New York City distano circa 650 km e per raggiungerle in auto ci vogliono grosso modo 6h30m. Molto più vicina è Toronto, la quale dista appena 133 km o 1h30 minuti in auto.

Tour delle Cascate del Niagara

Da New York

Tour di un giorno in aereo

Questo tour è l’ideale per chi trascorre circa una settimana a New York e quindi non ha troppo tempo da dedicare al di fuori della Grande Mela. Prevede il trasferimento in aereo da New York fino a Buffalo e da qui si raggiungono le Cascate in pullman, in meno di 30 minuti.
Prenota il tour di un giorno alle Cascate

Tour di due giorni

Questo tour prevede il trasferimento da New York in autobus e quindi ha un costa anche più contenuto. Permette di godere del panorama durante il viaggio. Si arriva nel pomeriggio alle Cascate e consente anche di ammirarle in notturna. Nel viaggio di ritorno è previsto anche uno stop ad un outlet. Nel costo del tour è incluso anche il pernottamento alle Cascate con prima colazione.
Prenota il tour di due giorni alle Cascate in italiano

Tour di tre giorni

Questo tour è un’ottima soluzione per coniugare un viaggio a New York, con una bella escursione di 3 giorni all’insegna della natura e non solo. Infatti si visiteranno le Cascate del Niagara, le splendide 1000 Islands e Toronto.
Prenota il tour di tre giorni in italiano

Da Toronto

Tour di un giorno

Tour di un giorno con partenza da Toronto. Oltre alla visita delle Cascate del Niagara, questo tour consente di scoprire anche la graziosa cittadina Niagara-on-the-Lake e include una crociera nelle Cascate e il pranzo a buffet con spettacolare vista sulle Cascate.
Prenota il tour di un giorno da Toronto

Tour in elicottero delle Cascate

A differenza delle precedenti attività questo tour non prevede il trasferimento alle Cascate, quindi dovrete prenotare uno dei tour di cui sopra oppure recarvici per conto vostro. Il tour della durata di 9 minuti consente di ammirare questo spettacolo della natura da una prospettiva privilegiata.
Prenota il tour in elicottero

La leggenda dietro le Cascate

D’altronde non potrebbero essere altrimenti, derivando dalla grazia e dalla delicatezza di una giovane ragazza di nome Lelawala. La leggenda narra che il padre l’aveva destinata a un matrimonio forzato, ma il suo cuore apparteneva a He-No, il dio Tuono che abitava dietro la Cascata a Ferro di cavallo.

Per non tradire il suo vero amore la giovane si precipitò, a bordo di una pagoda, dalle Cascate e, a mezz’aria, fu presa in volo da He-No. I loro spiriti, secondo la tradizione, andarono a vivere nel santuario del Dio Tuono sotto le cascate, rendendo la ragazza eternamente nota come la dama della nebbia, a causa del vapore acqueo.

Una storia così struggente ambientata in uno scenario davvero senza paragoni non poteva non far divenire le Cascate una meta ambita da molte coppie in viaggio di nozze. Ad inaugurare la tradizione pare fosse stato Gerolamo Bonaparte, fratello del più noto Napoleone, nel XIX secolo; in seguito, una campagna pubblicitaria di una compagnia ferroviaria ne consolidò l’usanza e il Niagara di Henry Hathaway, con l’icona Marylin Monroe, ne suggellò la vocazione di meta per sposini.

Qualche dato sulle Cascate

Che siate o meno in luna di miele, non potrete che perdervi nell’incanto di uno spettacolo naturale che non ha assolutamente paragoni al mondo. La loro dirompente forza non sta nell’altezza (sono piuttosto bassine, soli 52 metri), ma nella larghezza del letto fluviale (675 metri) che, combinata con la portata idrica media di 110.000 metri cubi, presenta un effetto così speciale da non trovare riscontro in nessun altro posto al mondo.

Tecnicamente, per la loro conformazione semicircolare sono definite horseshoe falls (a ferro di cavallo) e la costa canadese è pacificamente riconosciuta come la migliore per apprezzarne l’immensità.

Le Cascate del Niagara dal White Water Walk
Le Cascate del Niagara dal White Water Walk

I punti migliori di osservazione

Qui, la terrazza panoramica Table Rock è uno dei punti di osservazione più suggestivi; non di meno sarà particolarmente emozionante un viaggio a bordo della storica imbarcazione Maid Of The Mist nei mesi estivi, che dal 1846 permette a centinaia di turisti di avvicinarsi alla nebulosa cortina di vapore acqueo.

Per una visione “dietro le quinte” delle Cascate si può percorrere il White Water Walk; da ultimo, come non concedersi una panoramica dalla Minolta Tower che nei giorni di sereno assoluto permette di scorgere anche Toronto?

Indubbiamente, le Niagara Falls restano l’attrattiva principale della penisola del Niagara, con uno spettacolo che richiama oltre 14 milioni di spettatori all’anno. Dunque, conviene assolutamente non perdersi un tesoro che si stima estinguersi da qui a 25.000 anni, a causa dell’erosione, e che indusse il celebre scrittore Charles Dickens a dire “Qualsiasi cosa detta di questo luogo mirabile sarebbe mera sciocchezza”.

Cosa fare nelle vicinanze delle Cascate

I dintorni delle Cascate offrono varie occasioni di intrattenimento. Lungo Clifton Hill c’è una sterminata distesa di musei più vari, dalle riproduzioni di cera alla casa di Dracula.

Il mio consiglio è, fra tutti, di entrare nella Daredevil Gallery che custodisce i reperti e testimonianze sulle avventure di coloro che osarono sfidare le Cascate, gettandosi con alterna fortuna in esse. Dopo il frastuono delle Cascate e i flussi di turisti, un po’ di pace e di silenzio si potrà godere nel quieto tempio di Ten Thousand Buddhas Sarira Stupa.

Poco fuori, potrete avere un’idea di quale paesaggio trovò René Robert Cavelier, Signore di la Salle, quando arrivò prima della colonizzazione europea nel 1677: uno scenario ancora incontaminato è conservato alla Niagara Glen Nature Reserve.

Nella più turistica Niagara-on-the-lake si può passeggiare fra strade dall’aria coloniale e viali alberati, visitando il Niagara Apothecary, con esposizione di storici medicamenti, giare e manifesti pubblicitari o il Fort George, fortino militare ben conservato del fine XVIII secolo.

In estate come non approfittare della pregevole rassegna teatrale in occasione dello Shaw Festival che, a dispetto del nome, propone opere non solo di Bernand Shaw, ma anche di Virginia Woolf e Oscar Wilde, fra gli altri?

Risalendo la Niagara Peninsula, potrete trovare numerosi posti dove degustare i pregevoli prodotti viticoli dal sapore intenso e dolce che da tempo hanno reso questa zona famosa per il turismo enogastronomico.

Se dopo le Cascate del Niagara la vostra meta è Toronto, concedetevi una sosta a Hamilton, una città industriale che al di là delle apparenze riuscirà a stupirvi. Un salto al Canadian Football Hall Of Fame & Museum per scoprire di tutto e di più sulla storia del Canadian Football League, uno all’African Lion Safari per la gioia dei piccini, uno al Canadian Warplane Heritage Museum per visionare una trentina di velivoli della II guerra mondiale e di quella di Corea e uno al Whistgern Historic House and Garden per vedere i lussi e gli agi di una famiglia di maggiorenti. Se sarete stanchi, segnatevi il Royal Botanical Gardens dove poter ricaricare le pile, nella suggestiva ambientazione dei laghetti, cascate e alberi rari.

Una tappa alle Niagara Falls più che una concessione è un obbligo, per ammirare e contemplare l’immensità della natura e della sua potenza che, con quello che quasi si potrebbe definire un “balzello”, da secoli incanta miliardi di persone.

Altre letture che potrebbero interessarti

Riguardo Carlo Galici - Viaggi.city

Guarda anche

Consigli utili per il Canada

Consigli utili per il Canada

Funzionano i miei apparecchi elettronici? (iPad, smartphone, piastra, ecc.)? La corrente in Canada è 120 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *