Alla scoperta dei Grandi parchi americani

   

Università americane, Stati Uniti   arrow


Negli Stati Uniti la strada dell’istruzione universitaria si imbocca dal college, al termine della high school, che equivale al nostro liceo. Da quel momento sono tre i passaggi che portano al “Ph. D.” (dal latino Philosophiae Doctor), il titolo di studio più qualificato, che corrisponde al dottorato.

Il primo livello di istruzione universitaria dopo il diploma di scuola superiore è rappresentato dai corsi a livello undergraduate che possono avere durata biennale e quadriennale. I primi due anni hanno un valore propedeutico, mentre gli ultimi sono quelli della specializzazione. Il titolo di studio concesso dal college è il “Bachelor” (“Bachelor of arts” per le materie umanistiche, “Bachelor of science” per quelle scientifiche, oppure “Bachelor’s degree” per l’amministrazione, l’architettura, la giurisprudenza, la pedagogia e così via).

La vera e propria specializzazione si consegue con i corsi a livello graduate nelle graduate schools dove si ottiene, solitamente nel giro di due anni, il “Master’s degree“, titolo necessario per accedere a molte professioni (come quella di medico chirurgo, dentista, avvocato, architetto, ingegnere) e a posti d’insegnamento. Le scelte perseguibili sono in tutto un centinaio e possono essere approfondite anche con il dottorato, il Philosophy Doctor “Ph. D.”, che implica l’impiego di almeno tre anni dedicati alla ricerca e allo studio a tempo pieno in attività individuali che portano alla redazione di una tesi finale.


Columbia University, New York
Il campus della Columbia University ad Harlem, New York

L’iscrizione ai college è un’operazione complessa e richiede una lunga trafila fra raccolta di documenti, certificati e lettere di presentazione, spedizione degli stessi, che deve avvenire entro il 15 aprile dell’anno precedente quello dell’iscrizione.


Questo succede perché fra le diverse migliaia di scuole esistenti negli Usa le principali università sono naturalmente le più ambite e richieste e l’ammissione è molto competitiva. È quindi opportuno sceglierne sette o otto con cui prendere contatto. Inoltre, prima di inviare le proprie candidature è opportuno anche calcolare, per ciascuna delle università selezionate, un preventivo delle tasse scolastiche e dei costi.

Condizione essenziale per frequentare l’università negli Stati Uniti è la conoscenza della lingua che viene accertata tramite il Toefl (Test of English as a Foreign Language), il Sat (Scholastic Aptitude Test) oppure lo Standard Achievement Test, cui è bene iscriversi con un anno di anticipo. Per ottenere il punteggio necessario per frequentare le scuole migliori è necessaria una più che discreta preparazione.

Una volta ammesso al college, anche lo studente straniero può contribuire al proprio sostentamento accettando un lavoro all’interno dell’istituto, scelta che gli permetterà di ricevere uno stipendio. È inoltre possibile usufruire di borse di studio messe a disposizione dal governo, o da altri enti, sia italiani sia statunitensi. Per studiare in America è necessario un visto speciale, diverso da quello turistico che non permette di svolgere un’attività professionale.

Oltre a un periodo di studio all’estero, è possibile anche completare la propria formazione scolastica con un’esperienza lavorativa: le opportunità di lavoro più interessanti sono offerte dalle due formule, internships e summer jobs.

APPROFONDIMENTI:


 


128 commenti

  1. Giuseppe scrive:

    Ehi ciao io l’anno prossimo mi appresto a fare un anno all’estero . Il mio quarto anno . Avrei voglia di prolungare il mio visto e rimanere lì a concludere i miei studi universitari. Mi Sapete Dire che percorso dettagliato dovrei seguire per farlo? Grazie in anticipo:)

  2. Sagnini betty scrive:

    io vorrei sapere quali sono gli università
    gratis di NEW YORK

  3. Edoardo scrive:

    salve io vorrei sapere quali universita’ americane offrono il corso di ingegneria navale, grazie :)

  4. simona scrive:

    Salve Carlo, ho un quesito un po’ “laterale”, si tratta di mia figlia sedicenne, al terzo anno di liceo artistico, che vuole affrontare a tutti i costi il quarto anno presso una high school americana, per ottenere il graduate, rientrare e diplomarsi poi in Italia. E’ effettivamente tutto permesso dagli attuali ordinamenti giuridici, ma quel che mi lascia perplessa è il livello educativo delle high school rispetto ai licei italiani. Lei che ne pensa? Non sarebbe più qualificante laurearsi qui e poi iscriversi ad un università negli Stati Uniti? grazie fin da ora

  5. Claudia scrive:

    Ciao Carlo, mi chiamo Claudia e fra un paio di anni mi laureerò alla triennale di Psicologia. So che la laurea italiana di psicologia non è riconosciuta in America, ma bisogna frequentare da capo l’università o si deve solo integrare? Un’altra cosa: nel caso uno straniero sia in possesso della Green Card, il procedimento di iscrizione all’università americana cambia? Grazie mille

Prima di scrivere un commento, accertati che la risposta che cerchi sia già sul sito o nei commenti. Usa la casella "Cerca nel sito". Le domande a cui abbiamo già risposto verranno cancellate.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 2 = zero

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>