Top of the Rock

Top of the Rock

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 11 Febbraio 2019

 

Il Top of the Rock è il grattacielo che fa parte del complesso del Rockefeller Center.

L’imponente edificio della General Elettric è molto famoso, essendo una delle attrazioni più amate da turisti e locali che si recano al suo interno non solo per la terrazza panoramica, ma anche per passare del tempo in uno dei luoghi più suggestivi di Manhattan.

Altezza del grattacielo

Top of the Rock – o 30 Rockfeller Center – è un edificio costruito a forma di nave ed è il più alto del complesso del Rockefeller Center.

La sua altezza è pari a 259 metri, così da farlo posizionare al terzo posto tra i grattacieli più famosi di New York: possiede 70 piani, di cui gli ultimi tre adibiti come osservatorio.

Una delle sue caratteristiche è l‘ascensore che porta i suoi ospiti sino all’osservatorio in soli 30 secondi, con un’organizzazione da parte dello staff alquanto maniacale e precisa.

Visitare il Top of the Rock

Imperdibile una visita al Top of the Rock che si erge maestoso al Rockfeller Center, visibile direttamente dalla 5th Avenue e non lontano dall’Empire State Building.

L’edificio vanta il 14° posto nella classifica degli edifici più alti di New York con circa 60 ascensori firmati Schindler al suo interno.

Se è l’orario di aperitivo o cena, il consiglio è quello di visitare il 65° piano dove si trova il tanto rinomato ristorante Rainbow Room – primo locale realizzato all’interno di un grattacielo sin dal 1934.

Una storia esclusiva quella di questo ristorante, chiuso per crisi nel 2007 ma riaperto nel 2014 totalmente rinnovato e con l’aggiunta di una sala da ballo e cocktail bar: solo per questo vale la pena di una visita – per una serata diversa dal solito.

Dal 67° piano sino al 69° ci sono i ponti di osservazione che danno un’immagine di Manhattan suggestiva in ogni stagione: da quei punti si può ammirare Central Park in tutto il suo splendore, la Statua della Libertà e l’Empire State Building.

Da non perdere il 70° piano che regala la visione totale del luogo a 360° gradi.

Questi osservatori sono molto particolari, infatti le terrazze sono protette – per motivi di sicurezza – da placche trasparenti in plexiglass e sul tetto è possibile restare all’aria aperta per avere la sensazione di volare su New York.

Ma durante il periodo invernale, al fine di non rinunciare alla visita, sarà possibile rimanere anche all’interno – provvisto di wi-fi gratuito – e fotografare tutto il meglio della città che non dorme mai.

Biglietti

Per acquistare i biglietti il consiglio è quello di farlo preventivamente online per evitare le code, oppure ottenere numerosi sconti grazie ai vari pass.

Il consiglio di Carlo
Per spendere poco sul prezzo dei biglietti e saltare le file, se visiti almeno due attrazioni è conveniente acquistare un pass.

Scopri i migliori pass per le attrazioni

I prezzi – salvo variazione – di ogni biglietto sono:

  • 36.00$ per adulti
  • 34.00$ dollari per persone maggiori di 62 anni
  • 30.00$ per i minori da 6 ai 12 anni

Se volete visitare il Top of the Rock durante il tramonto c’è un costo aggiuntivo di $10.

Se si ha possesso di un Pass, procedere con la stampa del voucher e recarsi direttamente dentro l’edificio per scegliere l’orario più consono alla visita.

Orari

Gli osservatori sono sempre aperti, sia durante le feste comandate o gli eventi importanti secondo il calendario americano, dalle ore 8 sino alle 24, con ultima corsa dell’ascensore alle ore 23.15.

Si chiede di porre particolare attenzione nei giorni 24 e 31 dicembre in quanto la chiusura viene anticipata alle 22, mentre il 1° gennaio l’apertura viene ritardata alle 10.

L’orario migliore per visitarlo e quando c’è meno fila

Per ammirare New York in tutto il suo splendore, il tramonto è l’orario che ogni persona potrebbe consigliare, grazie ai tanti colori che accarezzano la città e la suggestione che rende ogni angolo romantico illuminandosi pian piano al calare della notte.

Vista la grande affluenza di turisti, sarebbe sempre meglio prenotare la visita il giorno prima così da non perdere tempo con le code oppure recarsi all’edificio in orario di apertura (o, se si preferisce in orario di chiusura).

L’ascensore del Top of the Rock

Una delle grandi particolarità dell’edificio del Rockfeller Center è il suo ascensore – in realtà sono ben 60 dislocati su tutta l’area – che lascia senza parole ogni turista. Un tunnel verticale di 69 piani che vengono raggiunti in soli 30 secondi: al suo interno tutti i piani vengono tracciati da una linea Led blu fosforescente.

La coda non è lunghissima e l’organizzazione dello staff è coordinata per la salita e la discesa, al fine che non ci siano ritardi o ingorghi.

Gli altri osservatori di New York

New York, grazie ai suoi grattacieli famosi in ogni parte del mondo è capace di far vivere un sogno. Ma oltre al Top of the Rock, assolutamente da visitare troviamo:

  • Empire State Building il grattacielo più famoso che fa da cornice a proposte di matrimonio o film di ogni tipologia sin dai tempi più remoti. Il secondo edificio più alto invita a conoscere i due osservatori all’86° e 102° piano regalando una vista sulla parte Sud incredibile.
  • One World Trade Center l’ultimo arrivato, costruito vicino a dove erano posizionate le due Torri Gemelle prima dell’attentato dell’11 settembre 2001. Al primo posto per la sua altezza, offre una vista mozzafiato dal 102° piano e strumenti tecnologicamente avanzati (come il suo ascensore denominato Sky Pod).

Dove mangiare vicino al Top of the Rock

Top of the Rock si trova vicino alla 5th Avenue e nel complesso del Rockfeller Center dove è possibile trovare ogni sorta di ristorante, carretto degli Hot Dog e altri fast food tipici americani. Uno dei posti caratteristici dove assaggiare una cheesecake o cupcake è Magnolia Bakery – che qui ha aperto il suo primo negozio – famosa per essere stata citata in tutti i telefilm di maggior successo come Sex and the City.

Se si vuole optare per un pranzo o cena a base di carne, imperdibili i locali più frequentati della zona ovvero Nyy Steak e Del Frisco’s Double Eagle Steak House. Per i palati meno raffinati o per un pranzo veloce, il consiglio è quello di visitare il Bar Sixty Five frequentato maggiormente da manager della zona.

Storia e curiosità del Top of the Rock

Era il 1933 quando il GE Building viene completato, grazie al team di architetti che hanno fatto storia coordinati da Raymond Hood. Il suo primo nome fu RCA Building in onore di Radio Corporation of America – presente all’interno dell’edificio, poi cambiato successivamente nel 1988.

L’edificio, che propone un atrio per lo shopping, di sicuro sarà meno famoso dell’Empire State Building ma i suoi osservatori sono riconosciuti come i migliori in termini di posizione e vista da non perdere, per vivere una New York diversa dal solito.

Una delle curiosità che in pochi sanno è relativo allo scatto che il fotografo Charles Clyde Ebbets fece nel 1932 durante la costruzione dell’edificio denominandola Lunch a Top Skyscraper.

Uno dei più famosi grattacieli di New York è ornato dal fregio realizzato da Lee Lawrie: lo stesso ha voluto raffigurare la Sapienza riportando la frase:

“Wisdom and Knowledge shall be the stability of thy times”

ovvero:

“Saggezza e conoscenza dovranno essere la stabilità dei tuoi giorni” – tratto dal Libro di Isaia 33:6.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

I più prenotati di New York